Bundesliga Review: vincono Bayern e Borussia Dortmund, male il Werder Brema, sorpresa Ingolstadt

Il campionato tedesco fa il suo approdo su Vavel.com con 'Bundesliga Review', la rubrica settimanale sul meglio del calcio teutonico.

Bundesliga Review: vincono Bayern e Borussia Dortmund, male il Werder Brema, sorpresa Ingolstadt
Bundesliga Review: Vincono Bayern e Borussia Dortmund, male il Werder Brema, sorpresa Ingolstadt

Nell'ultimo week end è cominciata la Bundesliga, uno dei tornei di punta in Europa, che quest'anno potrete seguire nel dettaglio su Vavel.com. Ecco il recap della prima giornata del campionato tedesco

Bayern Monaco - Amburgo (5-0)

E' partito subito forte il Bayern Monaco campione di Germania in carica, che si è confermato 'bestia nera' dell'Amburgo battendolo 5-0 all'Allianz Arena. Gli uomini di Pep Guardiola sono andati in vantaggio al 27esimo minuto del primo tempo con un goal di testa dell'ex difensore della Roma Mehdi Benatia, che ha sfruttato al meglio un calcio piazzato battuto da Xabi Alonso.  Il 2-0, invece, è stato realizzato al 52esimo minuto di gioco da Robert Lewandowski, che ha battuto Renè Adler con un gran tiro sul primo palo, sfruttando un errore della difesa avversaria. Poco dopo, tra il 69' e il 73', è andato in scena lo show personale di Thomas Muller, autore di una doppietta. Primo goal da manuale del calcio, con un bel taglio dietro al difensore che lo marcava su un cross di Douglas Costa e un'incornata su cui Adler non ha potuto fare nulla, mentre il secondo è arrivato grazie a una grande giocata di Lewandowski, che ha servito il numero 25 con uno squisito passaggio tra le linee difensive dell'Amburgo, mettendo Muller in condizione di saltare il portiere e depositare il pallone in rete. L'ultimo goal del match è stato realizzato dall'esordiente Douglas Costa, che ha superato il portiere avversario con un bel tiro a giro da fuori area sul secondo palo.

Man of the match: Thomas Muller (Bayern Monaco)

Werder Brema - Schalke 04 (0-3)

Anche lo Schalke 04 di Julian Draxler ha cominciato bene la stagione, battendo i rivali del Werder Brema con il risultato di 3 a 0. Il grande obiettivo della sessione estiva di calciomercato della Juventus, però, non ha brillato molto in campo, lasciando il palcoscenico a Leroy Sane e Klass-Jan Huntelaar. La formazione di Gelsenkirchen ha sbloccato l'incontro grazie a una sfortunata autorete di Theodor Gebre Selassie, che ha scavalcato il suo portiere con un pallonetto nel tentativo di anticipare Huntelaar. Il raddoppio della squadra ospite è arrivato al 67esimo minuto, quando Choupo-Moting, imbeccato da Matip, con un destro preciso ha fulminato Felix Wiedwald, zittendo il pubblico di casa. Il match, poi, è stato definitivamente chiuso da Huntelaar, che ha sfruttato in modo perfetto un bell'assist di Sane, autore in precedenza di una dirompente discesa sulla fascia destra.

Man of the match: Klass-Jan Huntelaar (Schalke 04)

Bayer Leverkusen - Hoffenheim (2-1)

Buona la prima del Bayer Leverkusen, prossimo avversario della Lazio nei preliminari di Champions League, che ha battuto l'Hoffenheim grazie alle reti di Kiessling e Brandt, nonostante l'iniziale svantaggio a causa di una disattenzione, sfruttata da Steven Zuber, al primo goal in carriera in Bundesliga. Il Bayer ha mostrato di nuovo il calcio dell'anno scorso, micidiale in fase offensiva, da rivedere in quella difensiva: agli uomini di Pioli, ora, l'arduo compito di giocare sui punti deboli, cercando di sfruttare la staticità della difesa delle 'aspirine'.

Man of the match: Julian Brandt (Bayer Leverkusen)

Mainz - Ingolstadt (0-1)

Colpaccio esterno della neopromossa Ingolstadt, che, contro tutti i pronostici, è andata a vincere in casa del Mainz, grazie alla rete al 66' di Lukas Hinterseer, assistito da Alfredo Morales. Gli uomini di Ralph Hasenhüttl, così, hanno colto la prima vittoria nella storia del loro club in Bundesliga, regalando ai propri tifosi un sabato difficilmente dimenticabile.

Man of the match: Lukas Hinterseer (Ingolstadt)

Augsburg - Hertha Berlino (0-1)

Vince al debutto anche l'Hertha Berlino di Pal Dardai, grazie alla rete al 48' di Salomon Kalou su calcio di rigore. Gara molto tesa che ha visto anche due espulsioni, quelle di Raul Bobadilla dell'Ausburg e di Roy Beerens dell'Hertha, entrambe per doppia ammonizione.

Man of the match: Salomon Kalou (Herta Berlino)

Darmstadt - Hannover 96 (2-2)

Spettacolo in campo tra la neopromossa Darmstadt e l'Hannover 96 di Michael Frontzeck, che hanno pareggiato 2 a 2 dopo una partita scoppiettante. Ad andare in vantaggio per primo è stato il Darmstadt, con un gran goal a giro di Marcel Heller, arrivato dopo una sua discesa sulla fascia sinistra che i difensori avversari non sono riusciti ad arginare. Pareggio in avvio di ripresa dell'Hannover con Benschop, prima del nuovo vantaggio del Darmstadt ancora con Heller, l'eroe di giornata. 2 a 2 definitivo al 61' a causa di un'autorete di Sulu sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Da segnalare, per l'Hannover, anche il calcio di rigore sbagliato da Mevlut Erdinc al 58'.

Man of the match: Marcel Heller (Darmstadt)   

Borussia Dortmund - Borussia Monchengladbach (4-0)

Ottimo avvio di stagione per il Borussia Dortmund, alla prima partita ufficiale in Bundesliga senza il condottiero delle ultime stagioni Jurgen Klopp, sostituito sulla panchina del BVB da Thomas Tuchel, che ha battuto il Borussia Monchengladbach per 4 a 0, grazie alle reti di Reus, Aubameyang e Mkhitaryan (doppietta). Ad aprire le danze ci ha pensato proprio Reus, ex della formazione ospite, che ha chiuso al meglio un triangolo con Hummels e Kagawa, battendo un impotente Sommer. Il 2 a 0 è arrivato al minuto numero 20, con uno stupendo colpo di testa di Aubameyang, abile a sfruttare un cross dalla sinistra dell'obiettivo di mercato della Juventus Marcel Schmelzer. Aubameyang protagonista anche nell'azione del 3 a 0, con una sgroppata sulla destra con cui ha seminato i difensori avversari, prima di appoggiare la palla a Mkhitaryan, che con la porta sguarnita ha realizzato il primo dei suoi due goal personali. La doppietta del giocatore armeno si è concretizzata, poi, al minuto 49, quando l'ex Shakhtar Donetsk ha raccolto in area un grande assist di Reus, mandando la palla alle spalle di Yann Sommer.

Man of the match: Henrikh Mkhitaryan (Borussia Dortmund)

Stoccarda - Koln (1-3)

Partita dal finale scoppiettante a Stoccarda tra i padroni di casa e il Koln, che ha visto la formazione ospite avere la meglio sugli uomini di Alexander Zorniger per 3 a 1. Ad aprire le marcature è stato Anthony Modeste su calcio di rigore (da lui stesso procurato), poi, dopo appena un minuto dal vantaggio, è arrivato il raddoppio del Koln, con un goal realizzato da Simon Zoller su assist di Kevin Vogt.  Altro calcio di rigore, stavolta per lo Stoccarda, al minuto 78, grazie al quale i padroni di casa hanno accorciato le distanze (rete di Daniel Didavi). A chiudere il match, al 90', ci ha pensato, infine, il giapponese Yuya Osako, su assist di uno scatenato Modeste.

Man of the match: Anthony Modeste (Koln)

Wolfsburg - E. Francoforte (2-1)

Anche il Wolfsburg ha vinto la sua prima partita della stagione in Bundesliga, battendo in casa l'Eintracht Francoforte con il risultato di 2 a 1, grazie alle reti di Perisic e Bas Dost. All'Eintracht non è bastata la super prestazione delle due punte Castaignos e Seferovic, oltre alla rete dell'ispiratissimo Stefan Reinartz. I tre goal del match sono arrivati tutti nei primi 20' di gioco, con le difese protagoniste nei restanti 70 minuti.

Man of the match: Ivan Perisic (Wolfsburg)