Champions League: ostacolo Wolfsburg per i diavoli rossi

Il Manchester insegue il primo successo in Europa, dopo il balzo in vetta in Premier. Di fronte, l'undici guidato da Hecking.

Champions League: ostacolo Wolfsburg per i diavoli rossi
Champions League: ostacolo Wolfsburg per i diavoli rossi

Confermare in Coppa l'ottimo momento. Questo l'imperativo di Van Gaal, battuto in Olanda dal Psv e ora costretto a inseguire proprio l'undici arancione e il Wolfsburg. Occasione propizia questa sera, sul verde dell'Old Trafford, per agganciare i teutonici e rimettere in sesto le sorti del girone. Lo United vive un momento d'oro, si gode la nuova argenteria - da Depay a Martial - e la ritrovata leadership in patria.

3-0 al Sunderland, firmato Depay - Rooney - Mata e primato solitario a spese dei cugini del City. La ricostruzione avviata lo scorso anno porta i primi dividendi, occorre ora trasportare l'entusiasmo anche sui campi d'Europa.

Il vento spinge il Manchester e rallenta il Wolfsburg. Hecking deve fronteggiare, dopo i vorticosi movimenti di mercato - via De Bruyne e Perisic, dentro Draxler - il primo momento difficile. In Bundes, cinquina del Bayern e pari interno, sofferto, con l'Hannover. Kiyotake risponde a Dost ed apre la prima mini-crisi di stagione.

Il Wolfsburg occupa la quinta piazza, ma ha già nove lunghezze dal lanciatissimo Bayern di Pep Guardiola. Differente situazione in Champions, dove il successo della prima giornata con il CSKA consente di procedere con rinnovato ottimismo.

Qualche dubbio di formazione per Van Gaal, soprattutto in mediana. De Gea difende i pali, in difesa, con Shaw fuori per infortunio, come Rojo, spazio a Valencia - non al meglio - Smalling, Blind e Darmian. A centrocampo, in tre per due posti: Schweinsteiger, Schneiderlin e Herrera, quest'ultimo limitato da una botta.

Esterni Mata e Depay, Rooney alle spalle di Martial.

Modulo speculare per Hecking. Tanti acciaccati nel Wolfsburg, da Luiz Gustavo a Vierinha, fino a Knoche, Felipe e Casteels. Davanti a Benaglio, linea a quattro con Trasch, Naldo, Dante e Rodriguez. Arnold e Guilavogui a proteggere la linea di difesa.

Sulla trequarti, spazio per Draxler, Kruse e Caligiuri, Dost è il terminale offensivo.

Un solo precedente tra le due squadre: nel 2009, gironi di Champions, il Manchester si impone in casa 2-1 (Giggs, Carrick, Dzeko), poi dilaga in Germania, 1-3, con tripletta di Owen. Trentesimo confronto, questa sera, per lo United con squadre tedesche: bilancio favorevole, 14 successi, 8 pari, 7 sconfitte. Nel 2014, quarti di Champions con il Bayern. 1-1 in Inghilterra, Vidic - Schweinsteiger, 3-1 in Baviera, Evra per i rossi. Il Wolfsburg vanta invece tradizione sfavorevole con compagini inglesi. Un successo in sette uscite: Coppa Uefa 2008, 3-2 al Portsmouth.  

Van Gaal "In Champions League devi vincere le partite in casa, altrimenti diventa difficile andare avanti. Non è impossibile, ma è fondamentale vincere in casa. Penso che Michael Carrick non giocherà, e anche se Antonio Valencia e Ander Herrera hanno dei piccoli infortuni non voglio rischiarli come era successo con Wayne Rooney. E' meglio far riposare i giocatori per una partita piuttosto che perderli per un lungo periodo. [Bastian Schweinsteiger] è stato mio capitano [al Bayern München] insieme a [Philipp] Lahm. Si è ambientato molto bene. E' già diventato un leader e questo è il motivo per cui lo abbiamo preso dal Bayern. Stiamo provando a mischiare giocatori giocavi con altri di esperienza. E Bastian è un perfetto modello per i giovani. Sono molto contento di lui".

Hecking "Questo campo è chiamato 'Teatro dei Sogni'. Io non ho sogni, preferisco la realtà. Una vittoria non sarebbe male ma la cosa più importante è giocare con grande intensità. Ogni partita di Champions League è una sfida. Siamo partiti bene contro il CSKA Mosca e ora dobbiamo proseguire. Giocare a Old Trafford sarà una fantastica esperienza ma dobbiamo restare concentrati sulla nostra performance per sperare in un risultato postivo. Siamo qui per giocare a calcio. Naturalmente la maggior parte della gente pensa che lo United vincerà ma dobbiamo fare del nostro meglio perchè non accada. Sono una squadra con più esperienza di noi, ma vediamo cosa accadrà sul rettangolo verde".