United, danno e beffa contro il Psv. Perde Shaw e subisce la rimonta degli olandesi

Grave infortunio subito da Shaw, falciato nel primo tempo da Hector Moreno. Per il giovane terzino frattura di tibia e perone, mentre il messicano autore del fallo contribuisce alla rimonta del Psv Eindhoven.

United, danno e beffa contro il Psv. Perde Shaw e subisce la rimonta degli olandesi
United, danno e beffa contro il Psv. Perde Shaw e subisce la rimonta degli olandesi

Al Philips Stadion di Eindhoven il ritorno alla fase a gironi di Champions League del Manchester United si trasforma in un incubo, reso reale dalla rimonta subita ad opera dei padroni di casa e dal grave infortunio capitato a Luke Shaw, falciato da Hector Moreno (poi decisivo nel prosieguo del match) e fratturatosi tibia e perone della gamba destra.

Louis Van Gaal si presenta in Olanda dopo la vittoria in campionato ai danni degli storici rivali del Liverpool, con uno schieramento al solito atipico: davanti a De Gea ci sono Darmian, Smalling, il jolly Blind e Shaw, mentre il centrocampo è composto dal duo Herrera-Schweinsteiger, con Depay-Mata-Young dietro il gioiellino Martial. Cocu risponde con il suo schieramento più collaudato: Zoet in porta, difesa a quattro con Arles, Bruma, Hector Moreno e Brenet, centrocampo folto con ai lati Lestienne e Narsingh e de Jong unica punta. Il match è agonisticamente tirato, senza grandi occasioni per nessuna delle due squadre. La prima svolta avviene al minuto 24, quando il messicano Hector Moreno entra in maniera scomposta sul giovane Luke Shaw, atterrandolo con un intervento killer. L'arbitro Rizzoli non fischia nemmeno calcio di punizione per un fallo che sarebbe dovuto essere sanzionato con il cartellino rosso. Paiono subito gravi le condizioni di Shaw, che esce in barella assistito dallo staff tecnico dei Red Devils. Van Gaal sostituisce il suo terzino sinistro con l'argentino Rojo, che si piazza al centro della difesa, con conseguente spostamento di Daley Blind sulla fascia laterale.

Ed è proprio Blind ad avviare l'azione del vantaggio dello United, servendo in verticale l'ex di serata Memphis Depay, che con un dribbling secco salta due avversari prima di depositare il pallone alle spalle di Zoet. Ma quando sembra che gli inglesi possano chiudere il primo tempo in vantaggio, arriva il pareggio del Psv, proprio con Moreno, che vince il duello aereo con Darmian su calcio d'angolo e indirizza la sfera verso la porta di De Gea, messo definitivamente fuori causa da una leggera deviazione di Blind. Il secondo tempo si apre con il Manchester ancora in attacco per ritrovare il vantaggio, ma sono i padroni di casa a raddoppiare al minuto 57, quando Guardado pesca l'ex Genoa Lestienne sulla fascia sinistra. Il belga avanza e mette in area un cross teso e preciso che Narsingh scaraventa in rete con un colpo di testa poderoso. Disattenta nell'occasione la difesa dei Red Devils, con Darmian in ritardo su Lestienne e Smalling che si perde Narsingh.

Il tecnico olandese dello United corre ai ripari inserendo prima Fellaini per Ander Herrera e poi Valencia per Young, ma i suoi non riescono ad essere incisivi in area avversaria. Anzi, è de Jong a sprecare l'occasione per il 3-1 a sette minuti dal triplice fischio di Rizzoli. Finisce dunque con la vittoria del Psv, tenace e caparbio nel capovolgere il risultato, in una partita macchiata dall'episodio dell'infortunio di Shaw e che i Red Devils dovranno riscattare tra due settimane ad Old Trafford contro i tedeschi del Wolfsburg, ieri vittoriosi in casa contro il Cska Mosca.