Bayern Monaco, si cambia obiettivo: 50 milioni per Carrasco

Le difficoltà per arrivare ad Alexis Sanchez costringono i bavaresi a virare sul belga dell'Atletico; i Colchoneros però, con il blocco del mercato, non possono sostituirlo.

Bayern Monaco, si cambia obiettivo: 50 milioni per Carrasco
Bayern Monaco, si cambia obiettivo: 50 milioni per Carrasco | www.skysports.com

Il grande sogno dell’estate del Bayern Monaco – mai apertamente dichiarato - è Alexis Sanchez. Carlo Ancelotti vuole il Niño Maravilla per la prossima stagione, ma le difficoltà ad arrivare all’attaccante del Cile – diventato ieri il miglior marcatore nella storia della Roja - sono tantissime. Il suo contratto è in scadenza nel 2018 e non sembrano esserci possibilità di un rinnovo, però l’Arsenal non ha nessuna intenzione di svenderlo e continua a chiedere una cifra altissima per liberarlo.

Ecco dunque che si vagliano piste alternative e la prima presa in considerazione porta a Madrid, sponda Atletico, dove gioca Yannick Ferreira Carrasco: l’Equipe parla di una proposta dei bavaresi da recapitare ai Colchoneros vicina ai 50 milioni di euro per assicurarsi il belga. L’intoppo in questa trattativa sta nel fatto che l’Atletico non può operare sul mercato in questa sessione e quindi non avrebbe la possibilità di reperire un sostituto.

Nato nel 1993 in Belgio da padre portoghese e madre spagnola, Carrasco si fa notare con la maglia del Monaco, con Claudio Ranieri in panchina, vestita per 3 anni fra Ligue 2 e Ligue 1. Passa poi all’Atletico Madrid nell’estate 2015 per circa 15 milioni di euro con cui disputa 43 partite e mettendo a segno 5 reti, l’ultima nella sfortunata finale di Champions League al Meazza contro il Real Madrid; la seconda stagione, quella appena terminata, è quella della consacrazione per il belga, che dimostra grande maturità e duttilità in campo: le presenze totali sono 53 ed i goal 14, tra i quali uno proprio al Bayern Monaco nel girone di questa Champions League al Vicente Calderòn, decisivo per la vittoria per 1-0 dell’Atleti.

Dopo Serge Gnabry, nel mirino del Bayern Monaco c’è un’altra ala offensiva: la Juventus resta a guardare l’evolversi della situazione, perché a quel punto i bavaresi sarebbero disponibili a liberare Douglas Costa, grande obiettivo bianconero.