Bayern, doppia tegola per Ancelotti: Neuer e Costa sono ko

Il portiere è stato operato al piede sinistro ma dovrebbe farcela per il Real, mentre il brasiliano rischia di dover chiudere anticipatamente la stagione.

Bayern, doppia tegola per Ancelotti: Neuer e Costa sono ko
Bayern, doppia tegola per Ancelotti: Neuer e Costa sono ko, www.bundesliga.com

Le soste per le nazionali non sono mai apprezzate dagli allenatori, perché al rientro ci si trova quasi sempre con complicanze impreviste. Poi ci sono i casi in cui anche senza giocare con la propria selezione, qualcuno rischia di dover saltare impegni importanti. È successo questo al Bayern Monaco: Manuel Neuer e Douglas Costa non saranno disponibili per le prossime partite dei bavaresi.

Il portiere aveva già saltato entrambe le gare con la Germania per via di un fastidio ad un polpaccio, a cui si è aggiunto un infortunio al piede sinistro che lo ha costretto a finire sotto i ferri, come comunica lo stesso club bavarese sul suo sito: “Neuer ha subito un intervento chirurgico al piede sinistro e l'intervento è perfettamente riuscito”. Anche sui tempi di recupero Carlo Ancelotti può sorridere: si stima che il portiere possa rientrare in campo entro 10 giorni, saltando le sfide con Augsburg ed Hoffenheim ma rientrando giusto in tempo per difendere i pali del Bayern Monaco contro il Borussia Dortmund l’8 aprile e soprattutto contro il Real Madrid il 12, nell’andata dei quarti di finale di Champions League.

Il tecnico di Reggiolo però non può essere molto ottimista sul fronte Douglas Costa: il brasiliano è alle prese con un problema al ginocchio da diverso tempo che gli ha fatto saltare l’ultimo match di Bundesliga contro il Borussia Moenchengladbach e lo ha costretto a rinunciare alla chiamata di Tite per giocare con il Brasile. Le condizioni dell’ala non migliorano, come ci si aspettava durante la sosta, e si paventa l’ipotesi di un’operazione chirurgica, la quale scriverebbe la parola fine sulla sua stagione. Intanto non sarà disponibile per il doppio confronto con il Real Madrid in Champions, oltre che ad almeno una manciata di gare in Bundesliga, dove però il Bayern Monaco ora può inserire il pilota automatico fino a fine stagione grazie ai suoi 13 punti di vantaggio sul Lipsia secondo.