Live Olympiakos - Arsenal (0-3) risultato Champions League 2015/16 in diretta

Live Olympiakos - Arsenal (0-3) risultato Champions League 2015/16 in diretta
Olympiakos
0 3
Arsenal
Olympiakos: (4-2-3-1): Roberto; Elabdellaoui, Siovas, Da Costa, Masuaku; Milivojevic, Kasami (Dominguez 70'); Seba (Hernani 77'), Fortounis, Pardo (Finnbogason 86'); Ideye. All. Silva
Arsenal: (4-2-3-1): Cech; Bellerìn, Koscielny, Mertesacker, Monreal; Ramsey, Flamini; Campbell (Chamberlain 90'), Özil, Walcott (Gibbs 72'); Giroud (Chambers 90'). All. Wenger
SCORE: 0-1, Giroud, 28'. 0-2, Giroud 49'. 0-3, Giroud (rig), 66'.
ARBITRO: Nicola Rizzoli (ITA) Ammoniti: Fortounis 8', Ramsey 17', Giroud 62', Elabdellaoui 65'
NOTE: Sesta ed ultima giornata della fase a gruppi di Champions League, gruppo F. Si gioca allo stadio Karaiskàkis del Pireo, Atene.

22.44 - Ed anche per stasera è tutto! Che bella serata di Champions al Karaiskàkis. Io sono Stefano Fontana e vi auguro una buonanotte: continuate a seguire il meglio del calcio e dello sport mondiale sempre e solo con noi di VAVEL Italia! Ciao!

22.42 - I meriti dell'Arsenal stanno soprattutto nell'aver retto il colpo sulla pressione iniziale: Giroud l'ha sbloccata ed ha raddoppiato nel secondo tempo. Lì determinante la presenza di Cech in almeno due occasioni. Ingenuo Elabdellaoui in occasione del rigore: la conclusione era vicina sì, ma il braccio molto largo. Padroni di casa che si sono affievoliti dopo un buon inizio: la sensazione è che manchi un goleador al centro dell'area. Uno alla Giroud, insomma.

22.40 - E' lui l'uomo copertina: un fenomeno al Pireo, semplicemente un centravanti che la mette dentro sempre e comunque. Olivier Giroud è il migliore in campo. Da sottolineare anche le prestazioni maiuscole di Petr Cech e Joel Campbell. Per l'Olympiakos molto bene Seba e Pardo, male la retroguardia, colta spesso in velocità.

90+4' E IL TRIPLICE FISCHIO ARRIVA! L'IMPRESA E' FATTA! L'Arsenal espugna il Pireo per la prima volta nella sua storia: tripletta di un fenomenale Giroud per il tre a zero che vale la qualificazione agli ottavi di finale.

90+3' - Possesso palla dell'Arsenal: quattro i minuti di recupero assegnati da Rizzoli.

90' - Bellissimo gesto del pubblico dell'Olympiakos: è standing ovation per il grande ex Joel Campbell, autore di una partita monumentale. Al suo posto entra Oxlade-Chamberlain. Passerella d'onore anche per Olivier Giroud, rilevato da Calum Chambers.

88' - Ancora Cech ad evitare il rocambolesco autogol di Koscielny, impegnato a sventare la sponda di Hernani. Grandissima partita del portierone ex-Chelsea.

85' - Ultimo cambio per i padroni di casa: Finnbogason sostituisce Felipe Pardo.

83' - Ritmo ora molto blando, la sensazione è che il Karaiskàkis stia solo aspettando il triplice fischio di Rizzoli.

80' - Punizione invitante per i Gunners sulla destra, ma il cross è allontanato bene dalla difesa. Campbell in allungo sulla destra guadagna l'ennesimo corner.

77' - Ora l'entusiasmo dei greci sembra un po' spento: dopo le proteste per il fallo di mano di Elabdellaoui ed il gol su rigore di Giroud, gli uomini di Silva sembrano ovviamente demotivati.

76' - Ancora forze fresche per l'Olympiakos che cerca l'impresa: Hernani rileva Seba.

75' - Insidiosa traiettoria su punizione dalla trequarti di Dominguez: attento Cech in arretramento, blocca.

74' - Ancora Campbell ad imbucare per Giroud. Grande uscita di Roberto, ma era tutto fermo per offside.

72' - Si copre invece Wenger: Kieran Gibbs rileva Walcott.

69' - Le prova tutte ora Marco Silva: dentro El Chori Dominguez, fuori Kasami.

66' GIROOOOUD! SEMPRE, MERAVIGLIOSAMENTE GIROUD! Rigore perfetto, tripletta ed esultanza con tutta la panchina: Arsenal in paradiso, ora l'Olimpiakos ha bisogno di addirittura tre gol!

65' - ATTENZIONE, RIGORE! RIGORE PER L'ARSENAL! Cross lungo di Campbell, arriva sul secondo palo Monreal che calcia: Elabdellaoui si tuffa in scivolata ma blocca il tiro con il braccio basso. Rizzoli non ha dubbi: rigore! Andrà Giroud contro Roberto per la tripletta.

64' - Kasami col sinistro potente dal limite, ancora facile però per Cech bloccarla centralmente.

62' - IDEYE! Partita caldissima! Prima l'attaccante nigeriano stoppa il pallone sul dischetto ma viene contrastato in extremis da Mertesacker, poi Giroud commette fallo in recupero su Pardo e lo accusa platealmente di simulazione: ammonito il francese.

60' - Sprecone Walcott! Grandissima palla dentro di Özil, il britannico si ritrova in 2vs2 assieme a Giroud al limite ma affretta il passaggio e lo sbaglia. Sulla ripartenza buona percussione di Pardo, che però poi nel tentativo di crossare inciampa e mette la palla sul fondo. Bravissimo Damato ad assegnare il rinvio dal fondo.

59' - Brutta testata tra Milivojevic e Koscielny sugli sviluppi di un corner: entrambi rimangono a terra, ma dopo l'intervento dei rispettivi staff medici sembra tutto okay.

57' - FORTOUNIS! SUONA LA CARICA! Grandissimo tentativo col mancino dopo il dribbling accentrandosi da destra: Cech è costretto a toglierla letteralmente dall'incrocio sul secondo palo. Che conclusione, e che parata! Partita caldissima.

56' - WALCOTT! CHE OCCASIONE! Campbell sfonda a sinistra e mette dentro dal fondo: Mertesacker non ci arriva ma sul secondo palo è tutto solo Theo Walcott, ma il suo collo pieno è leggermente deviato. Sarà corner, senza interessanti sviluppi.

55' - Grandissimo rischio per Roberto su retropassaggio di Masuaku: Campbell stava per intercettare tutto.

54' - Koscielny protegge palla e sbraccia su Pardo: punizione.

52' - Momento di gelo sugli spalti del Karaiskàkis: i tifosi greci hanno subito il colpo ma in men che non si dica sono tornati a cantare per incoraggiare i loro beniamini.

51' - DA COSTA! L'orgoglio dell'Olympiakos! Corner teso di Fortounis, il centrale marocchino stacca da solo sul dischetto e colpisce di testa: la conclusione è potente ma perfettamente centrale, blocca attento Cech.

49' GIROOOOOOOUD! GOOOOOL! GOOOL! GIROUUUUD! DOPPIO VANTAGGIO ARSENAL, UN FENOMENO AL PIREO! Grandissima giocata di Campbell che mette giù una palla alta in area, la nasconde a due avversari e trova un corridoio fantascientifico per liberare Giroud: la palla passa tra mille gambe biancorosse, e per il francese è troppo facile. Piattone sinistro e due a zero, Arsenal ora virtualmente qualificato!!

47' - Giroud si alza sulle sue gambe ma sembra dolorante: Chamberlain si scalda.

46' SI RICOMINCIA! Subito Mertesacker a salvare in area piccola su pericoloso traversone di Pardo. Ma è rimasto a terra Giroud, che ha poggiato male la caviglia nel tentativo di rinviare. Tensione e gelo sulla panchina dell'Arsenal: Wenger ha centrocampo ed attacco letteralmente martoriati di infortuni.

21.45 - Pochi minuti all'inizio della seconda frazione: possibili sostituzioni? Wenger non ha alternative: oltre ai difensori ed ai giovani l'unico a disposizione è Oxlade-Chamberlain. Silva invece può giocarsi la carta Cambiasso.

21.41 - Carrellata di immagini del primo tempo! Arsenal che ha sofferto la pressione degli avversari ma non ha praticamente mai rischiato grosso. Prima la traversa di Flamini ha fatto le prove generali del vantaggio, poi Giroud di testa l'ha sbloccata. Ma ancora non basta, per qualificarsi serve almeno il raddoppio. Sugli scudi per l'Olympiakos Seba e Fortounis, per i Gunners Ramsey e Olivier Giroud, ancora una volta autore di una rete decisiva.

45' FINISCE QUI IL PRIMO TEMPO! Senza recupero, Rizzoli manda tutti negli spogliatoi. 1-0 Arsenal alla fine della prima frazione, ma ancora non basta per qualificarsi!

45' - Molti contatti fisici in questo primo tempo: Rizzoli sta fischiando il giusto.

44' - Ci prova da lontanissimo Pardo: fuori misura.

43' - Flamini randella Fortounis a centrocampo, si continua per il vantaggio e Masuaku la porta avanti: su di lui interviene fallosamente Ramsey. Il gallese è in totale trance agonistica ma sta rischiando molto, è già ammonito!

42' - Torna la pioggia assordante di fischi quando la palla la tengono gli uomini di Wenger, questa sera in divisa blu.

41' - Kasami va giù al limite: l'intervento di Ramsey è giudicato regolare e l'Arsenal riparte.

40' - Ottima iniziativa di Masuaku che salta due uomini sulla trequarti avversaria e prova il sinistro dalla distanza: Cech blocca in tuffo.

39' - KOSCIELNY! RISCHIO AUTOGOL! Pardo arriva sul fondo e calcia teso in mezzo: il centrale francese ci mette il piedone e rischia la frittata. Per sua fortuna solo corner. Si fanno sentire eccome i supporters casalinghi in questa frazione.

38' - Fortounis brucia Koscielny sulla sinistra ma mette dentro un pallone debole, bloccato da Cech.

36' - Walcott! Molte palle perse a centrocampo dopo lo svantaggio per l'Olympiakos: qui l'inglese recupera, porta palla fino al limite e fa partire il destro rasoterra, poco a lato. E Marco Silva, a ragione, predica calma.

35' - Corner guadagnato sulla sinistra da Giroud. Niente da fare sugli sviluppi, con i greci che difendono bene.

34'  - Koscielny esce palla al piede e impatta in Milivojevic. Punizione Gunners.

33' - Provano la reazione gli uomini di Marco Silva, che manovrano a sinistra.

32' - Con questo punteggio la qualificazione è ancora dell'Olimpiakos. L'Arsenal si garantisce gli ottavi vincendo con qualsiasi punteggio eccetto 0-1 e 1-2.

30' - Come spesso successo in questa stagione, l'Arsenal soffre ma può sempre contare su uno che la palla la sa buttare dentro per davvero: Olivier Giroud.

28' GIROOOOUUUUD! GOOOOOOL! OLIVIER GIROUD! ARSENAL IN VANTAGGIO! Stupensa palla di Özil che libera Ramsey alle spalle della difesa sulla fascia sinistra: il gallese mette un gran cross morbido di sinistro e Giroud gira di testa sul primo palo. Roberto tocca ma non fa abbastanza: è gol!

26' - Prende fiducia l'Arsenal: azione manovrata, poi Özil scodella dentro verso Giroud. Roberto esce senza esitazioni e colpisce di pugni travolgendo anche un suo compagno.

24' - FLAMINIIIII! FLAMINI! TRAVERSA! Percussione di Özil che allarga per Campbell, rapidissimo ad entrare in area ed a mettere la palla bassa in mezzo: arriva a rimorchio il francese che cadendo calcia di destro: traversa piena! Arsenal vicinissimo al vantaggio, Roberto era rimasto immobile!

23' - Wenger parla animatamente col quarto uomo: i suoi stanno faticando e non poco.

20' - Sono ancora i greci a mantenere il possesso. Scatenato Seba sulla sinistra.

19' - SEBA! Grandissimo lancio di Milivojevic, Pardo scatta sulla destra e si accentra: il tiro ribattuto favorisce Seba al limite, ma il destro a giro è alto di poco. Prima occasione limpida del match.

17' - Giroud prova il triangolo con Campbell ma Masuaku capisce tutto: ripartenza veloce per Fortounis e fallo tattico di Ramsey, ammonito.

16' - Vogliono costruire sulla trequarti i Gunners ma ci sono troppe imprecisioni.

15' - RAMSEY! CHE RECUPERO! Sanguinosissima palla persa a centrocampo da Özil, Ideye si lancia verso la porta, la difesa arretra ma è il gallese con una grande scelta di tempo a salvare tutto in scivolata da dietro.

14' - Un rimpallo favorisce Fortounis al limite: palla allargata a destra per Pardo, ma il cross liftato è troppo lungo ed alto per tutti. Recupera Bellerìn dalla parte opposta.

13' - L'Arsenal prova a ragionare, ma in questa prima fase molto meglio l'Olympiacos che sfrutta bene le fasce per scatenare le sue ali.

11' - Rischio! Ancora una volta Seba sulla sinistra imbuca Ideye in area, il nigeriano arriva sul fondo e mette dentro da posizione invitantissima: Koscielny salva tutto!

8' - ATTENZIONE! Fortounis porta palla in area ma appena entrato finisce a terra: Rizzoli non ha dubbi ed estrae immediatamente il giallo per simulazione. Il replay gli da totalmente ragione, ottima chiamata.

7' - Pressing altissimo dell'Arsenal a sinistra, l'Olympiakos in qualche modo lo supera e si stende in contropiede: sugli sviluppi Bellerìn atterra platealmente Seba. Punizione invitante dall'out sinistro.

5' - Sono ben dieci le nazioni rappresentate dai giocatori in campo per i padroni di casa: da Brasile alla Grecia, dalla Colombia alla Nigeria fino a Francia e Danimarca.

4' - Özil chiede un fallo di Seba, ma Rizzoli lascia correre; l'Olimpiakos spreca però il contropiede.

2' - Buona chiusura di Bellerìn sull'inserimento profondo di Seba.

2' - Ci prova subito Pardo, pizzicato in offside sulla destra.

1' - Letteralmente sommerso di fischi il primo possesso dell'Arsenal... che atmosfera al Karaiskàkis!

1' VIA! PARTITI! INIZIA OLYMPIAKOS-ARSENAL!

20.43 - Sorteggio e scambio di gagliardetti tra i capitani, Mertesacker e Roberto!  Rizzoli invece incoraggia la sua squadra.

20.42 - Squadre in campo, MERAVIGLIOSA, MERAVIGLIOSA coreografia dei tifosi di casa! L'intero stadio è bianco e rosso e sulla tribuna campeggia lo slogan "WE KEEP ON DREAMING", Noi continuiamo a sognare.  Grande atmosfera mentre i giocatori si scambiano i convenevoli del caso.

20.38 - Già una bolgia al Pireo, pochi minuti al kick-off di Olympiakos-Arsenal!

20.37 - Piccolo zoom su Joel Campbell, stasera titolare contro la squadra in cui ha giocato in prestito la stagione 2013/14.

20.34 - Fischietto affidato all'italianissimo Rizzoli, oramai esperto di partite delicate. Al suo fianco gli assistenti Di Liberatore e Tonolini e gli assistenti di porta Damato e Massa. Quarto uomo Padovan.

20.30 - Quindici minuti al via, immagini live dal riscaldamento dei Gunners.

20.22 - Ecco le ultime nove partite casalinghe degli ateniesi: 7 vittorie e solo 2 sconfitte!

20.17 - Meno di mezz'ora al via! La magia della Champions illumina Atene, tutti si aspettano una partita intensissima.

20.16 - Altre suggestive immagini rispettivamente dell'esterno e dell'interno del Karaiskàkis.

20.13 - Ecco la vista dal settore ospiti del caldissimo stadio Karaiskàkis.

20.10 - Ecco anche gli undici scelti da Wenger: anche qui una sola sorpresa, ma quanto pesa! C'è Theo Walcott in campo, riposizionato nel suo vecchio ruolo di ala, con Oxlade-Chamberlain relegato in panchina. Campbell e Özil saranno in campo assieme a Giroud, Ramsey e Flamini sono gli unici centrocampisti disponibili.

20.07 - Solo un cambio rispetto alla previsione della vigilia per i padroni di casa: al centro della difesa non c'è Botìa ma il marocchino Manuel da Costa. Per il resto, tutti confermati in blocco: Milivojevic e non Cambiasso a centrocampo, Pardo, Seba e Fortounis dietro ad Ideye.

20.05 - Andiamo subito a vedere le formazioni ufficiali!

20.00 - Eccoci qui! Live dal Pireo, mancano solo quarantacinque minuti a via della resa dei conti del Gruppo F. Olympiakos ed Arsenal, ma il posto agli ottavi dietro al Bayern è solo e soltanto uno.

Ciao a tutti! Benvenuti ad una nuova grande serata di Champions qui su VAVEL Italia. Io sono Stefano Fontana e vi accompagnerò attraverso uno dei match più caldi dell'intera competizione: Olympiakos contro Arsenal!

Attesissimo match al Pireo: i padroni di casa possono contare sui tre punti di vantaggio che anche in caso di sconfitta gli garantirebbero l'accesso agli ottavi di finale: tutto questo a patto di non perdere con più di un gol di scarto (o con un solo gol di scarto, ma a partire da 3-2). Secondo i criteri della Champions League, infatti, a pari punti entrerebbero in gioco (in sequenza) punti, differenza reti, gol fatti e gol in trasferta della classifica avulsa.

Il momento delle due squadre

Olympiakos atteso al grande esame stagionale: dominato il campionato greco, con 39 punti nelle prime tredici giornate e addirittura +13 sull'AEK secondo, l'ago della bilancia è rappresentato dalla massima competizione europea. Tredici vittorie consecutive in Super Lega per gli ateniesi, a cui si aggiungono la vittoria ed il pareggio della coppa nazionale. Gioie e dolori invece in campo europeo: al trionfo esterno dell'Emirates (3-2) si aggiunge la doppia vittoria sulla dinamo Zagabria (0-1 in Croazia, 2-1 ad Atene), e le due batoste contro il Bayern Monaco (0-3 e 4-0).

Vetta del campionato anche per l'Arsenal: gli uomini di Wenger hanno perso il primato in Premier League ma rimangono a soli due punti dal Leicester primo. Grazie al 3-1 rifilato al Sunderland lo scorso weekend, i Gunners sono riusciti a scavalcare le due squadre di Manchester, entrambi scivolate. I biancorossi, dopo un grande inizio di stagione, hanno patito un calo di forma coinciso con una serie tuttora aperta di infortuni: solo cinque punti nelle ultime quattro di campionato, che diventano otto nelle ultime sei contando anche l'Europa. E l'infermieria continua a riempirsi: Cazorla, Sanchez e Coquelin gli ultimi arrivati.

Le ultime dal campo

Marco Silva invece dovrà fare a meno sicuramente di Bouchalakis, e sono in dubbio anche Maniatis e Da Costa, in ripresa dopo problemi fisici. Il tecnico portoghese comunque non rinuncerà al suo 4-2-3-1. Roberto sarà l'estremo difensore; solita retroguardia con Elabdellaoui, Alberto Botìa, Dimitris Siovas e Masuaku. Milivojevic dovrebbe avere la meglio su Esteban Cambiasso e prendere posto in mediana al fianco di Kasami. Sulla trequarti Sebà e Ruben Pardo agiranno sulle due fasce, con il greco Fortounis a supporto dell'unica punta Ideye.

Wenger si ritrova invece con una lista infinita di indisponibili, tutti in infermeria: Coquelin, Mikel Arteta, Wilshere, Santi Cazorla, Alexis Sanchez, Rosicky e Danny Welbeck. Centrocampo rimediato in extremis: il rientrante Ramsey fa coppia con Mathieu Flamini. Dietro per fortuna tutti arruolabili; saranno Bellerìn e Monreal ad occupare le fasce, mentre Mertesacker e Koscielny saranno chiamati a protezione di Petr Cech. Davanti conferma ancora per Joel Campbell, che dividerà la trequarti con Mesut Özil e Alex Oxlade-Chamberlain. Ariete offensivo il solito Olivier Giroud.

Le probabili formazioni

Olympiakos (4-2-3-1): Roberto; Elabdellaoui, Siovas, Botìa, Masuaku; Milivojevic, Kasami; Sebà, Fortounis, Pardo; Ideye. All. Silva

Arsenal (4-2-3-1): Cech; Bellerìn, Koscielny, Mertesacker, Monreal; Ramsey, Flamini; Campbell, Özil, Chamberlain; Giroud. All. Wenger

Arsene Wenger: "Sappiamo esattamente cosa dobbiamo fare: dobbiamo cercare la vittoria sin dalle prime battute. Quindi proviamoci e speriamo di superare il turno. Sappiamo cosa ci aspetta e abbiamo studiato l'Olympiacos. Ho schierato una formazione inedita (contro il Sunderland) perché nelle ultime due settimane abbiamo perso Santi Cazorla e Francis Coquelin. Contro l'Olympiacos sarà una gara diversa dal punto di vista psicologico, è chiaro, e noi dobbiamo semplicemente dare tutto quello che abbiamo. e ci concentreremo sulla performance, i gol arriveranno. Se giocheremo bene avremo le nostre opportunità di segnare. Dobbiamo essere pazienti. In Champions League bisogna attaccare bene, difendere bene e voler vincere. Dobbiamo dare tutto per ottenere questa qualificazione, siamo qui per questo. Dobbiamo offrire una performance di massima qualità".

Marco Silva: "Il fatto che possiamo perdere e qualificarci non deve esser nella nostra testa, vogliamo vincere ogni partita ed è per questo che lavoriamo. Non mi interessano le assenze dell'Arsenal, anche noi all'Emirates eravamo in emergenza ma abbiamo vinto, perchè non potrebbe essere lo stesso per loro? Giocheranno per vincere".

I precedenti

Oltre all'andata di questa stagione, le due squadre si sono trovate di fronte altre sei volte, in tre diversi gironi: quelli del 2009 (2-0 a Londra, 3-0 al Pireo),2011 (2-1 e 3-1) e 2012 (3-1 e 2-1). Sempre vittoriosa dunque la squadra di casa, e ancora nessun pareggio registrato.