Ok Bayern e Dortmund. L'Hertha continua a sognare l'Europa. Scintille in bassa classifica.

Si è conclusa la 27esima giornata di Bundesliga con le due "big" del campionato che hanno rispettato i pronostici vincendo le loro partite. L'Hertha continua a vincere e a rimanere saldo al terzo posto che varrebbe l'accesso alla Champions. In bassa classifica le vittorie di Hoffenheim e Francoforte riaccendono la lotta.

Ok Bayern e Dortmund. L'Hertha continua a sognare l'Europa. Scintille in bassa classifica.
Ramos, quinto gol in Bundesliga per l'attaccante colombiano

Molte le conferme e poche le sorprese nelle partite della 27esima giornata, che si sono giocate nel week-end. Continuano la lotta a distanza le prime due della classe, Bayern e Borussia che battono rispettivamente Colonia e Augusta. Arriva il sorpasso dello Schalke ai danni del Borussia Moenchengladbach, che nello scontro diretto riesce ad imporsi in casa. In fondo alla classifica continua a rimanere viva la lotta per la retrocessione con le vittorie di Francoforte ed Hoffenheim.

Partiamo dalle zone alte della classifica. Continua la lotta fra Bayern e Borussia Dortmund per il primo posto. Dopo questa giornata la distanza fra le due squadre è di soli cinque punti, nulla di impossibile da recuperare. Ai bavaresi basta un gol del solito Lewandowski dopo dieci minuti dall’inizio per battere un Colonia moscio e per tornare a Monaco coi tre punti. Bayern che ha ottenuto il massimo risultato senza ottenerlo col massimo sforzo. Tanto possesso palla e dominio del gioco che i padroni di casa hanno faticato a contrastare. Poche emozioni, ma quello che interessa ai tifosi ospiti è quel +5 in classifica dal Borussia. Borussia che batte in rimonta l’Augusta.

Se i tifosi del Bayern si trovano costretti ad assistere ad una partita priva di emozioni forti, va decisamente meglio ai tifosi del Borussia Dortmund. I padroni di casa devono fare risultato vista la loro posizione sempre più critica nella zona bassa della classifica, mentre gli ospiti hanno l’obbligo di vincere per rimanere nella scia del Bayern. La partita si mette subito in salita per gli ospiti per colpa del gol di Finnbogason che porta in vantaggio l’Augusta. Il pareggio arriva allo scadere del primo tempo con Mkhitaryan che arriva al tiro dopo un’ottima azione corale. Nel secondo tempo gli ospiti prendono in mano la partita e si portano prima sul 2-1 sopra grazie a Casto che, pescato in area da Ramos, segna con un destro preciso. Il tris degli ospiti arriva con Ramos che su un calcio d’angolo prima tira di testa trovando il portiere, sulla ribattuta insacca in rete. Il Borussia Dortmund stravince e rimane dietro al Bayern.

Al terzo posto si consolida uno splendido Hertha Berlino che batte per 2-1 l’Ingolstadt. Succede tutto nel secondo tempo dove a passare per primi in vantaggio sono i padroni di casa con Haraguchi, per poi raddoppiare al 70’ con Kalou. L’Ingolstadt tenta di riacciuffare la gara riaprendo i giochi al 75’ con Hinterseer. Ma nulla da fare. Vince l’Hertha che continua a mantenere vivo il sogno Champions. Gli ospiti con questa sconfitta prolungano la serei di partite senza vittorie a cinque. Per fortuna la situazione in classifica è momentaneamente tranquilla. Scendendo ecco che si trova lo Schalke che sorpassa il Borussia Monchengladbach proprio nello scontro diretto fra le due compagini. Un 2-1 firmato da Hinteregger e Goretzka nel finale, dopo il momentaneo pareggio trovato dagli ospiti con Christensens. Grazie a questa vittoria lo Schalke si è portato appunto al quarto posto, a -4 dalla terza Hertha. Mentre continua il periodo di partite altalenanti per il Gladbach.

Ritrova finalmente un po’ di costanza il Leverkusen che espugnando il campo dello Stoccarda trova la seconda vittoria di fila che le garantisce l’approdo al sesto posto che vale l’ultimo posto disponibile per andare nelle competizioni europee. Le aspirine passano subito in vantaggio dopo dieci minuti con Brandt per poi raddoppiare appena cominciato il secondo tempo con Bellarabi. Continua il periodo di crisi per lo Stoccarda che nelle ultime sette partite di campionato ne ha vinte solamente due, e la zona rossa dista solamente cinque punti.

In fondoalla classifica si smuove un po’ la situazione grazie alle vittorie del Francoforte e dell’Hoffenheim che riaprono la lotta per la retrocessione. L’Hoffenheim domina sul campo di un Amburgo che sta vacillando nelle ultime partite. In tre minuti, dal 20’ al 23’, gli ospiti si portano sul 2-0 con i gol di Kramaric su rigore e di Volland. L’amburgo tenta di rientrare in partita al 30’ con il rigore realizzato da Hunt, ma è Vargas a smorzare le speranze alla squadra di casa al 67’. Il Francoforte invece vince in casa per 1-0 contro il sempre più ultimo e ormai condannato Hannover grazie al gol di Ben Hatira nel primo tempo. Si riaccende così la lotta per la retrocessione con ben cinque squadre che si trovano in uno spazio di soli due punti: Darmstadt, Werder Brema, Augusta, Hoffenheim e Francoforte.

Nelle due partite restanti arrivano due pareggi per 1-1. Il Wolfsburg non riesce a fare punti per avvicinarsi alla zona europea contro il Darmstadt, ed anche il Mainz non riesce a vincere sul campo del Werder Brema.