Bundesliga - Schalke e Bayern infiammano l'infrasettimanale

Sfida tra tecnici italiani, Tedesco e Ancelotti: entrambe le squadre sono a 9 punti. I minatori sognano lo sgarbo per allungare il passo, I campioni in carica vedono lo spettro delle trasferte.

Bundesliga - Schalke e Bayern infiammano l'infrasettimanale
Fotomontaggio Vavel | Giorgio Dusi
Schalke 04
20 30
Bayern Monaco

Fuoco e fiamme nell'infrasettimanale di Bundesliga 2017/18. La quinta giornata regala un big match ad altissima tensione, sia per tradizione che per questioni di classifica: il Bayern Monaco va in trasferta nella Ruhr, alla Veltins-Arena, campo dello Schalke 04. Le due compagini sono attualmente a quota nove con un record di tre vittorie ed una sconfitta, ma gli stati d'animo sono ben differenti: la truppa di Ancelotti non può dirsi soddisfatta, mentre quella di Tedesco sta tenendo un passo quasi oltre le aspettative, per una squadra nuova ed un tecnico di 32 anni. Aspettative da confermare contro la regina di Germania, contro la squadra più forte di tutte, un vero e proprio tabù.

L'ultima vittoria in Bundesliga dello Schalke 04 contro il Bayern risale infatti addirittura alla stagione 2010/11, per la precisione al 4 dicembre 2010: proprio alla Veltins-Arena i minatori vinsero 2-0. Da quel giorno, in campionato, i bavaresi hanno ingranato e piazzato sette vittorie consecutive contro i rivali. Striscia interrotta da due pareggi per 1-1 nella stagione 2014/15, poi ripresa con altre tre vittorie. L'ultimo precedente in assoluto, nel febbraio scorso, è stato un 1-1 con le reti di Lewandowski e Naldo. Da tredici gare di Bundes lo Schalke non vince questa sfida.

Fonte immagine: Guardian Nigeria
Fonte immagine: Guardian Nigeria

Qui Schalke

Dal secondo tempo della gara interna contro lo Stoccarda, Domenico Tedesco potrebbe aver costruito le proprie gerarchie ed il proprio undici titolare per il prosieguo della stagione. Si va infatti verso un'altra panchina per Bentaleb, lasciando spazio a centrocampo a Goretzka e Stambouli, perni del 3-4-2-1, che dovrebbe essere identico a quello messo in campo al Weserstadion di Brema sabato pomeriggio. Davanti a Fahrmann, linea difensiva con Kehrer, Naldo e Nastasic, mentre Caligiuri ed Oczipka saranno gli uomini di gamba a tutta fascia. In avanti il tridente composto da Harit e Konoplyanka sulla trequarti e Guido Burgstaller di punta. Partirà dalla panchina Embolo, così come Coke e Meyer. Assenti Langer, Avdijaj e Schopf.

Qui Bayern

Molte di più le indisponibilità per Carlo Ancelotti, su tutte Alaba e Bernat, oltre a Robben che non sarà della partita per un piccolo acciacco. La più pesante è sicuramente quella di Manuel Neuer, che dovrà fermarsi nuovamente per i problemi ad un piede. Senza di lui sarà Ulreich a prendere i guantoni e i gradi da titolare, con davanti a lui una linea a quattro composta certamente da Kimmich e Rafinha larghi ed Hummels al centro, completata poi da uno tra Sule e Javi Martinez: ballottaggio aperto tra i due. In mezzo al campo possibile passaggio a tre, con l'inserimento di Tolisso insieme a Vidal e Thiago Alcantara; a farne le spese sarebbe uno dei trequartisti, difficile stabilire chi. Sembra però ancora favorita l'ipotesi del 4-2-3-1, senza il francese ex Lione dall'inizio e il trio Muller-James-Ribery a supportare l'unica punta Robert Lewandowski.

Calcio d'inizio alle ore 20.30 di questa sera alla Veltins-Arena di Gelsenkirchen. Arbitro della sfida Marco Fritz.