Copa America, il low profile di Gareca: "Il mio Perù mai favorito, ora tutti uniti contro la Bolivia"

"Abbiamo tutto per far bene", dichiara il commissario tecnico del Perù, "ma non guardiamo troppo lontano, l'obiettivo adesso è solo battere la Bolivia".

Copa America, il low profile di Gareca: "Il mio Perù mai favorito, ora tutti uniti contro la Bolivia"
Copa America, il low profile di Gareca: "Il mio Perù mai favorito, ora tutti uniti contro la Bolivia"

In vista del quarto di finale della Copa America 2015 contro la Bolivia in programma stanotte al Municipal di Temuco, il c.t. della selezione peruviana Ricardo Gareca prova a spostare tutta la pressione  sugli avversari: "Il nostro obiettivo era superare la fase a girone, e l'abbiamo raggiunto. Ora ragioniamo partita per partita, siamo concentrati esclusivamente sul match contro la Bolivia, è presto per discutere di un'eventuale semifinale".

Recuperati Pizarro e Farfan, il commissario tecnico del Perù ha finalmente maggiori margini di scelta nell'individuazione dell'undici di partenza: "Voglio prendermi tutto il tempo possibile per decidere. Ai tifosi dico di stare tranquilli e di avere fiducia in questo gruppo fantastico che sta dimostrando di dare tutto quello che ha e forse anche qualcosa in più". Sulle prospettive, giunti a questo punto della manifestazione, Gareca non si sbilancia: "Siamo una squdra completa, matura sotto ogni punto di vista. Nessuno ci dà mai per favoriti, eppure siamo ancora qui. Non ci resta che giocare una grande partita domani".

Il quarto meno nobile della competizione potrebbe riservare ancora una volta spettacolo e sorprese, oltre alla tipica lotta in mezzo al campo tra due selezioni non eccelse quanto a talento individuale e collettivo, ma che vogliono continuare a far sognare i propri aficionados e volare tra le migliori quattro squadre del Sudamerica.