Belgio, i ventisette convocati di Martinez: Mertens si, Nainggolan no

I Diavoli Rossi, già qualificati al Mondiale, sosterranno le ultime due 'passerelle'

Belgio, i ventisette convocati di Martinez: Mertens si, Nainggolan no
Belgio, i ventisette convocati di Martinez: Mertens si, Nainggolan no

Il prossimo week-end sarà interamente dedicato alle Nazionali, con la disputa delle ultime gare valevoli per le qualificazioni al Mondiale di Russia 2018, contro la Bosnia-Erzegovina in trasferta e Cipro in casa. Oggi è la giornata nella quale tutti i commissari tecnici hanno diramato le rispettive liste con i convocati, e lo ha fatto, puntuale, anche quello del Belgio, Roberto Martinez.

Tra i ventisette scelti, figurano i nomi degli 'italiani' Jordan Lukaku, esterno sinistro della Lazio, e Dries Mertens, goleador del Napoli. Presenza fisse, quelle di Alderweireld, Vermaelen e del ristabilito Kompany in difesa, di De Bruyne, Fellaini e Witsel a centrocampo, e di Eden Hazard e Romelu Lukaku in attacco. Ancora out Radja Nainggolan, che continua a vivere un rapporto burrascoso con l'attuale allenatore dei Diavoli Rossi. A questo punto, sembra sempre più difficile che il 'Ninja' possa partecipare alla rassegna continentale.

L’ennesima esclusione di Nainggolan fa ovviamente rumore ed il ct Roberto Martinez non ha nascosto quali sono stati i fattori che l’hanno portato a tale scelta: “C’è una spiegazione a questo ed è molto semplice. Siamo attesi da alcune partite dove saremo alla ricerca della continuità. Non vogliamo usare le prossime due sfide per sperimentare. Da un punto di vista tattico, abbiamo trovato quello che per noi è il miglior modo per giocare ed io so qual è la posizione nella quale Radja si può esprimere meglio. Abbiamo altri grandi campioni nella nostra Nazionale”.

Questo l'elenco completo dei ventisette convocati:

Portieri: Casteels (Wolfburg), Courtois (Chelsea), Mignolet (Liverpool), Sels (Anderlecht)

Difensori: Alderweireld (Tottenham), Boyata (Celtic), Ciman (Montreal Impact), Dendoncker (Anderlecht), Komapany (Manchester City), J.Lukaku (Lazio), Meunier (PSG), Vermaelen (Barcellona), Vertonghen (Tottenham).

Centrocampisti: Chadli (WBA), De Bruyne (Manchester City), Defour (Burnley), Fellaini (Manchester United), Tielemans (Monaco), Witsel (Tianjin Quanjian).

Attaccanti: Batshuayi (Chelsea), Carrasco (Atletico Madrid), Hazard (Chelsea), T. Hazard (Borussia Monchengladbach), R. Lukaku (Manchester United), Mertens (Napoli), Mirallas (Everton), Origi (Wolfsburg).

Il Belgio, che ha letteralmente nominato il raggruppamente F, ha già staccato il pass per il Mondiale russo. Dopo otto gare, è primo con 22 punti in classifica, frutto di sette vittorie ed un solo pareggio, maturato sul campo della Grecia. Supremazia schiacciante rispetto alla concorrenza, testimoniata anche dal dato dei gol realizzati (35) a fronte dei soli tre subiti.