Yermakovich: "Partita dura, ma conosciamo i punti deboli di questa Roma"

Il Bate Borisov cerca una vera e propria impresa sportiva all'Olimpico contro la Roma che potrebbe valere una clamorosa qualificazione agli Ottavi di finale.

Yermakovich: "Partita dura, ma conosciamo i punti deboli di questa Roma"
Yermakovich, allenatore del Bate Borisov

Sognare non costa nulla e tutti se lo possono permettere, ecco che allora pure al Bate Borisov nulla è precluso in Champions League. I bielorussi non partono favoriti, sulla carta, contro la Roma, ma già all'andata hanno saputo sbriciolare le analisi della vigilia. 

Se lo ricorda bene Yermakovich, allenatore del Bate, che anche per domani sera mette in mostra certezze e ottimismo in conferenza stampa: "La Roma è molto forte, ma se loro giocheranno con undici lupi, noi abbiamo i calciatori. La partita sarà molto dura, ma sappiamo i punti deboli dei giallorossi. Siamo concentrati su quello che dovremo fare in campo." Il Bate è già da diversi giorni a Roma per preparare al meglio questa sfida ed avere condizioni migliori in cui allenarsi a livello climatico: "Non è la prima volta che siamo a Roma. Abbiamo lavorato bene questa settimana e non c'è stato alcuno stress. Abbiamo seguito la partita dei giallorossi contro il Torino e confermato la nostra opinione su di loro."

Garcia ha parlato di undici leoni pronti a scendere in campo con la maglia giallorossa, Yermakovich non se ne cura e sorride perchè Hleb è a disposizione: "Capisco che debba motivare la sua squadra anche perché la partita sarà dura. Se hanno questi lupi di cui parla, noi abbiamo i calciatori. Siamo concentrati sulla nostra partita e sul gioco che dovremo fare, il resto non ci importa. Hleb si è allenato, è in condizione e giocherà." Proprio l'ex Barcellona ha parlato della partita di domani sera così: "Abbiamo deciso di venire a Roma visto che a Minsk non ci sono le condizioni adatte per allenarsi, volevamo prepararci bene perché la Roma è una squadra molto forte ma nello sport sappiamo tutti che esistono delle sorprese: noi ci crediamo, possiamo vincere. La Roma è una delle squadre più forti ma combatteremo. Ce la metteremo tutta."