Champions League, preliminari: salutano Basilea e Celtic, passano Shakhtar e Dinamo Zagabria

Doppia sorpresa nelle gare di ieri sera, escono due squadre rappresentative e importanti, abituate a stare tra le 32.

Champions League, preliminari: salutano Basilea e Celtic, passano Shakhtar e Dinamo Zagabria
Champions League, preliminari: saluno Basilea e Celtic, passano Shakhtar e Dinamo Zagabria

Monaco - VALENCIA 2-1 (4' Negredo, 17' Raggi, 75' Echiejile)

Clicca qui per leggere la cronaca completa

DINAMO ZAGABRIA - Skenderbeu 4-1 (9' e 80' Soudani, 10' Esquerdinha, 15' Hodzic, 75' Taravel)

Il sogno degli albanesi dello Skenderbeu si infrange sul muro della Dinamo Zagabria, squadra troppo forte per essere eliminata. All'andata i croati erano riusciti a vincere in trasferta strappando un importante 2-1 prima di dilagare poi in casa, un 4-1 finale firmato soprattutto dalla doppietta dell'algerino Soudani, che ha aperto e chiuso le marcature.

MALMO - Celtic 2-0 (23' Rosenberg, 54' Boyata (aut.))

Vittima di lusso per il secondo anno consecutivo ai preliminari è il Celtic, che non è in grado di difendere il 3-2 conquistato in casa una settimana fa e in terra svedese crolla per 2-0. Il Malmo arriva ancora in Champions, per il secondo anno di fila dopo l'anno scorso aver affrontato avversari come la Juventus e l'Atletico Madrid. Le reti arrivano una per tempo: nel primo segna la bandiera Rosenberg, nella ripresa Boyata sbaglia porta.

MACCABI TEL AVIV - Basilea 1-1 (11' Zuffi, 24' Zahavi)

Dovremmo parlare di un'impresa di squadra, ma siamo molto più vicini a un one man show: il Maccabi Tel Aviv elimina il più quotato Basilea e vola a giocarsi la fase a gironi della Champions League. Il pareggio per 2-2 conquistato in Svizzera pesa, e il gol di Eran Zahavi nel recupero in quella partita è assolutamente decisivo. L'ex Palermo segna anche in questa partita: 3 gol su 3 per portare i suoi di forza al piano superiore.

SHAKHTAR DONETSK - Rapid Vienna 2-2 (10' Marlos, 13' Schaub, 22' Hofmann, 27' Gladkiy)

Lo Shakhtar non brilla come al solito, ma porta comunque a casa il risultato. Orfana di Douglas Costa e Luiz Adriano, la squadra di Lucescu pareggia in casa per 2-2 contro un Rapid Vienna che ci ha creduto fino all'ultimo, ma è stato condannato dal gol subito in casa da Marlos sei giorni fa.