Copa America 2015 - Diaz lancia il Cile: "Siamo la squadra più forte della competizione"

Il mediano del Basilea e del Cile non teme la pressione e definisce la sua squadra come la migliore del torneo. Alla vigilia della sfida all'Uruguay, il centrocampista tiene alta la concentrazione, ricordando anche l'ultimo precedente tra le due squadre.

Copa America 2015 - Diaz lancia il Cile: "Siamo la squadra più forte della competizione"
Copa America 2015 - Diaz lancia il Cile: "Siamo la squadra più forte della competizione"

Dopo aver concluso il girone con 7 punti e ben 10 gol all’attivo, il Cile si prepara a sfidare l’Uruguay per i quarti di finale della Copa America con tutti i favori del pronostico. Marcelo Diaz, nonostante la pressione dei media e della popolazione cilena, non usa mezzi termini per definire la sua squadra: "La Roja è la squadra più forte della competizione".

La squadra di Sampaoli ha avuto un solo contrattempo durante i gironi, rappresentato dal 3-3 arrivato contro il Messico, ma secondo il centrocampista difensivo del Basilea la Roja sta migliorando partita dopo partita: "Le statistiche parlano chiaro, il Cile è stato la miglior squadra dei gironi preliminari. Le nostre prestazioni sono migliorate di partita in partita. Siamo un gruppo consolidato e affiatato, e questo ha fatto di noi la miglior squadra della fase a gironi".

In vista della sfida contro la celeste, Diaz ha così commentato: "Adesso siamo ai quarti di finale, ed inizia un nuovo torneo. Ogni partita è decisiva, e noi dobbiamo essere pronti a tutto". Favoriti sì, ma guai a sottovalutare la partita. Il mediano ci tiene inoltre a mettere in guardia la sua squadra dalle insidie dell’Uruguay, campione in carica della competizione: "E' una squadra molto insidiosa, ma noi sappiamo bene come giocano. Hanno uno stile di gioco totalmente diverso dal nostro, ma ciò non significa che sia migliore o peggiore del nostro. Conosciamo bene i loro punti di forza e stiamo lavorando per contenerli al meglio. Ma sappiamo bene anche quali sono le nostre potenzialità, e dovremo usarle al meglio per complicare la vita ad una squadra che difensivamente è davvero ben organizzata”.

Nell’ultima partita giocata tra le due squadre, la Celeste si è imposta per 2-1, e Diaz si sofferma tornando proprio su quel match: "Entrambe giocammo una buona partita, ma due errori ci costarono caro. Dobbiamo dare il massimo per raggiungere la semifinale e la strada migliore per battere l’Uruguay è avere la palla costantemente e fare il nostro gioco senza timori. L’unica strada per raggiungere il successo è avere il supporto di tutti. Siamo una squadra dove ogni giocatore dipende dall’altro, un vero collettivo".