Bundesliga 2017/18 - L'Hannover pareggia col Friburgo. Vincono Hoffenheim ed Hertha

La squadra neopromossa non va oltre l'1-1 e scende in terza posizione, con gli stessi punti dei ragazzi di Nagelsmann vittoriosi in casa del Magonza. I capitolini si aggiudicano la sfida col Bayer, mentre l'Eintracht vince nell'anticipo delle 18:30.

Bundesliga 2017/18 - L'Hannover pareggia col Friburgo. Vincono Hoffenheim ed Hertha
L'esultanza di Uth, autore del 3-2 per l'Hoffenheim. Foto: Bundesliga Twitter

Ieri sera si è giocata la seconda parte della quinta giornata di Bundesliga, che per la prima volta in stagione ha avuto luogo in due giorni infrasettimanali. Nell'anticipo delle 18:30 ha giocato l'Eintracht Francoforte in trasferta a Colonia. Nella serata, le ultime quattro partite: il Borussia Dortmund è andato a far visita all'Amburgo; la sorpresa Hannover ha sfidato il Friburgo in trasferta; a Berlino, la sfida tra l'Hertha ed il Bayer, mentre l'Hoffenheim ha giocato a Magonza.

Colonia-Eintracht Francoforte 0-1 (22' rig. Haller)

COLONIA (4-4-2): Horn; Sorensen (60' Klunter), Maroh, Heintz, Rausch; Zoller (46' Risse), Hoger (60' Jojic), Lehmann, Bittencourt; Cordoba, Osako. All.: Peter Stoger

EINTRACHT F. (3-4-1-2): Hradecky; Hasebe, Abraham, Falette; Tawatha, Gacinovic (90'+1 Russ), Fernandes, Chandler; Boateng (74' Wolf); Rebic (68' de Guzman), Haller. All.: Niko Kovac

​Continua il momento negativo del Colonia che, dopo cinque giornate, non è ancora riuscito a conquistare dei punti. Stavolta è l'Eintracht a battere la squadra di Stoger, vincendo per 1-0 nell'anticipo del mercoledì. Il successo viene firmato da una rete di Haller segnata su calcio di rigore. Successo importante per la squadra di Francoforte, che ora sale a quota sette punti ma è lontana dalle prime posizioni. Al Colonia, invece, servirà un'inversione di tendenza.

Magonza-Hoffenheim 2-3 (5' Latza, 16' Muto, 23' Amiri, 45'+2 Wagner, 90'+3 Uth)

MAGONZA (3-4-3): Adler; Balogun (90'+4 Maxim), Bell, Gbamin; Donati, Latza, Serdar, Brosinski; Oztunali (81' De Blasis), Muto, Fischer (67' Samperio). All.: Sandro Schwarz

HOFFENHEIM (3-4-3): ​Baumann; Hubner, Vogt, Nordtveit; Schulz, Polanski (55' Kramaric), Rupp, Passlack (46' Demirbay); Amiri (76' Geiger), Wagner, Uth. All.: Julian Nagelsmann

​Partita molto emozionante a Magonza, dove l'Hoffenheim ha sconfitto i padroni di casa per 3-2. La squadra di Nagelsmann condivide il terzo posto con l'Hannover ed è a -2 dalla nuova capolista Borussia Dortmund. La squadra di Schwarz, invece, incappa nella seconda sconfitta consecutiva nelle ultime due partite e naviga nei bassifondi della classifica. Il Magonza aveva persino iniziato bene la partita, segnando due gol nel primo quarto d'ora di gioco: in apertura segna Latza con una grande punizione da fuori area, poi raddoppia Muto. All'intervallo, però, l'Hoffenheim riesce a raggiungere gli avversari trovando il gol prima con Amiri e poi con Sandro Wagner. Dopo un secondo tempo molto equilibrato, gli ospiti riescono a portare a casa la vittoria grazie al sigillo di Uth durante il recupero.

Friburgo-Hannover 1-1 (65' Harnik, 83' Petersen)

FRIBURGO (3-4-3): ​Schwolow; Lienhart, Schuster, Soyuncu; Stenzel, Hofler, Frantz (74' Petersen), Gunter; Haberer (74' Kent), Niederlechner, Terrazzino (87' Kath). All.: Christian Streich

HANNOVER (4-2-3-1): ​Tschauner; Ostrzolek, Hubner (46' Bebou), Sane, Korb; Schwegler (62' Schmiedebach), Anton; Klaus, Bakalorz, Harnik; Fullkrug (84' Karaman). All.: Andre Breitenreiter

​Allo Schwarzwald-Stadion l'Hannover, grande sorpresa di quest'avvio di campionato, pareggia con il Friburgo e perde il primo posto in classifica. La squadra di Breitenreiter è stata scavalcata prima dal Bayern Monaco, vincitore del big match di ieri con lo Schalke, e poi dal Dortmund, vittorioso in casa dell'Amburgo. Situazione meno felice per il Friburgo, che condivide la terzultima piazza con il Magonza. Un pareggio che, anche in questo caso, non accontenta nessuno poiché entrambe le compagini erano alla ricerca dei tre punti. Una partita poco divertente, dove le due formazioni hanno passato più tempo a studiarsi a vicenda che a scoprirsi. I gol arrivano tutti dopo l'ora di gioco, con l'Hannover che passa in vantaggio con la zampata di Harnik, poi Petersen di testa acciuffa il pari all'83'.

L'esultanza di Harnik, autore del vantaggio dell'Hannover. Foto: Bundesliga Twitter
L'esultanza di Harnik, autore del vantaggio dell'Hannover. Foto: Bundesliga Twitter

Hertha Berlino-Bayer Leverkusen 2-1 (16' Leckie, 24' Kalou, 84' Brandt)

​​HERTHA B. (4-2-3-1): Jarstein; Weiser, Stark, Rekik, Plattenhardt; Darida, Skjelbred; Leckie, Duda (68' Lustenberger), Kalou (87' Haraguchi); Ibisevic (68' Esswein). All.: Pal Dardai

BAYER L. (4-2-3-1): Leno; Wendell (46' Tah), S. Bender, Retsos, L. Bender (70' Bailey); Aranguiz, Kohr; Brandt, Havertz, Bellarabi (46' Mehmedi); Volland. All.: Heiko Herrlich

​Prosegue il difficile inizio di stagione per il Bayer Leverkusen che, dopo la splendida vittoria di domenica con il Friburgo, subisce una nuova sconfitta in quel di Berlino. All'Olympiastadion, l'Hertha batte le Aspririne ​2-1 salendo a quota otto punti. La squadra di Herrlich si trova pericolosamente vicino alla zona retrocessione, per cui deve iniziare a conquistare qualche punto se non vuole immischiarsi nella lotta salvezza. I padroni di casa giocano una grande partita, dominando gli avversari per tutti i novanta minuti e chiudendo il primo tempo in vantaggio per 2-0 grazie alle reti di Leckie e Kalou. Nella ripresa, il Leverkusen non riesce a mettere in pericolo gli avversari finché non trova la rete Julian Brandt che, tuttavia, non è abbastanza per evitare la sconfitta. 

L'esultanza di Leckie, autore dell'1-0 in favore dell'Hertha Berlino. Foto: Bundesliga Twitter
L'esultanza di Leckie, autore dell'1-0 in favore dell'Hertha Berlino. Foto: Bundesliga Twitter