Barcellona - Bayern, le ultime: Guardiola pensa alla difesa a tre, Luis Enrique con i migliori

Guardiola vara il reparto a tre e inserisce, contemporaneamente, Xabi Alonso e Schweinsteiger. Nessun dubbio per Luis Enrique.

Barcellona - Bayern, le ultime: Guardiola pensa alla difesa a tre, Luis Enrique con i migliori
Barcellona - Bayern, le ultime: Guardiola pensa alla difesa a tre, Luis Enrique con i migliori

Riflettori sul Bayern, sulle mosse, a sorpresa, di Guardiola. Luis Enrique, attende, curioso, di conoscere le scelte del rivale, abile stratega, soprattutto se spalle al muro. Qualcosa deve inventare Pep, perché la lista infortunati del Bayern non consente di affrontare a cuor leggero la trasferta del Camp Nou. Rode è l'ultimo ad aggiungersi agli indisponibili per l'uscita  spagnola, nome meno altisonante dei vari Alaba, Ribery, Robben, ma all'occorrenza ricambio utile.

Le indiscrezioni della vigilia rilanciano l'idea di una difesa a tre, composta da Rafinha, Boateng e Benatia. La presenza di Lahm sull'out di destra rende l'undici malleabile e camaleontico, con il passaggio alla retroguardia a quattro tutt'altro che traumatico, stante la predisposizione al ruolo del campione del mondo.

Con il 3-5-2, Guardiola porta in mediana sia Xabi Alonso che Schweinsteiger. Da valutare la fruttifera convivenza tra i due. L'idea di Pep è di sfruttare le doti da regista di Xabi, con Schweinsteiger, più propenso all'inserimento, vicino al comparto d'attacco. Completano il centrocampo T.Alcantara e Bernat. 

Davanti, Lewandowski quasi certo di una maglia da titolare, al suo fianco Muller, con Gotze carta a partita in corso. Guardiola sceglie quindi una disposizione all'apparenza più guardinga e si tiene una carta per sparigliare il mazzo nella ripresa. Da considerare, per la difesa, anche la presenza in panchina di Javi Martinez. Lo spagnolo, da poco con il gruppo, è pronto, difficile però lanciarlo nella mischia al via in una partita così delicata.

Il Barcellona si presenta alla gara senza, invece, dubbi di sorta. Mathieu è l'unico indisponibile, Luis Enrique mette in campo l'undici di Coppa. Tra i pali Ter Stegen, l'affiatata coppia Mascherano - Piqué al centro, con Dani Alves e J.Alba sulle corsie. In mezzo, come sempre nelle sfide decisive, il tecnico si affida all'equilibrio di Busquets, all'eleganza di Iniesta e al dinamismo di Rakitic. Xavi, utilizzato con il contagocce in Champions, siede in panchina. Messi - Suarez - Neymar, un concerto di stelle a comporre il reparto avanzato.

Questi i probabili 22: