Qualificazioni Russia 2018 - Wembley abbraccia l'Inghilterra, arriva la Slovenia

Con una vittoria - o un pareggio e non vittoria della Slovacchia - Southgate festeggerà in anticipo di una giornata la qualificazione al Mondiale di Russia. Tante assenze, da Jones a Delph passando per Alli.

Qualificazioni Russia 2018 - Wembley abbraccia l'Inghilterra, arriva la Slovenia
Fotomontaggio Vavel | Giorgio Dusi

Una vittoria per gioire, per mettersi alle spalle le critiche e proiettarsi immediatamente verso il mondiale di Russia 2018. L'Inghilterra, questa sera, in casa contro la Slovenia si gioca qualcosa in più di un semplice pass per volare al Mondiale, ma può dare un taglio col passato, mettere a tacere le critiche e i fischi ingenerosi arrivati post-vittoria a Malta e fare un passo avanti importante, lanciare il definitivo nuovo corso giovane gestito da Southgate. Una vittoria questa sera certificherebbe il primo posto, ma anche un pareggio, in caso di non vittoria della Slovacchia sul campo della Scozia. La Slovenia è invece obbligata a rimediare un risultato positivo: la Slovacchia è da superare per arrivare seconda.

0-0 nella gara d'andata con i miracoli di Hart, unico pareggio negli ultimi anni tra le due squadre: le altre quattro gare precedenti le ha vinte tutte l'Inghilterra.

Qui Inghilterra

Gareth Southgate deve fare i conti con le assenze - oltre che dei soliti noti come Rose - dello squalificato Dele Alli e degli infortunati dell'ultimo minuto Fabian Delph e Phil Jones. Il C.t. ha deciso di sostituirli con Harry Winks, talento del Tottenham chiamato un po' a sorpresa. La formazione che dovrebbe partire titolare sembra comunque piuttosto definita e prevedibile, con Stones verso una maglia da titolare in difesa e un centrocampo a tre per sopperire all'assenza di Alli.

La sorpresa potrebbe essere la presenza di Jesse Lingard a ballare tra le linee, con Sterling e Rashford sicuri del posto sulle fasce, mentre Henderson e Dier sono gli intoccabili della mediana che rimarrebbero più bloccati. Difficile trovi posto Chamberlain, in un momento molto negativo. La difesa davanti ad Hart dovrebbe essere la solita, con Walker, Cahill, il sopracitato Stones e Bertrand a completarla. Centravanti e capitano è Harry Kane, che potrebbe indossare la fascia di Capitano per la prima volta di una lunga serie: c'è infatti la possibilità che sarà lui il nuovo ufficiale capitano, dopo aver sperimentato la "fascia itinerante" in questi primi mesi di lavoro.

Inghilterra (4-3-3) - Hart; Walker, Cahill, Stones, Bertrand; Henderson, Dier, Lingard; Sterling, Kane, Rashford.

Fonte immagine: Twitter @England
Fonte immagine: Twitter @England

Qui Slovenia

Katanec dovrebbe optare per il proprio miglior undici, senza esclusioni particolari tra i suoi uomini più rappresentativi. Importante il rientro di Jokic sulla fascia sinistra, il quale completerà la difesa davanti ad Oblak con Skubic, Cesar e Mevlja. Centrocampo a due con Jasmin Kurtic e René Khrin, mentre Birsa, Ilicic e Verbic dovrebbero supportare l'unica punta Tim Matavz, il sostituto di Beric, ancora ai box ed escluso dalle convocazioni.

Slovenia (4-2-3-1) Oblak; Skubic, Cesar, Mevlja, Jokic; Kurtic, Khrin; Birsa, Ilicic, Verbic; Matavz.

Fonte immagine: Twitter @nzs_si
Fonte immagine: Twitter @nzs_si

Calcio d'inizio previsto per le ore 20.45 a Wembley Stadium, a Londra. Arbitro della sfida il tedesco Felix Zwayer.