Bentancourazo - Il Boca perde la vetta

Un errore del giovane Rodrigo Bentancour, al termine di una partita dominata dagli Xeneizes, condanna il Boca al secondo posto. Con un punto di differenza tra San Lorenzo e Boca, si prospetta un finale di campionato al cardiopalma.

Bentancourazo - Il Boca perde la vetta
Bentancourazo - Il Boca perde la vetta

E' il novantunesimo minuto. Il Boca ha dominato in lungo e in largo una gara disordinata e fisica, come spesso accade nei big match argentini. Gli episodi per annotare il gol del vantaggio non sono mancati agli Xeneizes, che nel primo tempo hanno bussato alla porta di uno straordinario Torrico con un siluro di Marcelo Meli prima, e con un gran rasoterra di Rodrigo Bentancur poi. Mario Yepes ha gambizzato il Tucu Palacios con un intervento da roja directa, ma l'arbitro lo ha graziato. Tutto questo sul ritmo tambureggiante del dominio territoriale del Boca. Il San Lorenzo si è presentato alla Bombonera con un atteggiamento umile ed estremamente intelligente: chiusi dietro e pronti al contropiede, una tattica adatta a un campo difficile come quello del Boca. Poco dopo il tiro di Meli, Villalba impegna Orion con un tiro sul primo palo, su un ribaltamento di fronte. Nel secondo tempo Sebastian Blanco si beve un difesore con un tocco di fino e si appresta a battere il portiere del Boca, ma la difesa sventa con un intervento preciso: il potenziale offensivo dei Cuervos c'è, ma la partita si sviluppa sulle trame dei padroni di casa. Calleri va vicinissimo alla rete di testa, Palacios fallisce un gol solo contro Torrico, Meli prova un altro tiro insidioso: il Boca insiste per la vittoria, nonostante l'assenza di uomini fondamentali, Tevez su tutti. La piega della gara soddisfa Bauza, che se ne andrebbe volentieri dal Templo con un punto e sette partite da giocare per scavalcare i bosteros. El Paton vuole tenere palla, inserisce Matos al posto di Cauteruccio e un eroico Ortigoza, fresco di Nazionale, al posto di Villalba. Arruabarrena si gioca la carta Chavez, l'uomo del destino che ha deciso la giornata precedente contro il Gimnasia LP, ma non incide più di tanto su una gara che sembra destinata allo 0-0, quando inizia il tempo di recupero. 

E' il novantunesimo minuto, e Rodrigo Bentancur, dopo una gara giocata in posizione di raccordo tra centrocampo e attacco, prende palla in zona difensiva. A diciotto anni, il ragazzo uruguayo ha già dimostrato qualità e personalità, ma gli errori di inesperienza sono un passaggio obbligato per ogni giovane calciatore. Bentancur gioca il pallone in orizzontale, con un passaggio scellerato che Matos intercetta e deposita facilmente in rete, facendo crollare la Bombonera nello sconforto. 

Bentancurazo, un disastro maturato nel tempo di recupero, che cambia le sorti del campionato: ora il coltello dalla parte del manico lo ha il San Lorenzo, che ringrazia l'uruguayo e si gode la vetta solitaria, a +1 dal Boca. Mancano sette gare alla fine del campionato Argentino, e la prossima giornata è la più esplosiva in assoluto: la fecha 24, quella dei clasicos. Il Boca Juniors sarà impegnato contro il River nel Superclasico del Monumental, una partita che verrà approfondita in settimana, mentre i Cuervos sfideranno i rivali più acerrimi, l'Huracan, che in classifica se la passano maluccio. La Primera Division entra nel vivo, e tutto è da decidere.