Psg a caccia dell'impresa, Blanc: "Dobbiamo attaccare, ma..."

Alla vigilia dell'incontro di Stamford Bridge, l'allenatore dei parigini analizza la sfida e come la sua squadra dovrà affrontare il Chelsea di Mourinho, forte dell'1-1 dell'andata. Ecco le parole dell'ex difensore di Napoli ed Inter. Con lui, Verratti.

Psg a caccia dell'impresa, Blanc: "Dobbiamo attaccare, ma..."
Psg a caccia dell'impresa, Blanc: "Dobbiamo attaccare"

A caccia di un'impresa. Il Paris Saint Germain è con un piede fuori dalla Champions League e, in conferenza stampa, a Stamford Bridge, sia Laurent Blanc che Marco Verratti si dicono pronti a sfatare questo tabu. Consapevoli del fatto che non sarà facile, il duo braccio e mente della squadra transalpina, ha analizzato la sfida di domani contro il Chelsea di Josè Mourinho, che farà di tutto per chiudersi in difesa e ripartire in contropiede. Esporsi, dunque, ma non troppo da lasciare il fianco al contropiede dei Blues. 

Obiettivo principale, fare gol: "Siamo ben consapevoli del fatto che dovremo per forza segnare almeno una rete per poter passare ai quarti di finale di Champions League. Come squadra abbiamo più esperienza e conosciamo sempre meglio il Chelsea come avversario dopo averlo già affrontato l'anno scorso. E' chiaro che ne abbiamo di meno rispetto a loro, pur avendo elementi come Ibrahimovic, Thiago Silva e David Luiz".

"Domani al momento del calcio d'inizio saremo eliminati con il risultato di 0-0. Toccherà a noi fare qualcosa per cambiare la situazione; di sicuro la squadra che scenderà in campo sarà la più efficace per permetterci di passare il turno. Occorrerà giocare in maniera intelligente, sappiamo bene che sono una squadra che sa fare bene il contropiede. Dovremo attaccare ma allo stesso tempo mantenere una certa attenzione e solidità dal punto di vista difensivo".

L'allenatore dei francesi cerca anche di caricare la sfida, con una stoccata a Diego Costa"E' un giocatore che ama provocare l'avversario. Dovremo essere bravi a non cadere nei suoi tranelli e restare calmi. Courtois ha fatto veramente bene durante la gara di andata, speriamo che domani sera possa essere meno efficace".

Accanto al suo allenatore, c'è Marco Verratti, grande protagonista dell'andata, che conferma l'obiettivo della società di arrivare in fondo alla competizione ed alzare la coppa: "Negli ultimi anni siamo usciti dalla Champions League a testa alta. Il nostro obiettivo è quello di vincere questa competizione, siamo qui per questo motivo. La nostra squadra è tornata ad ottimi livelli in Europa dopo tanti anni, circa 23. Non è facile vincere la Champions in così poco tempo dall'inizio di un progetto".

Arrivare in fondo, però, è roba da pochi, si sa. Al Psg, così come ad altre squadre sembra mancare la compattezza, la storia. Ecco la motivazione che da Verratti a riguardo: "Il Real Madrid ci ha messo 10 anni per vincere di nuovo la Champions League, il Manchester City nonostante abbia sempre grandi giocatori ancora non è riuscito a portare a casa nemmeno un'affermazione. Parliamo di una competizione che va a cicli, con gli anni si guadagna esperienza. Speriamo di poter fare passi in avanti anche noi".

Infine, l'ex-Pescara ha parlato degli avversari, che a detta sua sono più forti rispetto alla scorsa annata: "Il Chelsea è più forte rispetto allo scorso anno, hanno fatto degli acquisti importanti, su tutti Fabregas. Tutti sognano di giocare partite del genere. C'è molta pressione su tutti, speriamo di poter passare il turno".