Atletico Madrid, Simeone: "Siamo motivati, la Champions è sempre speciale"

Il tecnico dei Colchoneros: "Dobbiamo stare molto attenti alle loro ripartenze, sarà un match intenso"

Atletico Madrid, Simeone: "Siamo motivati, la Champions è sempre speciale"
Atletico Madrid, Simeone: "Siamo motivati, la Champions è sempre speciale"

Alla “Türk Telekom Arena” d'Instanbul,  il Galatasaray ospiterà l'Atletico Madrid per la prima giornata di Champions League. Il tecnico dei Colchoneros ha parlato in conferenza stampa affermando che la sua squadra affronterà la competizione continentale con grande entusiasmo: "Le gare sono diverse, quando ci si avvia ad una nuova stagione di Champions l'entusiasmo è maggiore. Speriamo di poter coinvolgere il più presto possibile tutti quanti. Sono partiti giocatori importanti, ma ne sono arrivati altri che non sono da meno. La Liga è una competizione lunga e speriamo sia così anche per la Champions League perchè significherebbe arrivare fino in fondo"

Parlando dell'avversario di domani, il Galatasaray, Simeone ha detto: "Attenzione al Galatasaray, ha un enorme potenziale offensivo. Non hanno iniziato bene in campionato, ma è una squadra con grande qualità. Abbiamo guardato le loro partite, sono molto forti in mezzo al campo, è una squadra  aggressiva. Formazione? Non abbiamo ancora deciso chi giocherà. Oggi vedremo come si sentono quelli che hanno giocato Sabato e poi valuteremo La Turchia ci ha sempre accolto nel migliore dei modi. Abbiamo grande rispetto per il modo in cui ci hanno sempre trattato ".

Koke: "Siamo pronti per l'ambiente di domani"-  Il centrocampista è intervenuto insieme a Simeone in conferenza: "Il gruppo è molto equilibrato, ma in Champions non ci si può fidare di nessuno. Dobbiamo stare attenti al Galatasaray, hanno giocatori di grande esperienza come Podolski o Sneijder. Penso che l'atmosfera al Türk Telekom Arena sarà un fattore, dobbiamo stare molto attenti. L'anno scorso abbiamo vissuto in Grecia un ambiente "caldo". Ma un po' ci siamo abituati, il nostro popolo al Calderon è sempre pronto a sostenerci. Ma dobbiamo dimenticare tutto questo ed essere pronti per quello che viene. "