Champions League, Ancelotti: "Pronto a tutto, anche ai rigori"

Il tecnico del Real Madrid:" L'Atlético è molto forte in difesa, ma siamo fiduciosi di poterlo battere. Dovremo giocare come in casa loro"

Champions League, Ancelotti: "Pronto a tutto, anche ai rigori"
foto ansa

Carlo Ancelotti, alla vigilia del derby di Champions contro l'Atletico di Madrid, ha parlato in conferenza stampa ed a dispetto delle assenze non si nasconde(mancheranno Bale, Modric, Benzema e Marcelo ndr):"L'Atlético è molto forte in difesa, ma siamo fiduciosi di poterlo battere. Dovremo giocare come in casa loro. Sceglierò il miglior unidici possibile, mandando in campo quei giocatori che ci possono permettere di ripetere la prestazione dell'andata. Benzema non è recuperato ed abbiamo altri giocatori infortunati. E' questa una cosa con la quale dobbiamo convivere e la nostra fiducia non deve essere minata.  Siamo pronti, ma detto questo è difficile preparare i calci di rigore. Sarà una gara equilibrata, noi cercheremo di giocare bene per tutti i 90 minuti. Siamo molto motivati, proveremo ad applicare la strategia studiata. Secondo me la mia squadra è la migliore al mondo. omani è una gara importante per tutti: per il club, i giocatori e i tifosi. C'è in palio la semifinale e vorrei dire ai nostri tifosi di aiutarci e sostenerci perché tutti condividiamo lo stesso sogno.Ci mancano alcuni giocatori importanti, ma sarebbe impossibile essere più motivati di così. Bisogna convivere con gli infortuni, come abbiamo già fatto in passato".

Presente con il tecnico italiano il centrocampista Toni Kross."L' Atletico? È una squadra che gioca duro e che è abituata a mettere sotto pressione l'arbitro. Abbiamo ottenuto un buon risultato all'andata e anche se arriviamo all'appuntamento con tanti infortunati, non ha senso lamentarsi".D'altronde, riconosce Kroos che ha parlato in conferenza stampa, l"Atletico per noi è sempre stato un osso duro, ma domani abbiamo la possibilità di batterlo. Domani sera mi aspetto una grande atmosfera al Bernabeu, abbiamo bisogno dei nostri tifosi".