Risultato finale Bayern Monaco - Barcellona (3-2)

Risultato finale Bayern Monaco - Barcellona  (3-2)
Bayern Monaco
3 2
Barcellona
Bayern Monaco : Bayern Monaco (4-1-3-2): Neuer; Rafinha, Benatia, Boateng, Bernat; Lahm (Rode 68'), Xabi Alonso; Schweinsteiger(Javi Martinez 87'), Thiago Alcantara; Muller( gotze 87'), Lewandowski Allenatore: Guardiola. A disposizione: Reina, Dante, Javi Martinez, Pizarro, Rode, Weiser, Gotze
Barcellona: Barcellona (4-3-3)Ter Stegen; Dani Alves, Piquè, entra Mascherano, Jordi Alba; Rakitic (Mathieu 72') , Busquets, Iniesta (Xavi 75' ) ; Messi, Suarez (Pedro 45'), Neymar. Allenatore: Luis Enrique. A disposizione: Bravo, Xavi, Pedro, Rafinha, Bartra, Adriano, Vermaelen.
SCORE: 2-2 7' Benatia 15' Neymar 29' Neymar Lewandowski 59' Muller 74'
ARBITRO: Clattenburg (ENG). Giallo: Rafinha 40' Thiago Alcántara 45' Rakitić 64' Xabi Alonso 80' Rode 83' Pedro 84'
NOTE: Dall'Allianz Arena di Monaco, ritorno delle semifinali della UEFA Champions League 2014/2015. In campo Bayern Monaco e Barcellona

Arriva il triplice fischio: Finisce la partita 3-2 per i tedeschi il BARCELLONA PERDE LA GARA, MA è IN FINALE DI CHAMPIONS. Riesce comunque a conquistare il successo un coraggioso Bayern, cuore e orgoglio non sono bastati questa sera; nella ripresa grazie ai gol di Lewandowski e Müller va sul 3-2 ma deve inchinarsi al Barcellona di Luis Enrique che è la prima finalista dell UEFA Champions League. Per questa sera è davvero tutto, radice Arianna, tutta la redazione di Vavel Italia vi augura una serena buona notte

92' . Neymar in contropiede salta netto Rode e serve al centro per Messi invece di concludere: pallone troppo lungo per l'argentino, recupera il Bayern.

92' Il pubblico tedesco applaude la propra squadra che saluta la Champions 

91' Angolo per il Bayern che chiude in attacco questa partita

90' saranno 3 i minuti di recupero

89' Götze pescato in fuorigioco

87'  Doppio cambio per Guardiola: Entra Götze ed esce Müller.. ed entra Javi Martínez ed esce Schweinsteiger

84' Ammonito anche Pedro

83' Giallo anche per Rode che stende Messi

82' Altra occasione per i tedeschi con Muller che prova a chiudere l'uno-due con Lewandowski ma il passaggio di ritorno è troppo lungo

83' Neymar commette fallo su Rode

81' cartellino giallo per Xabi Alonso 

80'  il Bayern continua a spingere

22:25 Rivediamo il gol di Muller

78' Benatia prova di tesa,ma questa volta non inquadra la porta

77' I tedeschi non mollano

75' altro cambio tra le fila blaugrana:entra Xavi Hernández ede esce Iniesta

74' GOOOOL DEL BAYERN CON MULLER: l'attacante tedesco dal limite dell'area piazza con un preciso destro a giro sul quale nulla può Ter Stegen!

72'  Cambio per il Barcellona entra Mathieuede esce Rakitić 

70' fallo su Schweinsteiger

70' Subito si va vedere Rode  e serve sulla destra Rafinha, il cui traversone viene allontanato da Rakitic

68'  Cambio nel bayern:  entra Rode ed esce i capitano- Lahm 

22:10 Rivediamo il gol del pareggio del Bayern

64'  giallo a Rakitić 

63' Thomas Müller  prova la girata di destro, il suo tiro finisce di pochissimo a lato.

62' Il barcellona prova ad abbassare i ritmi del math

59' GOOOL BAYERN CON LEWANDOWSKI: DESTRO MAGNIFICO DEL GIOCATORE TEDESCO SERVITO DA SCHWEINSTEIGER CHE AL LIMITE DELL'AREA SPIAZZA IL PORTIERE BLAUGRANA.

58' Benatiacommette fallo su Pedro Rodríguez 

57' Il brasiliano si rialza tranquillamente 

 56' Neymar a terra dopo un contatto con Rafinha

22:00 Messi e Guardiola

54' Müller prova un destro da lontanissimo, ma non trova la porta

53' Neymar viene valutato in fuorigioco

50' Fallo di Rafinha su Neymar

49' Schweinsteiger anticipa Dani Alves ma non riesce a mantenere il controllo del pallone
46' Müller  commette fallo su Jordi Alba 

45' Inizia il secondo tempo, prima palla giocata dai tedeschi

21:48 Primo cambio tra le fila del Barcellona: Esce Suarez ed entra Pedro

21:47 Le squadre stanno rientrando in campo

21:45 Alcuni scatti del primo tempo

21:40 Stessa postura per i due tecnici spagnoli di Bayern e Barça.

Finisce il primo tempo, Il Barcellona conduce il match per 2- 1. Il Bayern non è riuscito ad approfittare dell'iniziale vantaggio firmato da Benatia, la doppietta di Neymar avvicinano  gli spagnoli ala finale di Berlino 

46'  Altro giallo, questa volta per Thiago Alcántara

45'  Benatia ancora di testa prova a piazzarla sul secondo palo ma il suo colpo di testa finisce di pochissimo a lato

45' saranno due i minuti di recupero

44' Calcio di punizione per il Byern 

Rivediamo la  Parata strepitosa di ter Stegen

40' primo giallo della gara per  Rafinha

39' COSA SI è MANGIATO LEWANDOWSKI: rigore in movimento per il giocatore tedesco,ma Ter Stegen fa una parata pazzesca ed  evita la palla superi la linea di porta 

38' I tifosi del Bayern continuano a cantare

37'  Cross Schweinsteiger, Muller di testa ma Ter Stegen mette in angolo

Rivediamo il gol

32' Fallo di Lewandowski su Rakitić 

29'GOOOOOOL BARCELLONA:  Vantaggio per gli spagnoli, Suarez a campo aperto,  serve ancora Neymar,controlla di petto, prende la mira e batte  Neuer con un destro sul primo palo.

28' Altra occasione da gol per i tedeschi ma il sinistro di Muller è troppo schiacciato e nuovamente il poritere blaugrana para 

27' Grande Occasione per il Bayern con Lewandowski ma tira centrale e Ter Stegen non ha problemi a parare

25' Fuorigioco di Suarez

25' Fallo di Piqué su Lewandowski 

Il gol di Neymar

20' fallo di Benatia su Suárez

18'Cross di Lahm l, Muller prova il colpo  di testa ma la conclusione viene deviata in corner da Ter Stegen

17' Fuorigioco di Messi

15:intervento falloso di Busquets su Rafinha:  Calcio di punizione

14' GOOOOOOOOOL BARCELLONA : Palla splendida di Messi che primeia l'Inserimento perfetto di Suarez che serve Neymar tutto solo e insacca in rete. DorMita della difesa tedesca Il barca ha pareggiato subito i conti

13' Schweinsteiger prova il sinistro: finisce fuori

Rivediamo il gol

10' Schweinsteiger commette fallo su Daniel Alves 

8' Ora Allianz Arena è una bolgia

7' GOOOOOOOOOOOOOOOOL BAYERN MONACO:Sugli sviluppi del calcio d'angol Benatia, lasciato solo,segna  di testa  il gol dell'uno a zero

6' Cacio d'angolo per il Bayern

5' Contropiede tedesco: Thiago Alcantara mette dentro e  Piquè allontana con la spalla desra

4' Rakitic prova la girata ma Neuer mette in corner

1'Il  Bayern, come era prevedilbe, in pressione fin dai primi minuti

1' Inizia la partita: prima palla giocata dal Barcellona

20:42 E ora l'inno della Champions

20:40 Le squadre sono nel tunnel,manca pochissimo alla semifinale

20:35 Riscaldamento finale per i giocatori tedeschi

20:34  I quattro volte vincitori del Barcellona invece sono alla ricerca dell'ottava apparizione in finale. I catalani hanno raggiunto le semifinali in sette delle ultime otto stagioni: il loro record a questo turno della competizione è di sei vittorie su 14 tentativi.

20:27 I  cinque volte vincitori del Bayern potrebbero raggiungere l'11esima finale della loro storia. I bavaresi hanno centrato le semifinali in quattro delle ultime cinque stagioni: il loro record nelle semifinali finora disputate è di dieci vittorie e sei sconfitte

20:23 Tuffiamoci dentro agli spogliatoi

20:20 Immagini direttamente dall' Allianz Arena 

20:17 Invece Guardiola lascia in panchina Mario Götze e si affida allo stesso undici dell'andata, il modulo dovrebbe essere il 4-3-3, con Thiago Alcántara in avanti insieme a Robert Lewandowski e Thomas Müller

20:10 Luis Enrique conferma l'undici dell'andata con Javier Mascherano al centro della difesa e Sergio Busquets. In avanti, il trio delle meraviglie Lionel Messi, Luis Suárez, Neymar.

20:04 Il Barcellona è alla ricerca della prima vittoria assoluta a Monaco: Luis Enrique faceva parte del Barça battuto dal Bayern nella fase a gironi 1998/99. Due vittorie e due pareggi: il Bayern non ha mai perso in casa contro il Barcellona in gare europee.

19:59  Missione semi-impossibile per Pep Guardiola, la cui squadra è stata annientata nell’andata del Camp Nou con un sonoro 3-0, propiziato dall’extraterrestre Messi. Il Bayern ci ha già abituato a storiche rimonte: proprio nei quarti di finale di qualche settimana fa, la compagine tedesca era riuscita a ribaltare l’1-3 subito ad Oporto con un perentorio 6-1. Ma segnare tre reti alla squadra di Luis Enrique – e soprattutto, mantenere inviolata la propria porta – appare come un’impresa titanica. 

19:52 LE FORMAZIONI UFFICIALI 

Bayern Monaco (4-1-3-2): Neuer; Rafinha, Benatia, Boateng, Bernat; Lahm, Xabi Alonso; Schweinsteiger, Thiago Alcantara; Muller, Lewandowski  Allenatore: Guardiola. A disposizione: Reina, Dante, Javi Martinez, Pizarro, Rode, Weiser, Gotze

Barcellona (4-3-3): Ter Stegen; Dani Alves, Piquè, Mascherano, Jordi Alba; Rakitic, Busquets, Iniesta; Messi, Suarez, Neymar. Allenatore: Luis Enrique. A disposizione: Bravo, Xavi, Pedro, Rafinha, Bartra, Adriano, Vermaelen.  

19:50 Ora i giocatori del Bayern all'arrivo al loro stadio

19:46 Altre immagini dei giocatori blaugrana

19:45 Il Barcellona è arrivato allo stadio 

19:40 Benvenuti alla diretta scritta live e di Bayern Monaco - Barcellona (20.45), incontro valido per la semifinale di ritorno della Uefa Champions League 2014/2015. Da una parte il Barcellona, reduce dall'allungo in Liga sul Real e dall'affermazione ampia del Camp Nou nell'atto dell'andata, dall'altra il Bayern, vicino alla seconda eliminazione consecutiva in semfinale nell'Europa che conta e minato da dissidi interni. Impresa o realtà? A Monaco pochi credono nel ribaltone, Guardiola ci prova.

Negli incontri precedenti il Barcellona non ha mai espugnato l’Allianz Arena, dove ha pareggiato due volte e perso in altrettante occasioni. C’è però un dato di cui il Bayern non può non tener conto: i blaugrana non subiscono reti da 7 partite. Considerando che i tedeschi devono farne 4 per approdare in finale (risultato già ottenuto nel 2013 quando sulla panchina catalana sedeva il compianto Tito Vilanova), allora diventa davvero dura, durissima. Non solo, l’undici di Guardiola è a digiuno di gol da 270 minuti. Un’infinità visto il potenziale offensivo dei campioni di Germania. Finora il Bayern ha vinto tutte le partite europee giocate davanti al proprio pubblico, rifilando 7 reti allo Shakhtar negli ottavi e 6 al Porto nei quarti: riuscirà a ripetersi?

Il Barcellona viene dal successo casalingo contro la Real Sociedad - 2-0 firmato Neymar e Rodriguez - e, complice il pari del Bernabeu tra Real e Valencia, vede all'orizzonte il titolo. Il vantaggio sui bianchi di Ancelotti è di 4 lunghezze e anche la sfida con l'Atletico appare ora meno problematica. Ogni reparto funziona alla perfezione, il Barcellona gioca e regala spettacolo, dietro è imperforabile e quando sceglie di strappare con i tre davanti è notte fonda, per tutti.

Umore opposto in Baviera. Guardiola, nell'ultimo turno di Bundes, si è affidato ai migliori, alla ricerca disperata di risposte in vista della gara di ritorno col Barca. Il rosso a Reina in avvio ha complicato i piani, la sorte si è schierata contro il Bayern e, dopo ripetuti assalti, è giunta la doccia fredda. Ripartenza letale dell'Augsburg e gol vittoria.

Guardiola si presenta al Camp Nou senza diversi elementi in grado di fare la differenza. Il fortino bavarese regge però fino al minuto 77, Neuer è gigantesco, chiude la porta al Barcellona e il Bayern costruisce qualche occasione importante, con Lewandowski vicino al vantaggio nella prima frazione. Ad aprire la partita Messi. Da lì, il Bayern crolla. Sempre Messi a infiammare il pubblico di casa. Boateng messo a sedere, scavetto a superare Neuer. Neymar, nel recupero, allarga la forbice.

Guardiola non recupera nessun pezzo da novanta. Restano in lista indisponibili Alaba, Badstuber, Robben e Ribery. 4-3-3 per il Bayern, con, davanti a Neuer, Rafinha, Boateng, Benatia e Bernat. In mediana, Xabi Alonso in regia, Lahm a interdire, Thiago Alcantara a supporto del tridente offensivo composto da Gotze, Muller e Lewandowski.

Neuer e Alcantara ieri non si sono allenati, ma filtra ottimismo ed entrambi sono pronti a guidare la squadra dal primo minuto. Un solo ballottaggio in casa tedesca, Schweinsteiger incalza Gotze, ma, dato il passivo della gara d'andata, parte in vantaggio l'ex Borussia Dortmund.

A disposizione di Guardiola, Reina, J.Martinez, Dante, Schweinsteiger, Pizarro, Rode, Weiser.

Luis Enrique non ha dubbi, in campo l'undici ammirato nella gara d'andata, il miglior undici possibile. Non ci sono defezioni nel Barca, quindi Ter Stegen, portiere di Coppa, tra i pali, Alba e Dani Alves terzini, Piquè e Mascherano centrali, Busquets a garantire equilibrio, Iniesta e Rakitic a coprire la terra di mezzo, Messi ad illuminare Suarez e Neymar.

A disposizione Bravo, Vermaelen, Adriano, Bartra, Xavi, Rafinha, Pedro.

Le voci della vigilia

Guardiola: "Siamo felici di essere arrivati in semifinale. Partiamo da un passivo di 3-0 e stiamo affrontando la miglior squadra degli ultimi 15 anni. Innanzitutto dovremo difendere bene e poi vedere come si svilupperà la gara. Non si può sapere quel che può succedere. Per 77 minuti il punteggio è stato fermo sullo 0-0 a Barcellona. Ovviamente dovremo segnare alcuni gol. Dovremo sfruttare le poche occasioni che probabilmente avremo, ma, con le nostre capacità, possiamo dimostrare quel che sappiamo fare. Non ci aspettavamo di vincere in modo così ampio con Porto o Shakhtar Donetsk. Dobbiamo avere pazienza. Possiamo fare tutto ciò di cui abbiamo bisogno in 20-25 minuti. Sono felice qui e voglio dare il massimo per il mio club e i miei giocatori. E ho dato il meglio per il Bayern dal mio primo giorno qui a Monaco. Se non è abbastanza, mi spiace. E' un sogno per me essere qui. Ovviamente voglio vincere questa sfida, ma la mia vita non cambierà se non dovessi riuscirci. E' tutto per i giocatori - non sto lottando per la mia reputazione, sono qui per i giocatori. Noi siamo il Bayern Monaco e non ho mai pensato che non abbiamo possibilità. Non è una gara impossibile da vincere, ma dobbiamo usare testa e cuore".

Luis Enrique: "Si, siamo la squadra più forte in contropiede. Se lo ha detto Pep ne prendiamo atto e non giocheremo una partita folle. Cercheremo di gestire il possesso di palla e di creare occasioni, come farà anche il Bayern. Dovremo attaccare e difendere, perché pensando solo a difendersi segnare diventa impossibile. Non si può mai essere troppo fiduciosi. Rispettiamo i nostri avversari, perciò mantenere la calma sarà fondamentale. Sappiamo quanto sia forte il Bayern e faremo del nostro meglio per non concedere troppe occasioni ai nostri avversari. Loro avranno i tifosi a sostenerli, perciò dovremo tentare di mantenere il possesso di palla e di creare il più possibile in avanti.  Passare in vantaggio sarebbe positivo. In ogni caso il Bayern ha tutte le qualità per fare gol e ci ha causato problemi anche a Barcellona. L'obiettivo è la finale e la cosa più importante saranno le motivazioni; partiamo dall'ottimo risultato dell'andata, ma i giocatori dovranno avere fiducia nei loro mezzi. Loro andranno all'attacco e cercheranno di creare molte occasioni. Penso di sapere che cosa hanno in mente e mi aspetto una gran bella partita".

Thomas Muller: "Sono molto emotivo sul campo ma ora i miei sentimenti sono più sotto controllo. Non sono troppo eccitato ma nemmeno pessimista, credo che abbiamo ancora una chance. E' come alla vigilia della sfida con il Porto (quando il Bayern ha rimontato la sconfitta per 3-1 nell'andata dei quarti vincendo 6-1 a Monaco). Faremo del nostro meglio e nel calcio tutto più succedere. Naturalmente credo in noi. Da mercoledì scorso diciamo che abbiamo ancora una chance, ma dobbiamo giocare meglio. Non abbiamo giocato male settimana scorsa comunque. Abbiamo ancora speranza. Non penso che abbiamo pagato la 'sbornia' per la vittoria del Mondiale della Germania. Abbiamo avuto molti infortunati in questa stagione. Ovviamente ci piacerebbe avere più opzioni, ma abbiamo ancora una buona rosa. Con quasi la stessa squadra abbiamo battuto il Porto 6-1 solo poche settimane fa. Il desiderio, la passione e il sostegno dei tifosi - questo è quello che ci serve. Non dico che ci vuole un miracolo. Se passiamo la stampa potrà scrivere che è stato un miracolo, ma non sarebbe così che la vedremmo noi. Non abbiamo niente da perdere. I giocatori lo vogliono, il tecnico lo vuole, non è ancora finita. Fino a che l'arbitro non fischia tre volte noi continueremo a sperare".

Il Bayern ha vinto tre delle ultime quattro partite disputate contro il Barcellona al Camp Nou, compresa la vittoria per 3-0 nella semifinale del 2012/13. Il Bayern aveva superato i catalani per 4-0 nell'andata della semifinale 2012/13. Per i futuri campioni d'Europa allenati da Juup Heynckes, erano andati in rete Thomas Müller, doppietta per lui, Mario Gomez e Arjen Robben. I bavaresi hanno chiuso il doppio confronto con un complessivo 7-0.

Il Bayern si è aggiudicato anche un'altra semifinale tra le due squadre. Nella Coppa UEFA 1995/96, i bavaresi hanno vinto contro i catalani con un complessivo 4-3, prima di sollevare il trofeo. La squadra di Otto Rehhagel ha pareggiato l'andata in Germania per 2-2, prima di vincere il ritorno fuori casa per 2-1. In quel Barcellona giocavano Guardiola e il portiere Carles Busquets, padre di Sergio. Guardiola era l'allenatore del Barcellona nell'unica vittoria in un doppio confronto contro il Bayern. Nei quarti di finale di UEFA Champions League 2008/09, i catalani guidati da Messi, autore di una doppietta, vinsero l'andata per 4-0 al Camp Nou, prima di pareggiare per 1-1 nel ritorno a Monaco, dove a segnare per i bavaresi fu Franck Ribéry.

Luis Enrique giocava nel Barcellona che nella fase a gironi 1998/99 vinse 1-0 in casa del Bayern. Nel secondo incrocio della fase a gironi, il Bayern vinse in rimonta per 2-1 al Camp Nou. Il Bayern in quella stagione tornò al Camp Nou in occasione della storica finale che avrebbe perso contro il Manchester United FC.

In questa stagione di Champions League, un duello avvincente sta coinvolgendo sportivi e appassionati di tutto il mondo: Ronaldo - Messi. I due migliori giocatori di questa generazione hanno entrambi superato Raúl González nella classifica dei migliori marcatori di sempre e dopo l'andata delle semifinali Lionel Messi conduce 77gol a 76. 
Alcune curiosità sui due fenonemi:
Quando Messi ha segnato, la sua squadra ha perso in appena due occasioni
Ronaldo ha segnato due o più gol in 20 occasioni
Messi ha realizzato cinque triplette
Ronaldo ha dovuto aspettare 30 partite per segnare il suo primo gol nel torneo; da allora ne ha firmati 74
Entrambi i giocatori hanno segnato due gol in due finali diverse

Le squadre che hanno vinto per 3-0 l’andata di una sfida a eliminazione di Champions League hanno sempre passato il turno finora.
Il Bayern ha raggiunto la finale in quattro delle ultime cinque occasioni in cui ha giocato la semifinale.
Il Bayern non è mai stato eliminato per due stagioni di fila in semifinale di Champions League.
In caso di passaggio del turno, questa sarebbe la prima finale di Champions per il Barcellona dal 2010/11.
Nelle ultime tre partite giocate a livello di semifinale di Champions, il Bayern ha sempre perso senza segnare.
Il Bayern non ha mai perso in casa contro il Barcellona nelle coppe europee (2V 2N).
Nell’ultima sfida casalinga contro il Barca, il Bayern si impose per 4-0 nell’aprile 2013.
Il Bayern ha vinto le ultime cinque partite casalinghe di Champions League, segnando una media di 3.8 gol a partita.