Risultato Argentina-Paraguay, Copa America 2015 (6-1). La finale sarà Cile-Argentina

Risultato Argentina-Paraguay, Copa America 2015 (6-1). La finale sarà Cile-Argentina
Argentina
6 1
Paraguay
Argentina : Argentina (4-3-3): Romero; Zabaleta, Otamendi, Demichelis, Rojo; Biglia, Mascherano (dal 77' Gago), Pastore (dal 73' Banega); Di Maria, Agüero (dal 81' Higuain), Messi. All. Martino.
Paraguay: Paraguay (4-4-2): Villar; Bruno Valdez, Da Silva, Aguilar, Piris; Derlis González (dal 26' Bobadilla), Cáceres, Ortiz, Benítez; Santa Cruz (dal 28' Barrios), Valdez (dal 56' Romero).
SCORE: 1-0, min 14, Rojo; 2-0, min 26, Pastore; 2-1, min 43, Barrios; 3-1, min 47, Di Maria; 4-1, min 53, Di Maria; 5-1, min 80, Aguero; 6-1, min 83, Higuain;
ARBITRO: Sandro Ricci (Bra) ammonisce Rojo (A), Biglia (A), Caceres (P), Da Silva (P), Ortiz (P),
NOTE: Dallo stadio Municipal di Concepcion, Conception, Chile, la diretta della gara tra Argentina e Paraguay, valevole per la semifinale della Copa America 2015. Inizio ore 1.30 (italiane).

Per questa notte è davvero tutto. Dallo stadio Municipal di Concepcion, Andrea Bugno e la redazione calcio di Vavel Italia, vi ringraziano per la cortese attenzione, ricordandovi il 6-1 dell'Argentina ai danni del Paraguay e che la finale della Copa America 2015 sarà Cile-Argentina! Buonanotte! 

Esplode improvvisamente tutto il potenziale offensivo dell'Albiceleste che tutti chiedevano. Sei gol in una semifinale se non sono record, poco ci manca, con la squadra del Tata Martino che si presenterà con tanta fiducia alla finalissima di Santiago. 

I due gol di Di Maria, ad inizio ripresa, tagliano le gambe all'Albirroja di Diaz, che esce dal match e non riesce più a trovare il bandolo della matassa. Chiudono le marcature Aguero e Higuain, con Messi che resta ancora una volta a bocca asciutta. 

FISCHIA RICCI! NON C'E' RECUPERO! L'ARGENTINA TORNA IN FINALE!!! SABATO SERA SI GIOCHERA' LA FINALISSIMA CONTRO IL CILE! 

ROMERO! COL MANCINO! PARA IL DIRIMPETTAIO ROMERO! 

90' Ultima occasione per il Paraguay, con Gago che commette un fallo molto ingenuo al limite ai danni di Benitez. 

88' Ultimi minuti di gioco, con il Paraguay che prova ad attaccare, ma l'Argentina si difende bene. Non dovrebbero esserci minuti di recupero. 

Ed il 6-1 di Gonzalo Higuain.

Questo il gol di Aguero, per il 5-1. 

85' Non si ferma l'Albiceleste. Di Maria viene imbeccato sulla sinistra, crossa per Higuain, con Aguilar che spazza in angolo. 

Devastante l'Argentina a campo aperto. Chiaramente il Paraguay ha subito il contraccolpo psicologico dopo i gol di Di Maria che hanno chiuso il match, il che ha portato al passivo, forse immeritato ed eccessivo, di questo finale di gara. 

83' GOOOOONZALOOOOOOOOO HIIIIIIIIGUAAAAAINNNN!!!! 6-1 PER L'ARGENTINA! MESSI SI LIBERA IN AREA DI RIGORE CON UNA TRIANGOLAZIONE, SCIVOLA E DA TERRA SERVE HIGUAIN, CHE COL MANCINO PIAZZA ALL'INCROCIO DEI PALI! 

Aguero che esce subito dopo il gol per lasciare il posto al Pipita Higuain. 

80' AAAAAGUEEEEEROOOOOOOOO!!! EL KUN PER LA MANITA!!!! 5-1! MESSI APRE PER DI MARIA, CROSS PERFETTO PER LA TESTA DI AGUERO CHE INCROCIA PERFETTAMENTE SUL SECONDO PALO! 

78' Ancora Paraguay, sempre Bobadilla per Piris, ma il cross del terzino sinistro è troppo debole, preda di Demichelis. 

Eccolo il cambio di Mascherano, come prevedibile. Dentro Gago. 

76' Ci prova il Paraguay, con Bobadilla che calcia dal limite col mancino, palla ampiamente a lato. 

73' Lancio perfetto di Pastore per Aguero che scatta sul filo del fuorigioco, ma per il guardalinee è oltre. Esce Pastore. 

72' Arrivano i primi cambi per Martino: entra Banega, dovrebbe uscire Mascherano, diffidato, anche se il cambio naturale è quello per Biglia o Pastore. 

CACERES COL DESTRO! PALLA ALTISSIMA!

70' Gran palla in profondità di Romero per Benitez, con Rojo che lo strattona da ultimo uomo e rischia l'espulsione, essendo già ammonito. Punizione dal limite e Ricci che grazia il terzino dell'Albiceleste. 

68' MESSSIIIII!!! CHE OCCASIONE PER LA PULCE! SALTA TRE UOMINI, SCAMBIA CON PASTORE CHE GLI TORNA UNA PALLA FANTASTICA, CON LEO CHE PERDE IL TEMPO DI BATTERE A RETE E DA SILVA SPAZZA IN ANGOLO GRAZIE ALLA DEVIAZIONE DI VILLAR! 

67' Si trascina in avanti il Paraguay, che però fa una fatica tremenda a scardinare la prima linea di possesso dell'Argentina, che sebbene sia in notevole vantaggio non sembra voler mollare un centimetro. 

63' Argentina che adesso sembra voler rallentare leggermente i ritmi del possesso palla, accelerando solo quando trova un varco nella difesa paraguaiana. 

Il quarto gol del Fideo Di Maria, ma tutta da gustare la giocata di Messi. 

Da non sottovalutare, in quest'ultima mezz'ora, il discorso relativo ai diffidati e agli infortuni, con l'Argentina che non deve rischiare troppo in giochi di prestigio e provocare la reazione dei paraguagi. La finale è ad un passo. 

60' Saltano i nervi ai paraguagi. Ortiz atterra in malomodo Aguero: giallo per lui. 

58' Entra quando vuole l'Argentina. Troppi spazi per Messi e compagni, con la difesa ed il centrcampo completamente sfilacciati dell'Albirroja. 

57' COSA SI MANGIA PASTORE! MESSI FANTASTICO PER ROJO, CHE SFONDA A SINISTRA, ENTRA IN AREA E METTE RASO TERRA AL CENTRO, MA IL FLACO IN SCIVOLATA FUNGE DA DIFENSORE ED INVECE DEL TAP-IN VINCENTE SVENTA LA MINACCIA! 

Esce Haedo Valdez, dentro Romero. Ultimo cambio per Ramon Diaz. 

Completamente spaccato in due il Paraguay. Che si sta sbilanciando in avanti, ma con troppi uomini, lasciando le praterie alle avanzate dell'Albiceleste, devastante in contropiede. 

53' DIIIII MARIAAAAAAAA!!! LA CHIUDE ANCORA DI MARIAAAAA!!! MA CHE FA MESSI! SUPERA DUE AVVERSARI CON LA PUNTA DEL SINISTRO, CREA UN 5 CONTRO 1 E APRE PER PASTORE, CHE SBAGLIA DI PUNTA, MA LA RESPINTA DI VILLAR FAVORISCE IL TAP-IN DEL FIDEO! 4-1

52' Torna in avanti il Paraguay, sulla sinistra con Benitez, che crossa al centro per Barrios che di testa appoggia per Romero! 

Questo il gol di Angel 'El Fideo' Di Maria!

Mette subito in chiaro le cose l'Albiceleste, che con El Fideo sembra voler mandare un messaggio al Paraguay che aveva provato a riaprire la gara a fine primo tempo, ed aveva tutta l'inerzia dalla sua parte. 

Nasce tutto da un tocco di prima di Biglia, che sembrava perdere la palla. Messi appoggia per Mascherano che verticalizza per Pastore. El Flaco si gira, punta la porta e lancia Di Maria tutto solo, che col mancino non può sbagliare. 

47' DI MARIAAAAAA!! CHE AZIONE! CHE GOL! FANTASTICO!!! CHE GOLLLLL!!!! 3-1 ARGENTINA!!!! MA NON CI STANCHEREMO MAI DI DIRLO: CHE AZIONE!!!!! 

46' Subito Messi che lancia Di Maria in profondità, ma la sfera è preda di Villar in uscita. 

FISCHIA RICCI! SI RIPARTE! INIZIA LA RIPRESA! 

Stanno per rientrare le squadre sul terreno di gioco. Tutto pronto per l'inizio della ripresa. 

Immagini dal primo tempo di Concepcion. 

Occhio all'aspetto dei cambi, con Diaz che ne ha già dovuti effettuare due per gli infortuni muscolari di Derlis Gonzalez e Roque Santa Cruz. Martino invece potrebbe pescare dalla panca dell'Albiceleste: Lavezzi, Higuain e Tevez in primis, Banega e non solo nella faretra dell'ex allenatore del Barcellona. 

L'esultanza di Lucas Barrios dopo il gol.

Bellissimo primo tempo a Concepcion. Messi e compagni sembrano bloccati in avvio di match, ma dopo il gol di Rojo, in mischia, si sciolgono e sciorinano calcio. Raddoppia Pastore, Messi va vicino al terzo gol, ma poi, nel miglior momento Albiceleste, con l'Albirroja alle corde, la scossa: Barrios trafigge col mancino Romero e riapre la gara. Si potrebbero rivedere gli incubi della prima gara del girone per la squadra di Martino, col pareggio per 2-2 proprio di Barrios negli ultimi secondi. 

Questo il gol di Barrios che ha riaperto la gara. 

FISCHIA RICCI! FINISCE IL PRIMO TEMPO AL MUNICIPAL DI CONCEPCION! 2-1 PER L'ARGENTINA, MA IL PARAGUAY E' VIVO!

46' BOBADILLAAAA!!! COSA SI MANGIA! FINTA PEREFTTA AD ELUDERE OTAMENDI, POI COL DESTRO DA OTTIMA POSIZIONE SPARA ALTO! 

45' Adesso è l'Argentina ad essere in confusione. L'Albiceleste non riesce a tenere più un pallone a centrocampo. 

Non appena l'Argentina ha mollato leggermente la presa, il Paraguay ha riaperto il match! 

Si rivedono i fantasmi della prima giornata per l'Argentina. Pastore anticipato da Valdez, di testa serve direttamente Barrios, che col mancino dal limite trafigge un incolpevole Romero. 

43' BARRIOSSSSSS!!!! LA RIAPRE LUCAS BARRIOSSSSSSSSSSS!!!! 2-1!!! CHE ERRORE DELL'ARGENTINA! GARA RIAPERTA!!!!

42' Bene il Paraguay in questa fase. Scambio veloce Valdez-Barrios, con il primo che si presenta al tiro di sinistro, ma Demichelis chiude ancora in angolo. 

41' ORTIZ! Col sinistro dal limite trova una deviazione in angolo. Si vede anche il Paraguay, con una buona azione partita dai piedi di Da Silva, con Valdez che ha spondato perfettamente per il mediano. 

MEEEESSIIIII!! STAVOLTA LA CONCLUSIONE SI AVVICINA ALL'INCROCIO DEI PALI, MA TERMINA SEMPRE FUORI! 

38' Ancora Argentina, Messi cerca lo scambio con Aguero centralmente, Ortiz atterra con una spallata Leo: punizione dal limite. 

38' E' un assedio dell'Argentina! Messi imbeccato da Mascherano cerca l'aggancio volante, ma Villar esce con i pugni e evita il terzo gol della Pulce. 

36' Triangolazione sulla sinistra tra Messi e Pastore, con il passaggio di ritorno del Flaco per la Pulga che risulta troppo lungo per l'attaccante del Barcellona. 

34' Non si placa la furia agonistica dell'Argentina, che continua a pressare altissima sui portatori di palla del Paraguay che, irretito come in occasione del 2-0 del girone, non sembra riuscire a trovare contromisure alla marea Albiceleste. 

32' Lancio di Benitez per Barrios, che si allarga sulla destra, ma Rojo, in diagonale, è perfetto e sventa la minaccia. 

Ecco il gol del raddoppio del Flaco Pastore! 

PARTE MESSI COL SINISTRO! PALLA ALTA! 

30' Fallo, in anticipo, di Da Silva su Aguero. Punizione da posizione invitantissima per Messi. 

29' Ancora Argentina, che adesso gioca sul velluto. Messi di esterno sinistro imbecca Aguero, con Aguilar che salva in scivolata prima che El Kun calci tutto solo davanti a Villar. 

CLAMOROSO! Anche Santa Cruz è costretto al cambio! Ride, in maniera beffarda Ramon Diaz! Entrerà Barrios. 

Messi trova il varco centrale per l'inserimento del Flaco, che controlla sulla corsa con l'esterno e sempre di destro calcia in diagonale battendo Villar! 

26' PAAAAASTOREEEEEEEE!!!! JAVIIIEEEEEERRRRR PASTOREEEEEEEEEEEE!!!! RADDOPPIA L'ARGENTINA!!!! 2-0!

Non ce la fa Gonzalez. Sarà costretto ad uscire l'esterno del Basilea. Dentro Bobadilla. 

24' Prova ancora con una triangolazione velocissima il Paraguay sulla sinistra, ma prima Zabaleta, poi Mascherano, chiudono tutti i varchi e spengono sul nascere il tentativo dell'Albirroja. 

Si sta riversando in attacco il Paraguay, che però lascia spazi ampissimi ai contropiede dell'Albiceleste, che si sta chiudendo bene nelle retrovie per poi ripartire dopo il gol del vantaggio. Nel frattempo, resta a terra Gonzalez dopo uno scontro con Di Maria e non sembra riuscire a tornare in campo. 

21' PASTORE! Si libera sul sinistro dopo un contropiede fulmineo dell'Argentina orchestrato perfettamente da Messi. Il Flaco finta col destro, si porta la sfera sul mancino e calcia, ma Villar è attento e mette in angolo con i piedi. 

20' Murato il tentativo col mancino di Ortiz, prova a partire la 3x100 dell'Argentina con Aguero, Messi e Di Maria, ma Aguilar fa buona guardia e appoggia da metà campo a Villar. Riparte l'Albirroja. 

Questo il gol del vantaggio di Rojo, due minuti fa, che ha dato il vantaggio all'Argentina. 

16' Prova a scuotersi il Paraguay. Benitez va via sulla sinistra, crossa al centro, ma il suo tentativo di assistenza per i compagni risulta sbilenco e fuori misura. 

Cross di Messi dalla sinistra, Aguero sfiora, Rojo controlla male ma si gira ugualmente sul mancino, battendo Villar in mischia.

15' ROJOOOOO!!! IN MISCHIA DECIDE IL TERZINO DEL MANCHESTER!!!! ROJOOOO!!! ARGENTINA IN VANTAGGIO!!!!! 1-0! 

13' Si scalda il match. Fallaccio di Caceres su Di Maria: giallo per il mediano paraguagio, giallo anche per Biglia per proteste. 

12' Fallo di Rojo su Derlis Gonzalez che provava a ripartire in contropiede. Giallo per il terzino, che non era diffidato. 

11' PASTORE! Va via Zabaleta sulla destra, crossa arretrato per l'accorrente Flaco, che in girata col destro appoggia però tra le braccia di Villar che blocca centralmente. Prima fiammata Argentina. 

10' Molto bene gli uomini di Ramon Diaz che sono disposti perfettamente in campo e si spingono in avanti passando sempre per trame ben orchestrate sulle fasce laterali. 

9' Argentina in difficoltà. L'Albiceleste non riesce a sviluppare la manovra, non trovando quasi mai Messi e Di Maria, che per il momento stentano ad entrare in partita. 

6' SANTA CRUZ! CHE OCCASIONE! LANCIO DALLA SINISTRA PER VALDEZ CHE SPONDA PERFETTAMENTE DI TESTA PER ROQUE CHE CALCIA DI VOLO, MA CICCA LA CONCLUSIONE! 

4' Percussione sulla sinistra di Messi, che allarga per Di Maria. Si torna verso il centro, con Biglia che apre a memoria per Zabaleta, fa buona guardia Piris. 

2' Subito contropiede del Paraguay con Derlis Gonzalez che prova a puntare Rojo, ma funziona bene il raddoppio di marcatura di Mascherano sull'ala del Basilea. 

1' Paraguay che perde palla e l'Argentina inizia subito a tessere la sua manovra ragnatela dalle retrovie. Si prova ad allargare subito il gioco per Zabaleta, che non controlla. 

Il Paraguay è pronto per dare il via al match. Valdez e Santa Cruz sulla sfera. FISCHIA RICCI! SI PARTE! 

01.27 Ci siamo! Squadre in campo che si dispongono nelle rispettive metà campo. L'arbitro brasiliano Ricci è pronto a dare il via al match. 

01.24 Inni nazionali! Si parte con quello del Paraguay, segue quello argentino. 

01.20 Squadre pronte ad entrare in campo. Queste le statistiche del torneo delle due squadre. 

01.15 L'abbraccio prima del match tra Martino e Diaz. 

01.10 Terminate le fasi di riscaldamento. Le squadre sono tornate per gli ultimi preparativi negli spogliatoi prima di entrare in campo per gli inni nazionali e per il match. 

01.05 Questo, nel frattempo, il video della gara inaugurale del gruppo B per Argentina e Paraguay, che come detto hanno pareggiato 2-2. 

01.00 Rivalità nella rivalità. Oltre ad essere entrambe argentini, i due allenatori, El Tata Martino e Ramon Diaz, hanno la peculiarità di aver allenato entrambe la Seleccion Paraguayana. 

00.55 Entra in campo l'Albiceleste, tra il boato dei supporters della squadra del Tata Martino! Tutti gli occhi sono per Leo Messi, autore fin qui di un solo gol, nella gara d'esordio proprio contro il Paraguay. 

Entrano in campo i portieri dell'Albiceleste per il classico riscaldamento pregara. Ecco Romero. 

00.50 Arrivano anche le scelte del Tata Martino. Ecco l'Argentina. 

Argentina (4-3-3): Romero; Zabaleta, Otamendi, Demichelis, Rojo; Biglia, Mascherano, Pastore; Di Maria, Agüero, Messi. All. Martino.

00.45 Ufficializzato l'undici scelto da Ramon Diaz per il Paraguay. Scopriamolo assieme. 

Paraguay (4-4-2): Villar; Bruno Valdez, Da Silva, Aguilar, Piris; Derlis González, Cáceres, Ortiz, Benítez; Santa Cruz, Valdez.

00.40 ECCO LA PRIMA NOTIZIA DELLA SERATA! NON CI SARA' NELLA DIFESA DELL'ARGENTINA GARAY! IL DIFENSORE DELL'ALBICELESTE SOFFRE DI GASTROENTERITE E SALTERA' LA SEMIFINALE! 

00.35 Si scalda l'ambiente allo stadio Municipal di Conception. Sugli spalti è già festa, ma tra un'ora, sul terreno di gioco, si scatenerà la battaglia. 

00.30 Buonasera amici lettori di Vavel Italia e benvenuti alla diretta testuale della seconda semifinale della Copa America 2015. Dall'Estadio Municipal di Conception, Andrea Bugno e la redazione calcio di Vavel Italia vi racconteranno le emozioni della sfida che vedrà di fronte Argentina e Paraguay. Un augurio di una buona nottata in nostra compagnia. 

La Copa América è nella sua fase più calda: questa notte si gioca la seconda semifinale, dalla quale uscirà il nome della squadra che sfiderà il Cile in finale. Questa notte c'è Argentina-Paraguay. Albiceleste e Albirroja si sono già incontrate nella fase a gironi, e il risultato è stato un pareggio: dopo il doppio vantaggio argentino, i Guaranì hanno saputo rimontare i vice-campioni del Mondo e di mettere da parte un punto importantissimo. 

Dopo il primato nel girone B, l'Argentina del Tata Martino ha superato, non senza difficoltà, ma dominando per tutto l'arco della gara, la Colombia di Josè Pekerman ai calci di rigore. L'Albiceleste non è riuscita a sbloccare il match, e alla lotteria dei rigori, Messi e compagni sono riusciti a superare la Cafetera, grazie alla parata di Romero su Zuniga e agli errori di Muriel e Murillo. Dal suo canto, invece, l'Albirroja, ha ribaltato lo svantaggio iniziale contro il Brasile di Dunga, portando la sfida ai calci di rigore. Così come nel 2011, la squadra di Diaz ha superato i quarti ai rigori. In quell'occasione, in Argentina, anche in semifinale contro il Venezuela il Paraguay conquistò la finale spuntandola dagli undici metri. 

ARGENTINA - Il Cile ha fatto il proprio lavoro, tenendo fede ai pronostici, anche se tra diverse polemiche. Ora tocca all'Argentina, per dar vita a una spettacolare finale tra Roja e Albiceleste. El Tata Martino schiera il suo classico 4-3-3, con il tridente stellare Di Maria-Agüero-Messi. Sembrano destinati a partire dalla panchina Higuain e Tevez. A centrocampo il consueto schieramento a tre, con uno strepitoso Javier Pastore, autore di grandissimi match in questa Copa América, con Lucas Biglia e il leader Javier Mascherano davanti alla difesa, uomo chiave per l'uscita della palla nella manovra albiceleste. Nessuna sorpresa anche in difesa, con Zabaleta e Rojo sulle fascia e Otamendi e Garay in mezzo. Il difetto più grosso dell'Argentina di queste prime gare è stata la concretezza: 46 tiri, di cui 24 verso la porta, ma solo quattro le reti segnate. Seleccion crea una grandissima mole di gioco, ma non riesce ad arrivare a capo delle proprie azioni offensive, talvolta bloccata da una difesa serrata, talvolta fermata da un portiere super-eroe. L'Argentina incalzerà fin da subito il Paraguay, che cercherà di chiudersi in ogni modo, pressare i portatori di palla dalla difesa (principalmente Mascherano) e ripartire: serve una Albiceleste concentrata e attenta.

PARAGUAY - Fin dove riuscirà a spingersi l'Albirroja di Ramon Diaz? Il risultato dell'incontro tra le due squadre ai gironi sarebbe valso i calci di rigore in una sfida a eliminazione diretta, il che fa riflettere sulla portata dell'impresa compiuta dal Paraguay. Ripetere una prova mentale di quel calibro, recuperando due reti contro una potenza calcistica come l'Argentina, è un risultato di cui i Guaranì possono andar fieri. Ramon Diaz prova lo sgambetto alla sua Argentina schierando il consueto 4-4-2 con la variante in mezzo al campo di Richard Ortiz, che prenderà il posto di Aranda. Sulla fascia l'uomo chiave del Paraguay, Derlis Gonzalez, che con le sue accellerazione e la sua tecnica potrebbe essere un elemento vitale nelle ripartenze. Inoltre, ha personalità da vendere. In attacco dovrebbero partire titolari Santa Cruz e Valdez, ma occhio alla candidatura di Lucas Barrios, in gol proprio contro l'Albiceleste. Gli uomini di Diaz giocheranno d'orgoglio, come sono soliti fare, e potrebbero mettere in difficoltà con il pressing i portatori di palla bassi come Mascherano e i difensori. Il baricentro dell'Albirroja sarà comunque molto basso e l'attenzione difensiva sarà la chiave per resistere agli assalti di Messi e compagni. Sarà una sfida molto ardua, ma il Paraguay proverà a smentire i pronostici e fare la vittima più illustre.

Argentina (4-3-3): Romero; Zabaleta, Otamendi, Garay, Rojo; Biglia, Mascherano, Pastore; Di Maria, Agüero, Messi. All. Martino

Paraguay (4-4-2): Villar; Bruno Valdez, Da Silva, Aguilar, Piris; Derlis González, Cáceres, Ortiz, Benítez; Santa Cruz, Valdez. All. Diaz

La sfida dell'ex (anche Martino ha allenato per cinque anni il Paraguay), per la seconda volta in questa competizione (2-2 nel gruppo B, all'esordio), mette di fronte l'Albiceleste di Messi all'Albirroja di Santa Cruz. "Abbiamo molte cose in comune, molti punti di incontro. Ho lavorato in Paraguay per molto tempo, nel quale abbiamo iniziato un processo di crescita e l'abbiamo anche finito: la Coppa del Mondo, la Copa America scorsa... C'è un rapporto che mi lega a loro davvero molto intenso. Ho allenato molti di quei giocatori, che mi hanno aiutato anche a crescere moltissimo come allenatore. Hanno avuto una grande influenza nella mia carriera professionale". Queste le parole, emozionate, del Tata Martino, allenatore attualmente dell'Argentina, che però non dimentica il passato alla guida del Paraguay. Si volta pegina però, e tornando alla sfida vista nel gruppo B, alla prima giornata, Martino analizza così il 2-2: "Poteva finire anche 5-2 o 6-2. Nessuno mette due attaccanti in campo sul 2-1, ma è stata una mia interpretazione della gara e nessuno mi convincerà che ho sbagliato, sebbene quello che sia successo dopo i cambi". Dopo i due gol all'esordio contro lo stesso Paraguay,  l'Argentina ha segnato lo stesso numero di gol nelle restanti tre gare. Martino mette così a fuoco il problema: "E' ovvio che abbiamo un problema. Non solo nel secondo tempo contro l'Albirroja, ma anche contro l'Uruguay e contro la Giamaica. C'è molto da migliorare in fase offensiva, e dobbiamo crescere, ma sono d'accordo con Mascherano, che pensa sia solo una fatale coincidenza. I gol arriveranno". Martino sposta successivamente l'attenzione sulla partita giocata dall'Albirroja contro il Brasile: "Hanno giocato molto nella metà campo offensiva. Non si sono chiusi e non si sono limitati a difendere, anzi. La loro linea difensiva era molto alta, addirittura ad un certo punto hanno avuto più possesso palla del Brasile. Contro di noi hanno giocato con quattro attaccanti nel secondo tempo, anche se la squadra era spaccata in due. Non posso paragonare la nostra gara a quella del Brasile, è totalmente differente".  

"Dobbiamo non spingerci troppo avanti. Bisognerà essere ordinati, pressare e cercare di levargli palla il più possibile" ha detto l’allenatore dell’albirroja Ramón Díaz in conferenza stampa. "Per noi è una prova di carattere davvero importante, sappiamo chi siamo e cosa vogliamo. Io credo moltissimo in questa squadra, abbiamo giocatori d’esperienza e sono sicuro che andremo a disputare una grandissima partita” ha aggiunto il tecnico argentino, per lui questa sera sarà di nuovo “derby”. Riguardo alla partita, già disputata, contro la squadra del Tata Martino, l’allenatore de Paraguay ha affermato: "Siamo stati l’unica squadra che ha segnato due gol all’Argentina. Non vogliamo commettere errori per non andare in svantaggio come già ci è successo nella prima partita, potrebbe non esserci spazio per recuperare. Se commettessimo errori e perdere, comunque, ci fermeremo un altro po’ (alludendo alla finale del terzo e quarto posto n.d.r.) però vogliamo dimostrare ancora una volta la nostra forza". Entrambe le due squadre sono arrivate in semifinale dopo aver vinto ai rigori rispettivamente contro Colombia e Brasile.  Riguardo l’Argentina, che parte con i favori del pronostico, "El pelado" ha ammesso: "Ci sono molte squadre che partono favorite e poi gli costa giocare queste partite. A me piace che la mia squadra abbia la forza per rovesciare la situazione, abbiamo un grande spirito di squadra e speriamo che sia la spinta per vincere la partita". Sulla formazione in campo l’allenatore non si è espresso, confermando solo la presenza del giovane González già in mostra contro il Brasile: "Dubbi di formazione non ne ho. Per adesso vi dirò solo che giocherà González, il quale ha avuto la personalità di segnare due rigori in una circostanza molto difficile, contro un avversario difficile è uno dei giocatori più promettenti. Lui ci sarà". C’è anche spazio per le condoglianze, per il dolore del giovante attaccante del Basilea che ha perso lo zio per infarto la stessa sera della vittoria contro il Brasile, sul quale si sofferma Díaz: "Sappiamo che è un giocatore giovanissimo (classe ’94n.d.r.), bisogna appoggiarlo e sostenerlo. Però lui ha tanto carattere che sicuramente gli servirà e continuerà a dare soddisfazioni alla sua famiglia anche in questo difficile momento. E’ un momento difficile per lui, ma noi gli siamo vicino e dovrà continuare a crescere anche da queste cose". In conclusione Díaz si sofferma sulla soddisfazione del livello di prestazioni offerto dalla sua nazionale, che arriva in semifinale da imbattuta, e che è arrivata a un passo dal sogno di giocare nuovamente una finale: "E’ un traguardo aver giocato contro queste grandi squadre e non aver perso. La nostra è una delle selezioni che ha sommato più esperienza in questa competizione, questo aiuta e fa crescere. Oltre che, abbiamo dimostrato nei momenti difficili che la squadra ha forza di recuperare e questo è ammirabile". 

Alla vigilia dell'esordio della Copa America, Ramon Diaz, tecnico del Paraguay aveva affermato: "Non ci sentiamo inferiori, abbiamo la giusta determinazione". Proprio lui che ha tanto a cuore il numero 13, in baffo alla superstizione in pieno stile Loco Abreu, il giorno 13 di giugno vede la sua squadra strappare un incredibile pareggio contro una squadra molto più quotata come l'Argentina, probabilmente la migliore del lotto di questa edizione della Copa America. Il risultato finale all'Estadio La Portada di La Serena è di 2-2, e ha dell'incredibile lo sviluppo della gara. Argentina avanti con Aguero e Messi. Partita in ghiaccio ed in controllo, che il Paraguay ribalta, a sorpresa, nella ripresa, nonostante le numerose occasioni dell'Albiceleste con i gol di Valdez e Barrios allo scadere. 

Il direttore di gara della seconda semifinale della Copa America 2015 sarà, a sorpresa, Sandro Ricci. Già, proprio lui, arbitro al centro della questione Cavani-Jara del post Cile-Uruguay che tiene ancora banco in tutto il sudamerica per l'espulsione combinata all'attaccante della Celeste. Ricci che ha già arbitrato in questa manifestazione la squadra di Martino nella prima fase: Argentina-Uruguay 1-0, quando decise il gol di Sergio Aguero