Buffon: "Abbiamo dimostrato di stare bene in partita, questa era la cosa più importante"

Il portiere commenta, a caldo, la sconfitta. La Juventus cade a Berlino, ma esce a testa alta.

Buffon: "Abbiamo dimostrato di stare bene in partita, questa era la cosa più importante"
Buffon: "Abbiamo dimostrato di stare bene in partita, questa era la cosa più importante"

L'inizio del Barcellona scuote Berlino, poco più di tre minuti e l'undici di Luis Enrique è già in vantaggio, esterno delizioso di Iniesta, appoggio di Rakitic. La Juventus sbanda, il Barca palla a terra arriva facilmente al tiro e anche il raddoppio sembra cosa fatta, ma arriva una mano, distesa, a togliere la sfera dal sacco. Parata straordinaria, replicata nella ripresa da un'altra risposta sempre a mano aperta, questa volta sul primo palo a fermare il 5 - 3 supersonico, concluso da Suarez, con l'esterno del destro.

Due istantanee, due momenti, Gianluigi Buffon mantiene viva la speranza, sopita al minuto 95, quando Neymar griffa il 3-1 e manda tutti sotto la doccia. Uno dei migliori, forse il migliore Buffon, grande anche nel dopo gara. La sua prestazione consente ai bianconeri di mettere paura al Barcellona, la Juve se la gioca, perché Buffon è grande.

Se non siamo riusciti a vincere, non è stato certo per demeriti nostri. Ci sono dei valori che spesso emergono durante i novanta minuti. Non sempre, ma spesso la meritocrazia viene premiata. Come squadra e singoli, abbiamo dimostrato di stare bene in partita e questa era la cosa più importante".

"In finale, di solito, anche se sei più forte, hai pur sempre il 51% di possibilità di vittoria. Noi ne avevamo molto meno. Siamo partiti sfavoriti, come era normale che fosse, quindi non è quella di oggi quella di oggi la finale su cui recriminare".

Fonte Mediaset Premium