Il sabato di Bundesliga - Vittorie per Hoffenheim e Lipsia. Perde l'Hertha

La squadra di Nagelsmann batte 2-0 lo Schalke e si porta in vetta, mentre i RotenBullen si piazzano a -4 dopo aver sconfitto l'Eintracht. Ritrova la vittoria anche il Magonza, mentre terminano 0-0 le altre due gare del blocco.

Il sabato di Bundesliga - Vittorie per Hoffenheim e Lipsia. Perde l'Hertha
Uth abbraccia Geiger dopo il gol dell'1-0 per l'Hoffenheim. Foto: Bundesliga Twitter

Si è concluso il sabato pomeridiano della sesta giornata di Bundesliga, che riguarda cinque partite affascinanti; sfida al vertice quella tra Hoffenheim e Schalke, con i padroni di casa desiderosi di conquistare il primo posto in classifica; Werder Brema e Friburgo, al contrario, cercano di non sprofondare nei bassifondi della classifica. Partite di grande fascino sono anche Stoccarda-Augusta e Lipsia-Eintracht ed a chiudere il quadro c'è la trasferta di Magonza dell'Hertha Berlino.

Hoffenheim-Schalke 2-0 (13' Geiger, 90'+4 Rupp)

Seconda vittoria consecutiva per l'Hoffenheim, che batte lo Schalke per 2-0 e conquista momentaneamente il primo posto in classifica. Primo posto che si allontana per la squadra di Domenico Tedesco che, ora, è a -5 e rischia persino di uscire dalla zona Europa League. Una bella gara giocata dagli uomini di Nagelsmann, che passano in vantaggio al 13' grazie al diciannovenne Geiger che trova la sua prima firma in Bundesliga. I padroni di casa dominano in lungo e in largo, con lo Schalke che non riesce a reagire. Addirittura, l'Hoffenheim trova il raddoppio nel recupero: sugli sviluppi di una rimessa laterale, Amiri lancia il pallone in avanti di prima e fa un grande assist per Rupp, che riesce a scavalcare persino il portiere avversario depositando in rete a porta vuota.

Magonza-Hertha Berlino 1-0 (54' rig. De Blasis)

L'Opel Arena si conferma un campo difficile: dopo essere caduto il Bayer Leverkusen alla terza giornata, è stato il turno dell'Hertha Berlino. Il Magonza, dunque, ottiene la seconda vittoria in campionato ottenendo un po' di respiro ed allontanandosi dalla zona calda della classifica. I capitolini, invece, si allontanano a -6 dalla capolista e rischiano di allontanarsi anche dalla zona Europa League. Una partita che non ha riservato troppe emozioni, con i padroni di casa che hanno conquistato la vittoria grazie al rigore segnato da De Blasis all'inizio della seconda frazione. La squadra di Dardai non è riuscita ad acciuffare il pari e ne è uscita con una sconfitta.

Stoccarda-Augusta 0-0

Termina con un nulla di fatto la gara tra Stoccarda ed Augusta, una sfida che si preannunciava interessante alla vigilia. Entrambe le formazioni erano alla ricerca dei tre punti per guadagnare qualche altra posizione in classifica, ma devono accontentarsi di un pareggio. Nessuna delle due compagini ha voluto sbilanciarsi nel corso della gara, impegnandosi più nella gestione del risultato che in una vera e propria ricerca del gol. Alla fine ne è uscito un pareggio che non accontenta nessuna delle due squadre. L'Augusta rimane in quarta posizione con tre punti di distanza dalla capolista, mentre lo Stoccarda occupa una posizione più centrale.

Werder Brema-Friburgo 0-0

Pareggio a reti bianche anche al Weserstadion, dove Werder Brema e Friburgo si dividono la posta in palio. Si trattava di un vero e proprio scontro salvezza tra due squadre che devono già lottare per evitare la retrocessione in Seconda divisione. Partita bella dal punto di vista del gioco, con le due formazioni che si sono date battaglia per tutto l'arco dei novanta minuti. La prima occasione la creano i padroni di casa con l'ex interista Ishak Belfodil che conclude sul primo palo; il Friburgo risponde con Niederlechner che tira in porta senza impensierire molto il portiere avversario. Il centravanti degli ospiti è l'uomo più attivo, che cerca in più occasioni di mettere in pericolo il reparto arretrato del Werder. I verdi ​si rifanno sotto con un colpo di testa di Delaney su cross dalla sinistra di Augustinsson. In seguito l'esterno svedese serve anche Belfodil che non riesce, però, ad inquadrare la porta. L'occasione più pericolosa la creano gli ospiti con Haberer che, su calcio d'angolo, colpisce la traversa di testa. Alla fine le spinte di entrambe le squadre non riescono a cambiare il risultato che è di 0-0.

Lipsia-Eintracht Francoforte 2-1 (28' Augustin, 67' Werner, 77' Rebic)

Il Lipsia torna a sorridere dopo tre giornate difficili e batte in casa un buon Eintracht Francoforte. La squadra di Hasenhuttl dista, ora, di soli quattro punti dalla vetta. Più distaccato risulta la squadra di Kovac, che è ferma al decimo posto. Una partita interessante che vede la leggera superiorità dei Roten Bullen, ​che alla mezzora si portano in vantaggio con Jean-Kevin Augustin. Nel secondo tempo i padroni di casa trovano persino il raddoppio con il solito Timo Werner. L'Eintracht rimane in partita e al 77' riapre la gara con l'ex Fiorentina Ante Rebic. Il risultato rimane in bilico fino al fischio finale, ma ad uscire vincitore è il Lipsia.