Real Madrid per zittire il Bernabeu, Malmo per l'Europa League

Nonostante il primato già ampiamente conseguito con 13 punti su 15 disponibili nelle prime cinque giornate della fase a gironi, le merengues cercano l'affermazione al Santiago Bernabeu per zittire le critiche piovute su società ed allenatore e lanciarsi verso gli ottavi di finale. Malmo invece che si presenta a Madrid con l'intento di provare ad espugnare la capitale e puntare alla qualificazione in Europa League.

Real Madrid per zittire il Bernabeu, Malmo per l'Europa League
Real Madrid
Malmoe
Real Madrid : (4-4-2): Casilla; Danilo, Pepe, Nacho Fernandez, Marcelo; Jesé, Casemiro, Isco, James; Benzema, Cristiano Ronaldo. All.: Benitez
Malmoe: (4-2-3-1): Wiland; Tinnerholm, Arnason, Carvalho, Yotun; Adu, Lewicki; Eikrem, Djurdjic, Berget; Rosenberg. All.: Heraide
NOTE: Sesta giornata della fase a gironi della Champions League. Santiago Bernabeu, inizio ore 20.45.

Questione di numeri, di feeling (come cantavano Mina e Cocciante) e di tranquillità, mentale, da raggiungere. Il Real Madrid che si presenta all'atto conclusivo della fase a gironi della Champions League lo fa già con il pass staccato per gli ottavi di finale e con il primato conseguito grazie al gol di Nacho nella vittoria contro il Paris Saint Germain di Blanc. Occasione dunque per rimpinguare il bottino nella massima competizione europea di Ronaldo, di dare fiato ad alcuni giocatori visibilmente frustrati da un periodo non semplicissimo alla Casa Blanca e di provare a restaurare un rapporto positivo con l'esigente pubblico madrileno. 

Tuttavia, al cospetto dei blancos non ci sarà una squadra rinunciataria, ma una compagine, quella svedese del Malmo, che arriverà in Spagna con l'intento di giocarsi la qualificazione all'Europa League fino all'ultimo secondo con lo Shakthar di Lucescu, impegnato nel frattempo a Parigi contro la truppa di Blanc. Obiettivo non facile, proprio perché gli ucraini potrebbero avere strada più facile viste le scarse motivazioni di Ibrahimovic e compagni. 

Le ultime dai ritiri

Benitez farà rifiatare per l'occasione Luka Modric, Gareth Bale e Keylor Navas, tre dei titolarissimi, ma non solo: ancora in dubbio la presenza di Marcelo, con l'ex allenatore del Napoli che valuterà le condizioni dei giocatori maggiormente utilizzati risparmiandoli, forse, da un impegno effimero. Saranno del match, invece, James e Benzema, che hanno bisogno di minuti nelle gambe per riprendere il ritmo partita. Tra i pali ci sarà Kiko Casilla, mentre in difesa al centro dovrebbero essere confermati Nacho e Pepe, con Danilo sull'out di destra. Isco e Casemiro l'insolito duo di centrocampo, con Kroos che non sarà presumibilmente del match, mentre Jesè agirà sulla destra in un 4-4-2 che in fase di possesso diventerà un 4-1-3-2 con Ronaldo di punta assieme al francese Benzema.

Heraide, dal suo canto, schererà un 4-2-3-1 senza fronzoli, con maggiore propensione alla fase di spinta e di offesa piuttosto che quella di difesa. Davanti a tutti, il centravanti di riferimento, sarà Rosenberg, supportato da Berget, Djurdjic e Eikrem. Cerniera di centrocampo che potrebbe essere composta da Adu e Lewicki, con il compito di rompere le offensive dei blancos e rilanciare l'azione. Yotun, Carvalho, Arnason e Tinnerholm i quattro difensori schierati a presidio dell'area di rigore e della porta difesa da Wiland.

Questione di numeri

Benitez non rinuncerà a Cristiano Ronaldo, nonostante le innumerevoli partite giocate dal portoghese di Madeira che vuole continuare a segnare in Champions per battere ed abbattere record su record. Non gli basta la palma del miglior marcatore della fase a gironi con sette reti, il lusitano vuole andare oltre e ci sarà, dal primo minuto, per continuare la sua striscia positiva e rilanciarsi dopo le ultime prestazioni non propriamente esaltanti. 

Probabili formazioni

Real Madrid (4-4-2): Casilla; Danilo, Pepe, Nacho Fernandez, Marcelo; Jesé, Casemiro, Isco, James; Benzema, Cristiano Ronaldo. All.: Benitez

Malmo (4-2-3-1): Wiland; Tinnerholm, Arnason, Carvalho, Yotun; Adu, Lewicki; Eikrem, Djurdjic, Berget; Rosenberg. All.: Heraide