Bundesliga - Il Leverkusen si scioglie, lo Schalke lo sovrasta: 1-4 alla BayArena

Prova straordinaria della squadra di Weinzierl, che in tredici minuti nel primo tempo fa 0-3, poi entra in gestione, salendo a 41 punti, guardando all'Europa e allontanandosi dai pericoli. Guai grossissimi per il Bayer (1 punto nelle ultime 4 partite).

Bundesliga - Il Leverkusen si scioglie, lo Schalke lo sovrasta: 1-4 alla BayArena
Fonte immagine: Twitter @s04
Bayer Leverkusen
1 4
Schalke 04
Bayer Leverkusen: (4-4-2) - Leno; Hilbert (46' Wendell), Jedvaj, Toprak (19' Tah), Henrichs; Bellarabi, Kampl, Aranguiz, Brandt (85' Mehmedi); Kiessling, Volland. All. Korkut
Schalke 04: (4-2-3-1) - Fahrmann; Coke, Howedes, Badstuber, Kolasinac (74' Aogo); Stambouli, Bentaleb (84' Riether); Schopf, Goretzka, Caligiuri; Burgstaller. All. Weinzierl
SCORE: 6' e 50' Burgstaller (S), 10' Howedes (S), 18' Schopf (S), 69' Kiessling (L).
ARBITRO: Marco Fritz. Ammoniti: Hilbert, Kampl, Bellarabi (L).
NOTE: Giornata 31 di Bundesliga 2016/17, gara giocata alla BayArena di Leverkusen davanti a 30210 spettatori.

Lo Schalke 04 sovrasta il Bayer Leverkusen, nell'anticipo della trentunesima giornata di Bundesliga, dilagando alla BayArena con un rotondissimo 1-4. La gara del venerdì sera vede una sola squadra in campo, in grado di dominare, archiviando la pratica nel primi 18 minuti grazie ad un esemplare cinismo, il quale permette ai minatori di allungare forse in via definitiva sulla zona playout, addirittura ponendoli in situazione favorevole per l'Europa. Solo la terza vittoria in trasferta, su quindici gare, per gli uomini di WeinzierlKorkut, invece, colleziona l'ennesima delusione della sua gestione. Ora il Leverkusen naviga in acque cattivissime, a quota 36 e con un margine provvisorio di soli 4 punti sul terzultimo posto. Il rischio di rimanere inghiottiti nella voragine è altissimo.

Pronti-via - Le primissime battute tendono ad ingannare, perché è il Bayer, in campo con il solito offensivissimo 4-4-2, a partire meglio e presentarsi un paio di volte dalle parti di Fahrmann, che deve rispondere immediatamente presente. Giusto il tempo di passare anche nell'altra metà campo, però, e lo Schalke inizia la propria festa. Bentaleb si inventa un delizioso passaggio in profondità per Goretzka, che è lucido nel toccare corto per Burgstaller, che a porta vuota fa 0-1. Quattro minuti dopo, la difesa di casa lascia Howedes liberissimo di staccare su corner ed infilare un gol che gli mancava dall'inizio della stagione scorsa. Al 18' arriva anche la mazzata definitiva, ancora Goretzka si infila negli spazi enormi lasciati dalla retroguardia di Korkut, Henrichs e Leno ci mettono una pezza, ma arriva il tap-in di Schopf a scrivere 0-3.

Gestione - Sotto di tre reti, i padroni di casa provano ad abbozzare una reazione credibile, ottenendo risultati discutibili, anche se Fahrmann viene chiamato in causa da una buona giocata di Bellarabi. Di fatto però i minatori mantengono il controllo del gioco, non andando quasi mai in reale sofferenza e, dopo cinque minuti nella ripresa, firmare il quarto sigillo, ancora con Burgstaller, al volo, su punizione pennellata dalla trequarti. Anche in questo caso, impossibile rendere la difesa del Bayer esente da colpe. In generale, nella ripresa dopo il gol dello 0-4 succede poco, giusto alcuni scatti d'orgoglio dei padroni di casa: uno di essi frutta la rete della bandiera, un colpo di testa in tuffo a firma di Stefan Kiessling.

La vittoria permette allo Schalke di salire a quota 41 punti, in zona Europa e a -5 dal quinto posto, occupato dall'Hertha Berlino, mentre il Leverkusen resta ancorato nella parte destra della classifica, con 36 punti e grossi rischi.