Qualificazioni Russia 2018 - La Francia s'inceppa, Lussemburgo resiste: clamoroso 0-0 a Tolosa

I transalpini sciupano occasioni in serie, come accaduto anche all'andata, ma questa volta non trovano mai il varco, rischiando anche di capitolare. Due punti buttati via che complicano la situazione nel girone.

Qualificazioni Russia 2018 - La Francia s'inceppa, Lussemburgo resiste: clamoroso 0-0 a Tolosa
Fonte immagine: Twitter @FIFAWorldCup
Francia
0 0
Lussemburgo
Francia: (4-2-2-2) - Lloris; Sidibé, Koscielny, Umtiti, Kurzawa; Pogba, Kanté; Mbappé (59' Coman), Lemar; Giroud (60' Lacazette), Griezmann (81' Fekir). Alll. Deschamps
Lussemburgo: (4-4-1-1) - Joubert; Jans, Philipps, Malget, Janisch; O. Thill, Skenderovic, Martins Pereira, da Mota (59' Sinani); V. Thill (59' Rodrigues); Turpel (87' Holter). All. Holtz
ARBITRO: Stavrev (Macedonia). Ammoniti: Pogba (F); Jans, SInani, Janisch (L).
NOTE: Ottava giornata del gruppo A di qualificazione a Russia 2018, parte Europea. Gara giocata a Tolosa.

Succede l'incredibile a Tolosa, in una serata che doveva essere una festa. La Francia, lontana da Saint-Denis, raccoglie un clamoroso pareggio interno contro il piccolo e molto meno quotato Lussemburgo, che in qualche modo resiste per novanta minuti agli attacchi transalpini - oltre trenta tiri nel corso dei novanta minuti, di cui nove in porta - e torna a casa con un prestigioso 0-0. Lo stop della squadra di Deschamps non solo desta scalpore, ma rimescola anche le carte nel gruppo A, con i Bleus non più così sicuri di poter blindare il primo posto, il quale dovrà essere conquistato con due vittorie nelle ultime due gare, in trasferta con la Bulgaria e in casa con la Bielorussia.

In campo per la Francia ci sono poche novità ma alcune sorprese, come Mbappé da titolare sulla destra al posto di Coman, in un ruolo non totalmente suo, ma che il nuovo acquisto del Psg dimostra di saper interpretare benissimo: lui e Griezmann girano intorno alla punta Giroud e si divertono, generando un paio di occasioni da due combinazioni magistrali. Sulla prima però le petit diable calcia alto un rigore in movimento, la seconda è un sinistro del classe 1998 che si spegne sull'esterno della rete. Nel giro di pochi minuti è già assedio, Griezmann e Pogba chiamano Joubert all'intervento, poi l'asso dell'Atletico Madrid coglie anche in pieno una traversa con una sassata su punizione; il Lussemburgo nel primo tempo si vede solo al 20' con un contropiede di Turpel mal finalizzato.

Anche nella ripresa la solfa non cambia, anche in certi frangenti la Francia sembra tirare leggermente i remi in barca contro l'organizzato 4-4-2 ospite. Deschamps si gioca le carte Lacazette e Coman al posto di Mbappé e Giroud, ma ad essere pericoloso è, poco dopo l'ora di gioco, Sidibé: colpo di testa che Joubert neutralizza. Il terzino del Monaco era stato pungente anche nel primo tempo con un paio di tentativi larghi ma interessanti. La porta sembra stregata per la finalista dell'ultimo Europeo: Lacazette ci prova di precisione ma il suo tiro vien salvato sulla linea, meglio fa Pogba di testa, ma si ferma sulla traversa. A dodici dal termine poi Lussemburgo prova anche a vincerla, con Rodrigues che sfonda a sinistra e da posizione defilata colpisce il palo. Gli ultimi sussulti francesi, anche con Fekir in campo, non portano a nulla. La festa è per Holtz e i suoi, che con tanta fortuna e abnegazione escono indenni da Tolosa.