Al Philips Stadium ci si gioca tutto: il PSV sogna gli ottavi di Champions, il CSKA vuole l'Europa League

All'andata finì 3-2 per il CSKA, ora a casa del PSV andrà in scena la partita della verità Il CSKA può sperare solo nella qualificazione in Europa League, il PSV con una vittoria è agli ottavi di Champions.

Al Philips Stadium ci si gioca tutto: il PSV sogna gli ottavi di Champions, il CSKA vuole l'Europa League
Al Philips Stadium ci si gioca tutto: il PSV sogna gli ottavi di Champions, il CSKA vuole l'Europa League

Notti magiche, notti di Champions: non è uno slogan pubblicitario, è quello che questa competizione realmente regala. Al Philips Stadium sarà una notte di calcio intensa, da vivere sino in fondo per tutte e due le squadre. Ci si gioca tutto, come da titolo, nel vero senso della parola. Il gruppo B vivrà un finale triller, tutto può succedere. La classifica è questa: Wolfsburg 9, Man United 8, PSV 7, CSKA 4. "Vogliamo vincere e qualificarci, possiamo riuscirci se non saremo ingenui. Vogliamo farla diventare una serata da ricordare. Seguiremo cosa accadrà nell'altra partita, ma penseremo solo alla nostra." ha dichiarato l'allenatore dei biancorossi Phillip Cocu. Il collega Slutski ha risposto: "Qualche giocatore è acciaccato ma dobbiamo farci trovare pronti per questa partita importante. Ci aspettiamo un PSV votato all'attacco e speriamo di sfruttare al meglio il contropiede, la nostra arma migliore. Abbiamo visto tante partite del PSV e non cambiano spesso il loro modo di giocare."

Il PSV va agli ottavi se:
• vince col CSKA
• pareggia e lo United perde, grazie allo scontro diretto a favore
•  vince e Wolfsburg-United finisce pari. Per la prima piazza poi si dovrà vedere la differenza reti tra tedeschi e olandesi

Il CSKA va in Europa League se:
• vince col PSV

Questi sono tutte le casistiche possibili affinchè le due squadre si non terminino il loro cammino europeo. Il Philips Stadium in questa Champions è stato una roccaforte: vittorie con Wolfsburg e United. Inoltre il CSKA è in serie negativa anche in campionato, 3 sconfitte nelle ultime 4 partite per i russi, che ciò nonostante sono capolisti con 37 punti. Alla luce delle ultime prestazioni, del momento di forma delle due squadre, il pronostico è dalla parte dei padroni di casa, che hanno il futuro nelle loro mani: con una vittoria potrebbero arrivare primi, con una sconfitta ultimi. In campionato la squadra di Cocu è in serie positiva da 12 partite, ha vinto 1-0 in casa del Vitesse nell'ultima giornata, in classifica è terza a -4 dall'Ajax capolista, a -1 da Feyenord secondo. 

Probabili formazioni
Cocu, che deve fare a meno dello qualificato Arias e degli infortunati Koch e Willems, schiererà in campo la sua squadra col consueto 4-3-3. Gli interpreti saranno per gran parte gli stessi scesi in campo contro il Vitesse, contro il quale Cocu non ha optato per il turn-over. L'attacco sarà guidato da Luuk De Jong, a segno per una volta in questa edizione di Champions. Alla sua destra non ci sarà Lestienne, non al meglio, ma Pereiro. Hendrix, a segno al 90' contro il Vitesse, guiderà i suoi al centro di centrocampo. Il terzino destro non sarà Alias ma Brenet.

Qualche acciacco per i russi, come già anticipato dalle dichiarazioni di mister Slutski, che difficilmente potrà schierare l’acciaccato Eremenko; anche l'ex romanista Doumbia non è al meglio, ma dovrebbe comunque far parte degli undici titolari stringendo i denti. Dzagoev, ancora a secco di gol in Champions, si muoverà dietro la prima punta, ai suoi lati correranno Musa e Milanov, nel 4-2-3-1 di matrice russa.