Risultato di Porto - Bayern Monaco, partita di Champions League (3-1)

Risultato di Porto - Bayern Monaco, partita di Champions League (3-1)
Diretta scritta live e online Porto - Bayern Monaco
Porto
3 1
Bayern Monaco
Porto: (4-3-3) Fabiano; Danilo, Maicon, Martins Indi, Alex Sandro; Herrera, Casemiro, Oliver Torres (75' Ruben Neves); Quaresma (85' Evandro), Martinez, Brahimi (79' Hernani). A DISPOSIZIONE: Helton, Reyes, Quintero, Aboubakar. All.: J. Lopetegui.
Bayern Monaco: (4-3-3) Neuer; Rafinha, Dante, Boateng, Bernat; Lahm, Xabi Alonso (74' Badstuber), Thiago Alcantara; Muller, Lewandowski, Gotze (56' Rode). A DISPOSIZIONE: Reina, Lucic, Gaudino, Weiser, Pizarro. All.: P. Guardiola.
SCORE: 3' (r) e 10' Quaresma, 28' Thiago Alcantara, 65' Martinez
ARBITRO: Carlos Velasco Carballo (Spagna). AMMONITI: 2' Neuer, 16' Bernat, 31' Casemiro, 37' Alex Sandro, 38' Lahm, 71' Rode, 83' Danilo.
NOTE: Quarto di finale, gara di andata, della UEFA Champions League. Si gioca all'estadio do Dragao di Oporto, Portogallo. Calcio d'inizio ore 20.45.

22.47 - Il grande calcio europeo non finisce qui però, perchè domani si torna con l'Europa League, prima di tutti i ritorni settimana prossima. Per stasera è davvero tutto, è stata una serata clamorosa di calcio quella che abbiamo vissuto. Da Giorgio Dusi e Vavel Italia, un ringriaziamento per l'attenzione e un augurio di buona notte a tutti.

22.46 - E dunque, si chiude il quadro dei quarti di finale d'andata. Ecco tutti i risultati tra ieri e oggi:

Juventus - Monaco 1-0
Atletico Madrid - Real Madrid 0-0
PSG - Barcellona 1-3
Porto - Bayern Monaco 3-1

22.45 - Adesso, in vista del ritorno, Guardiola dovrà sperare di recuperare qualche uomo, perchè le assenze sono state troppe, e pesantissime. Basterebbe anche un 2-0, ma questo Porto fa davvero paura.

22.44 - Gli uomini decisivi sono stati senza dubbio due su tutti: Quaresma, autore dei primi due gol che hanno spianato la strada, ma soprattutto Jackson Martinez. Il colombiano non giocava dal 6 marzo, non doveva nemmeno esserci, ha recuperato e a sorpresa è partito dal primo minuto, disputando una gara pazzesca, pazzesca, PAZZESCA. Sponde, allunghi, attacchi alla profondità, pressione, rigore procurato, gol (peraltro splendido), nel finale ha fatto anche il terzino, con una condizione atletica che sicuramente non era delle migliori. Prestazione MAIUSCOLA.

22.40 - Il Bayern Monaco è entrato in campo con 20 minuti di ritardo, regalando due gol al Porto nei primi 10 minuti e poi continuando a soffrire, ma aldilà di questo, la vittoria dei padroni di casa è strameritata, perchè hanno sofferto davvero poco. Il Bayern non ha avuto la solita mole massiccia di palle gol. Va detto che le tantissime assenze si sono fatte sentire, ma il 3-1 finale è gran parte merito dei padroni di casa.

22.37 - E chi l'avrebbe mai detto?! Impresa clamorosa della squadra di Lopetegui, che non a caso si è lasciato andare a un'esultanza che non definirei contenuta. Sarà durissima, sicuramente, sul campo del Bayern, ma un 3-1 in casa è un ottimo risultato.

22.35 - FINISCE QUI, FINISCE QUI, FINISCE QUIIIIII!!!!!! IL MIRACOLO DEL PORTO!!!!!!!! 3-1 AL BAYERN MONACO, CHE SOGNO PER I DRAGOES, ESPLODE LO STADIO!!!!

90+3' - Dante di testa, la schiaccia centrale!! Palla tra le mani di Fabiano, si aspetta solo il fischio finale ora!!

90+2' - Si guadagna un prezioso corner Lewandowski, un po' in ombra oggi.

90+1' - Uscita pericolosa di Fabiano che non la tiene, c'è Danilo per spazzare.

TRE MINUTI DI RECUPERO!!!

90' - Si sono rialzati i due giocatori rimasti giù dopo un contrasto.

89' - Sta tutto dietro ora il Porto, e spazza via i pericoli. A terra Rode e Ruben Neves ora. 

87' - Bernat prende ancora il fondo, stavolta Danilo non si fa sorprendere  e chiude in corner. Il Bayern ora non subisce più, ma fa parecchia fatica ad attaccare. Intanto segnaliamo Jackson Martinez da terzino, STREPITOSA PRESTAZIONE.

85' - Casemiro recupera l'ennesimo pallone della sua partita, a tratti strepitoso il mediano brasiliano. E pensare che il Real l'ha pagato 5 milioni, un anno dopo che Roma e Inter l'avevano cercato, trovandosi di fronte una richiesta di 50 milioni...

85' - STANDING OVATION per Quaresma che lascia il campo a Evandro. Si copre un po' ora Lopetegui, che mette un centrocampista al posto di un'ala.

83' - Giallo anche per Danilo, fallo in ritardo su Bernat. Era diffidato, come anche Alex Sandro. Entrambi al ritorno non ci saranno. 

81' - Verticalizzazione orribile di Boateng, non proprio a suo agio in questo nuovo ruolo, almeno in fase offensiva. 

79' - Secondo cambio nel porto, esce tra gli applausi Brahimi, al suo posto entra Hernani. Più freschezza in fascia.

77' - Il Bayern gioca quasi a tre dietro, Boateng fa da collante tra difesa e centrocampo. Guardiola non vuole prendere altri gol in ripartenza e si gioca il tutto per tutto in avanti.

Il gol delizioso di Jackson Martinez:

75' - Primo cambio nel Porto: fuori un Oliver Torres un po' sottotono, dentro Ruben Neves.

74' - Cambio nel Bayern: fuori un pessimo Xabi Alonso, dentro Badstuber. Boateng è andato a fare il centrocampista.

73' - MULLER LA GIOCATA! Crossa al centro un pallone che sembrava perso sul fondo, chiusura decisiva al centro di Casemiro.

71' - Salita l'intensità dei contrasti, adesso Rode si prende un giallo giusto.

70' - Di nuovo in piedi Martinez, sesto gol per lui in questa edizione di Champions League.

68' - Attenzione perchè è a terra Jackson Martinez, ha preso un colpo da Dante. Appare davvero esausto l'attaccante colombiano, al rientro oggi. Non giocava dal 6 marzo e ha fornito una prestazione maiuscola a dir poco.

67' - Subito reazione del Bayern!!!! Rode prova a piazzarla con il destro, Fabiano la fa sua in presa. Bella combinazione dei bavaresi.

CHE GIOCATA DI JACKSON MARTINEZ!!! Lancio lungo dalla sinistra, controllo a seguire, poi davanti a Neuer in uscita se la sposta sul sinistro, mandando a vuoto il portiere e poi quasi dal fondo trova lo spiraglio per metterla in porta!!! UN GOL BELLISSIMO!! Anche se sono stati davvero troppo teneri Dante e Boateng, presi in mezzo.

65' - JAAAAAAAAAAAAAAAAAACKSOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOONNNNNNNNNNNN MAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAARTIIIIIIIIINEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEZZZZZZZZZZZZZZZ!!!!!!!!!!!!!!!! IL TERZO GOL DEL PORTOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!! IL TERZO GOL DEL PORTO!!!!!!!!!!!!! CHE GOOOOOOOOOOOOOOOLLLL!!!!!!

63' - Sta cercando di mettersi un po' troppo in proprio Quaresma ora, dovrebbe giocare un po' di più con i compagni.

63' - Cross interessante al centro, ma nessuno la colpisce e la sfera termina sul fondo.

62' - Punzione dal limite per il Porto, occhio... Fallo guadagnato da una grande accelerazione di Herrera.

59' - CHIAMATA DUBBIA! Rode con un filtrante geniale per Lewandowski, che era in linea, ma il guardalinee ravvisa l'offside. In ogni caso il polacco aveva calciato addosso a Fabiano nell'uno-contro-uno.

58' - Martins Indi chiude bene su Muller!! Lahm lo ha cercato in area, preferendo un passaggio difficile al tiro, sbagliando.

57' - NEUER COSA PARA?!?!!? Cosa para?!?!? Cross basso al centro di Danilo dopo un'ottima circolazione, a pochi metri dalla porta la tocca Boateng nel tentativo di anticipare Herrera, ma la indirizza verso la porta: colpo di reni STRAORDINARIO del tedesco che la alza sopra la traversa.

56' - Primo cambio nel Bayern: esce Gotze, che non sembra a posto fisicamente, dentro Rode. Si passa al 4-3-1-2 con Thiago Alcantara dietro le due punte.

55' - Cerca il gol dell'anno Casemiro!!! Neuer esce molto per rilanciare, la palla termina tra i piedi del Brasiliano che di prima da centrocampo cerca la porta: il Numero uno del Bayern indietreggia leggermente e fa la sua, ma era una grande idea.

54' - Su uno dei precedenti corner sembrava esserci una spinta di Rafinha in area ai danni di un giocatore del Porto. Non c'erano però gli estremi per concedere il penalty.

53' - ANCORA XABI ALONSO RISCHIA TUTTO!!!!! Idem come in occasione del rigore, ancora sul pressing di Martinez. Non è il solito Alonso. Se la cava con un corner.

52' - Angolo sciupato per un offside banale.

52' - Brahimi parte sullla sinistra, quasi incontenibile: si guadagna un corner.

51' - RISCHIA FABIANO!! Muller per pochissimo non intercetta il suo passaggio verso Danilo... Che rischio.

50' - Boateng ai limiti dell'area non casca nel sombrero di Martinez e fa terminare l'azione dei padroni di casa.

50' - Ottima chiusura di Bernat sull'accorrente Danilo, rimessa in zona offensiva per il Porto.

49' - Palla giocata male al centro, ma il Bayern non riesce a ripartire.

48' - Bernat trattiene Quaresma, che non fa molto per restare in piedi. Il fallo comunque c'è, punizione dalla destra.

47' - Cerca la progressione Alex Sandro, ne salta tre, ma non il quarto. Buon piglio del Porto in quest'inizio. 

21.47 E SI RIPARTE!!!! COMINCIA IL SECONDO TEMPO AL DRAGAO!!!!

21.46 - Non ci sono cambi ne da una parte ne dall'altra, siamo pronti a ricominciare il secondo tempo.

21.45 - Pronte a rientrare in campo le squadre al Dragao, tra poco inizierà la ripresa.

21.42 - L'esultanza di Quaresma, protagonista nei primi 10 minuti.

21.39 - Un primo tempo ad altissimo tasso di emozioni e di spettacolo. C'era da aspettarselo, ma le due squadre in campo hanno estremizzato il concetto, soprattutto il Porto, autore di 20 minuti straordinari a inizio partita. I problemi per i portoghesi sono cominciati quando il Bayern ha cominciato a giocare a calcio come sa, e con Thiago Alcantara ha trovato il gol che ha accorciato le distanze. Il 2-0 l'aveva fissato Quaresma nei primi 10 minuti, primo gol dal dischetto e secondo in contropiede. In entrambe le occasioni, due palle perse banalissime, prima da Xabi Alonso (scippato da Martinez, poi steso da Neuer) e poi da Dante.

21.35 - Il gol che ha permesso al Bayern di accorciare, realizzato da Thiago Alcantara:

21.31 - Non succede nulla nel minuto, e dunque FINE PRIMO TEMPO AL DRAGAO!!!  Ma che partita!! Ci aspetta ancora tanto spettacolo!!

UNO DI RECUPERO!!!

45' - Lewandowski cade in area!!!! Contatto dubbio, sembrava essersi appoggiato lui, in realtà entrambi allargano il braccio. Giusto lasciar correre.

44' - LA METTE ALTA CASEMIRO!!!!! Quaresma batte con l'esterno sul secondo palo, Neuer era abbastanza fuori posizione, il brasiliano salta sopra a due uomini ma non riesce a tenerla bassa. Ottima occasione.

43' - Gotze abbatte Quaresma, punizione per il Porto. Non estrae cartellini Velasco Carballo.

42' - Cross da destra di Rafinha, Muller al centro la prende sperando che qualcuno ci metta il piede, ma Fabiano la fa sua.

40' - Stava riuscendo un gran numero a Lewandowski, peccato avesse spinto. Si era liberato al tiro al limite dell'area.

Ecco le due reti di Quaresma:

38' - Ammonito pure Lahm, fallo tattico per evitare il contropiede. Aveva perso un brutto pallone Alcantara.

37' - Giallo per Alex Sandro, intervento in ritardo su Muller, con il piede a martello. Era diffidato, salterà il ritorno.

36' - MAICON chiude su Gotze in area, bravissimo nell'uno-contro-uno il difensore brasiliano a temporeggiare e affondare al momento giusto.

35' - Cross di Muller al centro, non la prende nessuno: Fabiano facile in presa.

34' - O MAMMA MIA NEUER RISCHIA LA PAPERISSIMA!!! Alex Sandro prende il fondo e crossa, ma centra la porta: Neuer salta in anticipo, ma non la tiene, per sua fortuna la sfera colpisce la traversa!! Ma che rischio!!!!

33' - Quaresma prova un numero sulla linea laterale che per poco non gli riesce. Contropiede un po' buttato al vento. Sembra un'altra partita rispetto ai primi 20 minuti, il Bayern ora è in fiducia e sta governando la gara. 

31' - Si prende il giallo anche Casemiro, fallo piuttosto violento su Alcantara.

Boateng stavolta, sugli sviluppi del corner precedente, si trova a fare il terzino: ha spazio per il cross, che arriva basso al centro con traiettoria a uscire, e Alcantara lasciato colpevolmente solo a centro area ci mette il piede!!! 2-1, è rientrato in campo il Bayern!!!!

28' THIAGOOOOOOOOOOOOOOOOO AAAAAAAAAAAAAAAALCANTARAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!! BAYERN ANCORA VIVO, BAYERN ANCORA VIVO!!!!!!! FINALMENTE IN CAMPO, ABBIAMO UNA PARTITISSIMA!!!!! 2-1!!!!!

27' - Maicon spazza e Bernat prova il sinistro da lontanissimo: ancora deviazione, ancora corner.

27' - Bernat prende il fondo, Danilo non si fa sorprendere: palla in corner.

25' - Scende molto ad aiutare la sua difesa Martinez, che per un attimo ha fatto il terzino: e meno male che sarebbe il riferimento offensivo. E che non metteva piede in campo dal 6 marzo...

23' - Brahimi magheggia in mezzo a CINQUE! Alla fine, dopo aver quasi completato lo slalom, viene chiuso, ma il Porto non corre rischi. Adesso il Bayern preme, attimi di confusione. 

22' - HERRERA FA IL DANTE! Occasionissima in contropiede, ma il messicano sbaglia totalmente la misura del passaggio per Brahimi.

21' - Possesso sterile e lanci lunghi che non portano mai occasioni: questo il Bayern offensivo dei primi 21 minuti.

20' - DANTE ANCORA SBAGLIA! Regala un fallo laterale, passaggio IN ORIZZONTALE totalmente impreciso. Stavolta quantomeno non ha regalato un gol... 

18' - Ennesima palla persa del Bayern, che se la cava e non prende contropiede. Deve ancora entrare in campo la squadra di Guardiola.

17' - Sontuoso aggancio di Martinez in area, poi il sinistro termina alto. Peccato, ottima preparazione alla conclusione.

16' - Giallo per Bernat. Quaresma l'ha saltato netto, lo spagnolo lo trattiene per evitare pericoli.

15' - CHE AMBIENTE AL DRAGAO! Una vera bolgia.

13' - Punizione ancora dalla sinistra, Xabi Alonso la batte troppo lunga e la manda diretta sul fondo. Bayern ammutolito.

12' - Ancora il terzino brasiliano a chiudere su Lewandowski al limite dell'area.

11' - Manata di Alex Sandro su Muller, poteva starci il giallo.

DANTE perde ancora il pallone, come Xabi Alonnso in occasione del rigore, e stavolta è Quaresma che lo scippa, che di fronte a Neuer segna con la mini-trivela, esterno basso a battere ancora il numero uno del Bayern!!! QUALCOSA DI CLAMOROSO!!!!

10' - RICAAAAAAAAAAAAAAAAARDOOOOOOOOOOOOO QUAAAAAAAAAAAAAAAAAREEEEEEEEEEEEEEEEESMAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!! ANCORA!!!!!!!!!!!! ANCORA IL PORTO!!!!!!!!!!!!!!!!! IL RADDOPPIO!!!!!!!!!!!!!!!! CLAMOROSO AL DRAGAO!!!!!!!!!!!!!!!!! FUOCO E FIAMME!!!!!!!!!!!!!

9' - LEWANDOWSKI VICINISSIMO AL PARI!!! Punizione dalla sinistra battuta tagliata al centro, Muller prova la torre per il polacco che da poco la manda di pochissimo alta!!!!

8' - Lancio lungo per Muller, chiuso con ottimi tempi da Martins Indi e Alex Sandro. Prova a gestire palla il Porto, ben messo in campo finora.

6' - Che inizio di Martinez, e meno male che non doveva nemmeno giocare!! Il Bayern prova a ricomporsi, ma la squadra ha sentito il contraccolpo psicologico in questi primi minuti!

Rigore battuto benissimo: palla bassa alla destra di Neuer, piazzata alla perfezione! Il portiere tedesco era andato dall'altra parte, freddissimo Quaresma!! E PORTO IN VANTAGGIO!!!

3' - RICARDOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO QUAAAAAAAAAAAAAREEEEEEEESMAAAAAAAAAAA!!!!!!! IL PORTO VA IN VANTAGGIOOOOOOO!!!!!!!! SPUTA FUOCO IL DRAGAO!!!!!! IN DELIRIO!!!!!

2' CALCIO DI RIGORE!!! CALCIO DI RIGORE PER IL PORTO!!!! E GIALLO PER NEUER!!! Uscita a valanga su Martinez, che aveva scippato Xabi Alonso!!!! Solo giallo, ma ci stava il rosso!!!

20.45 - SI COMINCIA!!!! AL VIA IL QUARTO TRA PORTO E BAYERN MONACO!!!!!!

20.44 - CI SIAMO!! Monetina lanciata, squadre assettate in campo, primo pallone per il , e...

20.42 - IN CAMPO PORTO E BAYERN!! E ora i brividi dell'inno della Champions League...

20.40 - Le squadre sono nel tunnel, atmosfera splendida. Tutti gli spettatori con maglie bianche o blu, Dragao vestito come la squadra in campo. Come reagirà il Bayern?

20.38 - Lopetegui e Guardiola sono anche stati compagni di squadra al Barcellona, stasera si giocheranno la semifinale di Champions.

20.35 - Da tenere d'occhio tra i padroni di casa anche Yacine Brahimi, già autore di 5 gol in questa edizione della Champions League. L'algerino sta attirando gli occhi anche delle big europee.

20.31 - Pochi minuti al fischio d'inizio, questo il riscaldamento del Bayern Monaco. Ora le squadre stanno rientrando negli spogliatoi.

20.27 - Ad Oporto i tifosi saranno inoltre felicissimi di vedere in campo uno dei loro beniamini: Ricardo Quaresma, figliol prodigo, idolo della curva e leader dello spogliatoio. Ha lasciato il Portogallo nel 2008, transitando per Inter, Chelsea, Besiktas e Al-Ahli, prima di tornare nel 2014. Sarà lui a giocare sulla destra, prendendo il posto dell'infortunato Tello.

20.24 - Ci sarà da aspettarsi una gran bella coreografia al Dragao...

20.20 - Il volo plastico di Manuel Neuer nel riscaldamento.

20.17 - Sicuramente però non mancherà il supporto ospite: questo lo spicchio di stadio riservato ai tifosi del Bayern, pronti a farsi sentire.

20.14 - Ecco come si prepara il Dragao per questa partitissima. Intanto, le squadre sono in campo per il riscaldamento.

20.11 - Jackson Martinez è la vera sorpresa di queste formazioni: non giocava dal 6 marzo il bomber colombiano. Per lui, con la maglia del Porto, 125 presenze e 86 gol, 26 questa stagione, di cui 5 in Champions League.

20.07 - Così invece, almeno sulla carta, il Bayern Monaco, con la posizione di Thiago Alcantara molto importante per il gioco di Guardiola:

20.05 - Questo è lo schieramento in campo del Porto:

20.00 - Rispetta invece totalmente le attese il Bayern Monaco, che ha gli uomini contati. Si va dunque con un classico 4-3-3 (anche se poi parlare di un modulo "classico" con Guardiola è una contraddizione...), con il tridente composto da Gotze, Lewandowski e Muller. Indisponibili Starke, Benatia, Alaba, Javi Martinez, Robben, Ribery e Schweinsteiger.

(4-3-3) Neuer; Rafinha, Dante, Boateng, Bernat; Lahm, Xabi Alonso, Thiago Alcantara; Muller, Lewandowski, Gotze.  A DISPOSIZIONE: Reina, Lucic, Badstuber, Gaudino, Rode, Weiser, Pizarro. All.: P. Guardiola.

19.55 - Sono state ufficializzate le formazioni che scenderanno in campo stasera al Dragao! Partiamo dai padroni di casa, con una novità pesantissima: Jackson Martinez ha recuperato e guiderà l'attacco dal primo minuto. Sembrava fosse sicura la presenza in panchina, ma vederlo nell'undici iniziale è una sorpresa. Non ce la fa invece Tello, nemmeno in panchina l'ex Barcellona. C'era un ballottaggio a centrocampo tra Oliver Torres ed Evandro, e l'ha vinto, come da pronostico, il primo.

PORTO: (4-3-3) Fabiano; Danilo, Maicon, Martins Indi, Alex Sandro; Herrera, Casemiro, Oliver Torres; Quaresma, Martinez, Brahimi. A DISPOSIZIONE: Helton, Reyes, Ruben Neves, Evandro, Quintero, Hernani, Aboubakar. All.: J. Lopetegui.

19.50 - L'arrivo allo stadio del Bayern Monaco:

Buonasera a tutti da Giorgio Dusi e da VAVEL Italia, e benvenuti a questa diretta live di Champions League. La competizione è entrata nel vivo, la fase calda è cominciata, ed ora nessun errore può essere perdonato: lo sanno bene Porto Bayern Monaco, che stasera si affronteranno nella gara d'andata di questo quarto di finale all'estadio do Dragao di Oporto, la tana dei lusitani, ancora imbattuti in questa edizione, unica squadra tra quelle ancora in corsa.

Questa fase di questa edizione della Champions League ci stanno proponendo sfide sempre più interessanti. Juventus-Monaco è stata una classica degli anni '90, Atletico-Real è stata la scorsa finale, Barcellona-PSG si trovano di fronte per il terzo anno di fila. E poi c'è Porto - Bayern Monaco, una sfida che trasmette un certo fascino soprattutto a livello storico, perchè se si va indietro di 28 anni c'è un precedente piuttosto interessante: la finalissima dell'allora Coppa dei Campioni, vinta dai Dragoes per 2-1. Era il primo incontro internazionale tra le due compagini, e rappresenta ancora oggi l'unica vittoria dei portoghesi contro l'armata tedesca. Potrebbe essere arrivato il momento di invertire il trend, per quanto sia difficile, ma un Bayern così acciaccato fa sicuramente meno paura del solito.

Come detto, Porto e Bayern si sono affrontate per la prima volta nel 1987, in finale, e la partita si risolse nel quarto d'ora finale, quando le reti di Madjer e Juary ribaltarono il risultato, che fino a quel punto era fissato dal gol di Kogl. Quel giorno i lusitani conquistarono la prima Coppa dei Campioni della loro storia, e si ripeteranno nel 2004, con Josè Mourinho in panchina. Queste formazioni e video della finale del 27 maggio 1987:

Porto: Młynarczyk, João Pinto, Celso, Eduardo Luís, Inácio (António Frasco 66'), Quim (Juary 46'), Jaime Magalhães, Sousa, André, Madjer, Futre.
Bayern: Pfaff, Winklhofer, Nachtweih, Eder, Pflüger, Flick (Lunde 82'), Matthäus, Brehme, Hoeness, Rummenigge, Kögl.


Ci sono altre due occasioni nelle quali le due squadre si sono trovate l'una di fronte all'altra in Champions League, ed entrambe le volte sono stati i tedeschi a uscirne vincitori: nel 1991 (1-1 in casa e vittoria per 2-0 in trasferta) e nel 2000 (1-1 in trasferta e 2-1 in casa, arrivato con la rete nel recupero di Linke). In entrambe le occasioni, si trattava di un quarto di finale. 

Dalla parte del Bayern c'è un dato molto favorevole: nei precedenti con squadre portoghesi ha raccolto 13 vittorie, 8 pareggi e una sola sconfitta, proprio nella finale del 1987, giocata a Vienna. Ciò significa che in terra lusitana i bavaresi non hanno mai perso: 5 vittorie e 6 pareggi. Rendimento abbastanza positivo anche per il Porto contro le tedesche: 7 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte nelle gare casalinghe.

Percorso abbastanza agevole per la squadra di Lopetegui fino a questo punto: la vittoria nel girone con BATE Borisov, Shakhtar Donetsk e Athletic Bilbao è stata ottenuta senza problemi, con un totale di 14 punti. 4 vittorie, ottenute tutte contro gli spagnoli e bielorussi, mentre i due pareggi sono arrivati impattando contro gli ucraini (2-2 in trasferta e 1-1 in casa). I gol di Martinez e Brahimi sono stati fondamentali: ben 9 reti sulle 16 totali sono stati firmati dal duo d'attacco. Ottenuto il primo posto, agli ottavi è stato spazzato via il Basilea, avversario piuttosto agevole, ma che in casa era riuscito a ottenere un pareggio più che meritato per 1-1, con le reti di Derlis Gonzalez e Danilo. Al ritorno al Dragao però non l'hanno praticamente mai vista: 4-0 rotondo e senza appello e qualificazione ai quarti di finale da imbattuto.

La squadra di Guardiola è arrivata ai quarti di finale con un percorso piuttosto pulito, vincendo il girone senza troppi problemi, nonostante il compito non fosse esattamente facile: la superiorità dei tedeschi è emersa subito, con la duplice vittoria per 1-0 contro Manchester City (in casa) e CSKA in trasferta, confermata poi con il clamoroso 1-7 dell'Olimpico di Roma; al ritorno i giallorossi limitarono i danni (2-0) i gli inglesi riuscirono a strappare un 3-2 vitale per la loro qualificazione, mentre i russi, perdendo 3-0, dovettero dire addio alle competizioni europee. Un altra avversaria in un clima piuttosto rigido agli ottavi: lo Shakhtar Donetsk. Dopo uno scialbo 0-0 all'andata in Ucraina, il Bayern ha dilagato in casa con un netto e rotondo 7-0, rafforzando la propria candidatura alla vittoria finale.

Sono state solamente tre le squadre a riuscire a battere i Dragoes in questa stagione: il Maritimo, il Benfica e lo Sporting Lisbona, queste ultime due addirittura in casa, in occasione di sfide sentitissime in Portogallo, soprattutto con le aquile, che comandano la Primeira Liga, mentre il Porto insegue a 3 punti di distanza. Nei giorni scorsi è arrivata la delusione dell'eliminazione dalla Coppa Nazionale, proprio contro il Maritimo, in semifinale, ma la squadra di Lopetegui si è comunque ripresa alla grande, ottenendo due vittorie di fila in campionato, 5-0 casalingo all'Estoril e 3-1 sul campo del Rio Ave. Tra i protagonisti di queste due vittorie c'è sicuramente Quaresma, uno dei leader dello spogliatoio, autore di 3 gol sugli 8 totali dei suoi. L'ex Inter spesso parte dalla panchina, ma raramente ci resta fino a fine partita, essendo amatissimo dai tifosi. In campo dal primo minuto però ci vanno Brahimi, Martinez (o Aboubakar) e Tello: il trio d'attacco è il vero punto di forza dei lusitani, e arginarli è un compito difficile per tutti.

Parlare della stagione dell'armata tedesca appare superfluo: si aspetta la matematica per poter festeggiare un campionato già vinto da mesi, con una semifinale di coppa da disputare contro il Dortmund. L'obiettivo reale è però la coppa dalle grandi orecchie, come dichiarato anche da Guardiola e dalla società: le coppe in patria stanno diventando quasi una formalità, la testa dei bavaresi è tutta sulla Champions. Certo, ci si aspettava qualcosa di meglio in ogni caso, perchè alcune prestazioni sono state decisamente sotto tono, a partire dallo 0-0 sul campo dello Shakhtar; le prove di forza non sono comunque mancate, chiedere alla Roma. Guardiola si è, come sempre, divertito a fare ruotare i suoi uomini a piacimento, alternandoli nei vari ruoli e creando tanti moduli diversi, anche se ora deve fare i conti con un problema di infortuni che prima non si era mai trovato davanti, o per lo meno non così ampio.

Non sono buonissime le notizie della vigilia per Lopetegui, che già non può disporre dello squalificato Marcano al centro della difesa: Jackson Martinez e Cristian Tello restano in forte dubbio e potrebbero non essere della partita, neanche partendo dalla panchina. Sono gli unici indisponibili, ma sono assenze pesanti, anche se i sostituti hanno dimostrato di essere all'altezza. Nel 4-3-3 dunque tra i pali ci sarà Fabiano, con di fronte a lui la coppia Maicon - Martins Indi, quest'ultimo favorito su Reyes, mentre le fasce saranno presidiate dai fortissimi Danilo (già comprato dal Real) e Alex Sandro. Mediana con Herrera e Casemiro sicuri presenti, con il ballottaggio tra Oliver Torres e Evandro, con l'ex Atletico legggermente in vantaggio. Davanti del tridente titolare ci sarà dunque solo Brahimi: con lui Quaresma e Aboubakar, sperando comunuque in un recupero in extremis che appare complicatissimo di Martinez e Tello.

Guardiola non ha nemmeno 18 uomini a disposizione e probabilmente dovrà portare solamente 6 giocatori in panchina.Le assenze sono pesanti: Starke, Benatia, Alaba, Schweinsteiger, Martinez, Ribery e Robben. L'ex tecnico del Barcellona ha le scelte quasi obbligate, e non potrà inventare moduli: sarà un classico 4-3-3 quello del Bayern Monaco, con Neuer tra i pali, Rafinha e Bernat come terzini e Dante insieme a Boateng, recuperato in extremis, al centro della difesa. Centrocampo a tre con Xabi Alonso in cabina di regia, ai suoi lati Lahm e Thiago Alcantara. L'unica punta sarà Lewandowski, con Muller a destra e Gotze a sinistra. Recuperato Pizarro per la panchina.

Julen Lopetegui è cosciente della forza dell'avversario, ma i suoi di certo non si tireranno indietro, nonostante affrontino una squadra tra le migliori, e non solo del giorno d'oggi: "Abbiamo grande rispetto per il Bayern, penso che stiamo affrontando una delle loro migliori versioni nella storia del calcio, da parte nostra però c'è molta ambizione di poter fare bene, anche se non c'è da dimenticare che abbiamo cominciato questa competizione dai preliminari. Le assenze? Non è importante l'undici che scenderà in campo, ma giocare sempre come collettivo. Non penso nemmeno ai giocatori indisponibili da entrambe le parti, tutti saranno in grado di dare il loro contributo". E sul suo avversario Guardiola: "Ho molto rispetto e considerazione per lui, a mio parere è uno dei migliori allenatori della storia del calcio. Sono molto bravi nel tenere palla ed organizzare le loro azioni, per questo motivo il nostro primo intento sarà quello di non fargli avere per troppo tempo il pallone tra i piedi. Di sicuro si tratta di una sfida molto diversa da quella giocata nel 1987".

Predica attenzione anche Pep Guardiola, che affronta questa trasferta con diversi indisponibili, ma non vuole forzare la mano a nessuno: "I giocatori che domani saranno qui sono a disposizione, chi è rimasto a Monaco invece non giocherà. Non possiamo pensare di giocare solo una partita per superare il turno, dovremo farlo sia all'andata sia al ritorno. E dobbiamo giocare bene e dare il massimo e in entrambe le gare: il Porto è una buona squadra". Tatticamente, secondo l'allenatore catalano, gli avversari hanno diversi pregi che possono mettere in difficoltà il Bayern: "Non giocano solo in contropiede, vuole anche controllare il possesso e la gara. Loro sono bravi nel pressing alto, ma anche a ripartire, nel possesso palla, nell'uno contro uno e hanno una buona stabilità difensiva".

A dirigere la gara sarà lo spagnolo Carlos Velasco Carballo, alla sua sfida numero 29 in Champions League, 59esima per quanto riguarda tutte le competizioni UEFA. Il 44enne ha già diretto per due volte i portoghesi: il bilancio è di una vittoria e di un pareggio. Anche il Bayern con lui non ha mai perso: ci sono 2 vittorie e un pareggio, risalente allo scorso anno, ancora ai quarti di finale, nell'1-1 a Old Trafford con il Manchester United. Carballo sarà coadiuvato dai guardalinee Roberto Alonso e Juan Yuste, con gli addizionali Carlos Del Cerro e Jesús Gil Manzano.