Bayern Monaco, salgono le quotazioni di Luis Enrique per la panchina

L'ex tecnico di Roma e Barcellona sarebbe balzato in testa alle preferenze della dirigenza bavarese nella corsa alla successione di Ancelotti: garantisce Pep Guardiola.

Bayern Monaco, salgono le quotazioni di Luis Enrique per la panchina
Bayern Monaco, salgono le quotazioni di Luis Enrique per la panchina | www.twitter.com

L’esonero a sorpresa – fino a un certo punto – di Carlo Ancelotti ha lasciato il Bayern Monaco senza allenatore. Contro l’Hertha Berlino, nell’ultima di Bundesliga, sulla panchina si è seduto Willy Sagnol, vice di Ancelotti, ma sicuramente non resterà lui a guidare i bavaresi fino a fine stagione. Uli Hoeness, presidente del Bayern, ha fatto sapere che il nuovo tecnico verrà annunciato entro pochi giorni e quindi si scatenano le voci sul successore dell’ex Milan e Real Madrid.

Uno di questi è Thomas Tuchel, liberato in estate dal Borussia Dortmund e senza contratto: sembrava fosse lui il prescelto, ma le sue quotazioni sono calate sensibilmente ed ora pare impossibile che possa arrivare la fumata bianca. Discorso simile per Julian Nagelsmann, che pare essere il preferito nella lista: l’Hoffenheim certamente avrebbe più di una remora nel liberare il suo allenatore e per lo stesso Nagelsmann sarebbe complicato subentrare in corsa, anche se negli ultimi giorni in Germania si parla molto del fatto che, a dirigere gli allenamenti della squadra, sia stato delegato il vice Alfred Schreuder. Sempre in piedi l’ipotesi del sempreverde Louis Van Gaal – sarebbe un ritorno dopo il biennio 2009-2011 – ma al momento il nome caldo è un altro.

Si tratta di Luis Enrique, che sta trascorrendo il suo anno sabbatico dopo aver lasciato il Barcellona nello scorso giugno. A rafforzare la candidatura dell’asturiano ci ha pensato sempre Hoeness: il presidente ha infatti confidato al Munich Abendzeitung che il successore di Ancelotti è già stato scelto, con il benestare di Pep Guardiola. Il manager del Manchester City è infatti a Monaco per l’Oktoberfest e si è incontrato con il numero uno bavarese, con cui è rimasto in ottimi rapporti anche dopo la separazione. Il catalano in questo caso avrebbe garantito sulla resa di Lucho, con cui ha lavorato ai tempi del Barça dal 2008 al 2011, favorendo l’ex tecnico della Roma nella corsa: secondo il quotidiano spagnolo As infatti, sarebbe addirittura imminente un incontro tra le parti per definire i dettagli e mettere nero su bianco.