Argentina - Benedetto e Gomez titolari, Icardi e Dybala in panchina

L'attaccante del Boca e il capitano dell'Atalanta partiranno dal primo minuto, in panchina Icardi e Dybala.

Questa notte, alle ore 01.30 Italiane, l'Argentina scenderà in campo contro il Perù nella sfida valida per le qualificazioni al Mondiale 2018. E' una sfida decisiva visto che entrambe le squadre sono appaiate in classifica con 24 punti, in questo momento però l'Albiceleste sarebbe costretta a passare dallo spareggio vista la peggior differenza reti nei confronti di Peruviani. L'atmosfera è elettrica e la Bombonera, sede dell'incontro, è pronta a ribollire per trascinare gli uomini di Sampaoli al Mondiale, competizione con l'Argentina non salta dal 1970. 

L'ex tecnico del Siviglia è pronto a rivoluzionare il reparto offensivo visto che Icardi e Dybala si accomoderanno in panchina per far posto a Benedetto e al Papu Gomez. Il primo è stato acclamato dalla parte Xeneize che lo vuole in campo a tutti i costi in quello che è il suo stadio visto che gioca e segna gol a grappoli nel Boca Juniors. Sampaoli, intervenuto in conferenza stampa, ha anche spiegato che Icardi è arrivato con un piccolo problema, fastidio che l'attaccante dell'Inter si porta dietro da un po' di tempo e non è al 100% per la sfida cruciale che attende l'Argentina.

Secondo quanto riporta il quotidiano "Olè" il tecnico dell'Albiceleste ha provato tre formazioni differenti ma sempre con lo stesso modulo: 4-2-3-1. La più accreditata a partire titolare dal primo minuto è quella con Romero tra i pali, in difesa spazio ad Otamendi e Mascherano centrali con Acuna e Mercado terzini. Centrocampo a due con Biglia e Banega mentre davanti Di Maria e Gomez agiranno sulle fasce con Messi al centro a supporto di Dario Benedetto.

Il tecnico della Seleccion ha poi spiegato le sue scelte in conferenza stampa: "Messi deve muoversi in campo come fa nel suo club, il Barcellona. Inventare una posizione o strutturare qualcosa su di lui sarebbe pazzesco. E sempre con l'idea di essere vicini alla porta. Questo è il mio lavoro. Devo far capire che Leo è vitale nei pressi dell'area". Su Dybala: "Paulo è il nostro futuro e lo sappiamo. Il problema della compatibilità con Messi è legato a una posizione in campo, sono simili. Cerchiamo maggiori garanzie per questa gara".