Il Wolfsburg sogna qualificazione e sgambetto al Man United

Impegno complicato per i Red Devils, a rischio eliminazione su un campo difficilissimo. Dipenderà in parte anche dal PSV, ma chi stasera non vince potrebbe essere eliminato. Un pareggio va meglio ai tedeschi.

Il Wolfsburg sogna qualificazione e sgambetto al Man United
Il Wolfsburg sogna qualificazione e sgambetto al Man United
Wolfsburg
Manchester United

Da una parte una squadra che occupa attualmente il primo posto nel girone, che sabato ha perso in casa per la prima volta dopo 29 partite da imbattuta, che si potrebbe accontentare di un pareggio per volare agli ottavi. Dall'altra parte una squadra in un momento difficile, che si è sentita urlare "attack, attack" dai tifosi che la considerano troppo difensiva, e che ha bisogno di vincere per evitare spiacevoli epiloghi, ma lo deve fare su un campo complicato. Wolfsburg Manchester United si giocano una buona fetta di stagione alla Volkswagen Arena, ed entrambi hanno un solo risultato sicuro che permette di raggiungere il primo posto, ovvero la vittoria. In mezzo si inserisce anche il PSV EIndhoven, che ospita il CSKA e punta a vincere per inserirsi e ottenere una qualificazione sicura, ma occhio all'orgoglio russo.

Il Wolfsburg proverà a centrare la qualificazione con il classico modulo e con due sorprese, perchè i due migliori in campo della sfida sul campo del CSKA, cioè Kruse e Schurrle, vanno almeno dall'inizio in panchina, visto che titolari saranno Vieirinha, Draxler e Caligiuri. Per il resto poche sorprese, dubbio Luiz Gustavo (nel caso, pronto Guilavogui) e out Knoche. "Dobbiamo concentrarci su noi stessi, non sento pressioni, possiamo competere con chiunque", ha detto Hecking alla vigilia, ieri, in conferenza stampa. I suoi vanno alla caccia di un traguardo storico, che pare più che alla portata.

Aiuta anche e non poco anche la condizione attuale del Manchester United, una squadra che sta faticando tantissimo a trovare il gol e che non vede la situazione migliorare. Oggi che serve vincere, uno pareggio a reti bianche non basta più, e le assenze di Rooney e Schneiderlin complicano ancora più le cose. "E' una questione di tempo - ha detto van Gaal relativamente al problema dei gol che non arrivano - e lo potremo provare. Non possiamo dipendere dal PSV, dobbiamo qualificarci". Obiettivi chiari, quelli fissati dal tecnico, che potrebbe sorprendere tutti ritornando al suo vecchio amato 3-5-2 con Young e Darmian alti sulle fasce, Mata in mezzo da regista-trequartista e Depay-Martial davanti. Gli stessi interpreti possono anche dar forma a un 4-2-3-1 con Young sull'out di destra trequarti, McNair e Darmian terzini e Depay largo a sinistra.