Risultato Real Madrid - Atletico Madrid finale Champions League 2016 (1-1, 5-3 dcr): Juanfran condanna l'Atletico, Real CAMPIONE!

Risultato Real Madrid - Atletico Madrid finale Champions League 2016  (1-1, 5-3 dcr): Juanfran condanna l'Atletico, Real CAMPIONE!
Real Madrid
1 1
Atletico Madrid
Real Madrid: (4-3-3): Navas; Carvajal (51' Danilo), Pepe, Ramos, Marcelo; Modric, Kroos (72' Isco), Casemiro; Bale, Benzema (76' Vazquez), Ronaldo. All. Zidane
Atletico Madrid: (4-4-2): Oblak; Juanfran, Savic, Godìn, Filipe Luis(101' Hernandez); Koke (115' Thomas), Gabi, Fernandez (46' Ferreira Carrasco), Saul; Torres, Griezmann. All. Simeone
SCORE: Ramos, 1-0, 14'. Carrasco, 1-1, 78'.
ARBITRO: Mark Clattenburg (ENG) Ammoniti: Carvajal 10', Navas 47', Torres 61', Casemiro 79', Ramos 90+3', Gabi 90+3', Danilo 93', Pepe 111'.
NOTE: Finale di Champions League 2015/16, si gioca allo stadio Giuseppe Meazza in San Siro di Milano. Calcio d'inizio previsto per le 20.45.

23.58 - E con queste immagini vi lasciamo! Io sono Stefano Fontana ed ho vissuto con voi le mille emozioni dell'atto finale di questa Champions League. Non mi resta che augurarvi una buonanotte a nome di tutta la redazione calcio di VAVEL Italia. Restate sintonizzati per tutto il meglio del calcio e dello sport internazionale. Per quanto riguarda me, l'appuntamento è alla prossima direttta scritta. Ciao!

23.52 ECCOLAAAA! SEGIO RAMOS ALZA NEL CIELO DI MILANO LA UNDICESIMA CHAMPIONS LEAGUE DELLA STORIA DEL REAL MADRID! BATTUTO 5-3 AI RIGORI L'ATLETICO MADRID! 

23.50 - Tutto pronto, sarà Sergio Ramos ad alzare la "undecima".

23.49 - Ecco la festa: tocca ai campioni, tocca a Zinedine Zidane.

23.47 - Simeone guida i suoi, tra gli applausi di tutto lo stadio, al palco d'onore. Facce da incubo, Juanfran sembra un cadavere, nessuno dice una parola. Testa altissima per l'Atletico Madrid, sconfitto con onore.

23.45 - Momento della premiazione degli arbitri, mentre i giocatori del Real concedono una meravigliosa passerella ai cugini sconfitti dell'Atletico.

23.38 - Partita assurda, giocata sempre sul filo dell'intensità: probabilmente meglio l'Atletico nel complesso, su cui pende un rigore sbagliato da Griezmann sull'1-0 nel secondo tempo regolamentare. Tanti rimpianti per Simeone, che però deve fare solo i complimenti ai suoi ragazzi, agguerriti su ogni pallone fino all'ultimo minuto e autori di una gara alla pari (se non superiore) contro i Galacticos. Migliori tra i Rojiblancos Ferreira Carrasco, autore del gol della speranza, e Juanfran, poi tragico protagonista dei calci di rigore. Tra i Blancos straripante soprattutto nella prima metà di partita Gareth Bale, ma molto positiva anche la prestazione di Casemiro nel mezzo. Rigore decisivo affidato a Ronaldo, ma tutta la serie di rigori è stata praticamente impeccabile, eccezion fatta per, appunto, Juanfran.

23.36 - Seconda batosta in due anni subita dall'Atletico dai cugini dopo la batosta di Lisnoma 2014. Tutti in lacrime i supporters dei Colchoneros, tutti in festa quelli vestiti di bianco!

23.34 RONALDOOOOOOOO! RONALDOOOOO! CRISTIANO RONADLOOOOOO! LA VINCE IL REAL MADRID! LA VINCE ZINEDINE ZIDANE! DI NUOVO, IL REAL BATTE I CUGINI IN FINALE! FORSE NON MERITATA, MA VINCE IL REAL MADRID! IL REAL MADRID E' CAMPIONE D'EUROPA PER L'UNDICESIMA VOLTA!

23.33 ERRORE! PALO! SBAGLIA JUANFRAN! Era stato il migliore in campo!

23.33 - Va Juanfran.

23.33 - GOL! 4-3! Tutti perfetti fino ad ora, spiazzato Oblak, palla all'angolino.

23.33 - Ramos sul dischetto.

23.32 GOL! 3-3! Sembre a destra Navas, spiazzato da Saul.

23.32 - Tocca a Saul Niguez.

23.31 GOL! 3-2! Sempre spiazzato Oblak, palla all'angolino.

23.31 - Bale per il Real.

23.31 GOL! 2-2! Sotto l'incrocio Gabi!

23.30 - Va capitan Gabi.

23.30 - GOL! 2-1! A mezz'aria, ma molto angolato il mancino di Marcelo.

23.30 - Zidane sceglie Marcelo.

23.29 GOL! 1-1! Anche stavolta spiazzato il portiere.

23.29 - Torna sul dischetto Griezmann, ha sbagliato nei tempi regolamentari.

23.29 GOL! 1-0 REAL! Appoggiato lentamente alla sinistra di Oblak.

23.28 - Il primo rigorista è LUCAS VAZQUEZ. 

23.28 - Sorteggio effettuato, si tira sotto la curva del Real. Tassello importante del puzzle, attenzione.

23.27 - Molti dei tifosi gridano per incitare i loro beniamini, altri sono in lacrime, altri ancora coi volti deformati dalla tensione.

23.26 - Momenti di pura tensione: Simeone raccoglie tutti i suoi attorno a lui e dà l'ultima carica.

23.24 - Atmosfera surreale a San Siro, dopo una partita intensissima si deciderà tutto ai calci di rigore. Facce tesissime, si prega sugli spalti.

23.23 SI VA AI CALCI DI RIGORE! SI DECIDE TUTTO AI CALCI DI RIGORE! SIMEONE ARRINGA I SUOI TIFOSI, ZIDANE PARLA COI SUOI GIOCATORI, LA CHAMPIONS LEAGUE 2016 SI DECIDE AI TIRI DI RIGORE!

122' - ANGOLO! ULTIMA CHANCE REAL MADRID! TUTTI DENTRO, ULTIMA AZIONE!

120' - Si allacciano Carrasco e Pepe che terminano a terra, altra scenata del portoghese che si rotola a terra. Fulminato da Clattenburg, letteralmente. Carrasco infortunato, si gioca per due minuti ancora.

118' - CLAMOROSO! SI ADDORMENTA LUCAS VAZQUEZ! Isco penetra e scarica pr Marcelo, cross dentro non toccato da nessuno che finisce sul piede di Vazquez: controllo troppo macchinoso e mancino ribattuto.

117' - Gran palla di Saul per l'inserimento di Hernandez sulla sinsitra, ma la sponda del subentrato è completamente fuori misura. Palla sul fondo.

116' - Gabi ha per forza quattro polmoni. Non ci sono altre spiegazioni. Prestazione monumentale del capitano di Simeone.

116' - Prima palla toccata da Thomas, se lo mangia Casemiro in chiusura.

116' - Posizione pericolosissima, ma Ronaldo va di potenza e colpisce in pieno la barriera.

115' - Eccolo Thomas! Non ce la fa il gladiatore Koke, letteralmente sfinito.

114' - Scintille in campo! Si beccano a più riprese Ramos e Juanfran, nel corso della pausa per l'infortunio di Koke.

113' - Lunga azione del Real Madrid, arriva Bale a crossare dentro ma è Godìn ad anticipare Ronaldo. Sull'uscita, poi, Torres perde il controllo del corpo e regala punizione dal limite.

111' - Ammonito Pepe, che ha stroncato la ripartenza di Gabi.

110' - Modric ad uscire, anticipa tutti sul primo palo il solito Griezmann.

108' - Proprio così, esce Filipe Luis. Al suo posto Lucas Hernandez. Nel frattempo, c'è corner per il Real Madrid.

107' - Seconda sostituizione anche del Cholo: entra Thomas Partey, sembra per Saul. Ma Simeone aspetta perchè c'è Filipe Luis a terra.

106' - Casemiro! Dribbling in mezzo a due e destro teso del brasiliano da venti metri. Alto sopra la porta di Oblak.

106' - Eccoli, campi invertiti, si riparte per gli ultimi 15 minuti. Alla fine dei supplementari avremo un vincitore, o la lotteria dei calci di rigore.

105' - In area piccola esce Navas che alza coi pugni: campanile che finisce sul secondo palo, dove Griezmann cerca la rovesciata, senza successo. Ultima emozione di questo intenso primo tempo supplementare.

104' - Superlativo Carrasco col tacco per andare via a Danilo, entrando in area col manicno per arrivare al tiro in porta, chiuso in corner.

103' - Griezmann fa anche il terzino! Eccolo il Cholismo, Griezmann che al minuto centotrè inchioda il dribbling di Marcelo e gli scippa il pallone.

101' - Atmosfera surreale a San Siro, tutto appeso ad un filo.

100' - GODIN!  Azione insitita del Real dopo una ripartenza, Ronaldo fa secco il suo marcatore e mette in mezzo per Isco: controllo e tocco per Bale che lascia andare il sinistro dal limite, murato da Godìn!

99' - Seconda chiusura decisiva di Danilo, che rincorre e toglie palla a Griezmann, imbucato da Torres col tacco.

98' - Fenomenale Juanfran che fa secco Modric sul mancino e Marcelo andando sul fondo: bravissimo Casemiro a prendere lucidamente posizione per lasciar spegnere la palla sul fondo.

97' - Danilo! Tempestivo il brasiliano a chiudere in corner il traversone di Juanfran: era pronto al sinistro Saul Niguez.

96' - Azione insistita dell'Atletico ai sedici metri, tutti dietro quelli del Real.

95' - Ipse dixit, Ferreira Carrasco perde palla rientrando sul destro, riparte Marcelo.

95' - Carrasco è letteralmente una spina nel fianco nella difesa Merengues: Danilo non lo prende neanche col GPS.

94' - Corner del Real: sul primo palo svetta Ronaldo, ma il rimpallo smorza la palla, reattivo Oblak a seguire la traiettoria bloccandola.

93' - Straripante Carrasco, lo atterra a sinistra Danilo che si becca il giallo.

92' - Ancora Godìn! Tempestiva la chiusura su Vazquez che voleva imbucare verso Ronaldo, sarebbe stato solo davanti alla porta.

91' - Subito Casemiro a cercare il destro dal limite, blocca Oblak.

91' - SI RIPARTE! VIA AL PRIMO TEMPO SUPPLEMENTARE!

22.43 FINISCONO QUI I TEMPI REGOLAMENTARI, SI VA AI SUPPLEMENTARI! 1-1! RAMOS NEL PRIMO TEMPO, CARRASCO NEL SECONDO.

90+3' - Clamoroso! CLAMOROSO! Esce in dribbling Carrasco che ne salta due e lancia il contropiede tre contro due, Ramos lo randella da dietro, solo giallo per Clattenburg. Furiosi tutti quelli dell'Atletico che volevano il rosso, ammonito anche Gabi per proteste.

90+3' - Cortissimo Modric, allontana Godìn.

90+2' - Ultima punizione, cruciale per il Real. Modric sul pallone, tutti nel mezzo.

90' - Incredibile! Riparte in contropiede il Real cogliendo clamorosamente impreparata la difesa avversaria, ma sul 4vs4 Isco serve Pepe (cosa ci faceva lì?) che perde palla cercando di controllarla. Tre di recupero ordina Clattenburg.

89' - Cholismo all'ennesima potenza: tutti in trenta metri i Colchoneros.

88' - Apnea Atletico, spazza Savic su cross di Danilo.

86' - Ha ripreso vigore il Real, shockato dal pareggio. Qui è Marcelo a mettere dentro un siluro che per poco non trova la deviazione vincente.

85' - BRIVIDO ATLETICO! Cross di Ronaldo, svettano in contemporanea Bale, Pepe e Godìn, la palla sbuca dalle teste ma termina alta sopra la traversa.

84' - BALE! Il migliore dei suoi! Break di Marcelo che ne salta due e lascia al gallese: finta che manda fuori misura Koke, palla sul destro e tiro sul primo palo, chiuso da Oblak in corner.

83' - TORRES! Ancora Juanfran dalla linea laterale, sbuca Torres sul primo palo che gira col destro di controbalzo, trovando solo l'esterno della rete!

82' - Ora Zidane ha finito i cambi, ma continua a dare indicazioni ai suoi per cercare la scossa. Atletico sulle ali dell'entusiasmo!

79' CARRASCOOOOOOOO! FERREIRA CARRASCOOOOO! PAREGGIA L'ATLETICOOOO! INCREDIBILE! ESPLODE SAN SIRO, PAREGGIA L'ATLETICOOO! Grandissima palla sciabolata alle spalle della linea da Gabi, ma la magia la fa Juanfran che al volo, di prima, riesce a mettere un destro testo perfetto al centro dell'area: nessuno tiene Carrasco che deve solo metterci il piede e fare 1 a 1! TORNA TUTTO IN GIOCO A SAN SIRO!

78' - Ammonito Casemiro che ferma la ripartenza veloce di Carrasco.

78' - SUCCEDE DI TUTTO DALLE PARTI DI OBLAK! Ronaldo ancora  ipnotizzato, respinge Oblak, palla a Bale che salta il portiere ma trova GODIN sulla linea! SALVA TUTTO GODIN!

77' - Ronaldo! Si allunga l'Atletico, ha spazio al limite Ronaldo che scarica il destro, forte ma basso e centrale, blocca Oblak.

76' - Termina i cambi Zizou Zidane: esce Karim Benzema, entra il venticinquenne Lucas Vazquez. Probabilmente sarà Cristiano Ronaldo la punta nell'attacco a tre.

75' - Tutti dietro la palla quelli del Real, che aspettano e chiudono gli spazi per poter colpire in ripartenza.

74' - Ha sempre spazio per crossare da sinistra Filipe Luis: qui è Torres a svettare, ma la zuccata in torsione termina alta.

73' - Danilo alza un campanile pericolosissimo cercando di spazzare, Filipe Luis spinge leggermente Pepe. Clattenburg fischia, il brasiliano va per chiedere scusa al portoghese che inscena una pantomima abbastanza poco credibile tenendosi il volto. Il solito Pepe, insomma.

72' - Secondo cambio di Zidane: qualità per qualità, Isco rimpiazza Toni Kross.

71' - Adesso esce anche la stanchezza: Benzema sciupa un pallone che poteva sfruttare meglio sulla sinistram commovente il recupero di Griezmann.

70' - BENZEMA! SI FA IPNOTIZZARE DA OBLAK! Il francese evita l'offide e può sfruttare la prateria sulla destra su splendida imbucata di Luka Modric. Dritto per dritto Benzema riesce ad arrivare da Oblak senza ostacoli, ma gli spara addosso col destro! Si salva l'Atletico!

69' - GODIN! Ronaldo aveva fatto secco Savic e si avviava verso Oblak dalla sinsitra, ma ci mette il piede l'uruguayano!

68' - Meraviglioso Saul ad uscire dalla pressione nello stretto, ma poi Filipe Luis non riesce a portare avanti l'azione sulla sinistra. Fase compassata del match, equilibrio legato ad un filo.

68' - Altro fallo in attacco sulla battuta di Kroos: è Ramos ad entrare di peso contro Koke.

67' - Mancino di Bale, la barriera alza in corner.

66' - Si accende Ronaldo! Grandissimo gioco di gambe ed intervento in nettissimo ritardo di Godìn. Punizione pericolosa dai trenta metri.

64' - Savic! Ottimo l'ex-Fiorentina ad allontanare su cross di Danilo, che aveva anticipato nettamente Felipe Luis e si era involato rapidamente sulla destra. Squadre che si vanno via via allungando.

63' - Ancora Atletico, sempre dalla distanza, col mancino incrociato di Carrasco che si spegne sul fondo.

62' - Si lamenta Ronaldo per un contatto sul taglio centrale, la sensazione è che si sia lasciato cadere al limite dell'area.

61' - Koke col destro dal limite dopo un azione insistita, ma c'è ancora il muro bianco a respingere.

60' - Ammonito torres, reo di aver calciato Ramos in netto ritardo. Giustissima la decisione di Clattenburg.

59' - Lampo di Carrasco che entra in area sulla sinistra e mette dentro col mancino: a rimorchio arriva bene Saul Niguez che allarga troppo la zuccata, fuori di poco.

57' - Poco più di mezz'ora al termine, non sembra volersi arrendere l'Atletico.

56' - Devia ancora Bale (letteralmente ovunque stasera) sul primo palo, sul secondo invece è Juanfran a subire il fallo in attacco di Casemiro.

55' - Danilo al traversone dal fondo, ribattuto in croenr.

54' - BALE! Progressione fulminante tra le linee e mancino dai trenta metri, che non trova la porta di poco. C'era Oblak.

53' - SUCCEDE DI TUTTO NELL'AREA DEL REAL! Corneer battuto lungo, Godin devia in qualche modo, Griezmann prova a rovesciare dal limite dell'area piccola senza successo, poi Savic con la zampata non trova la porta.

52' - Filipe Luis mette dentro un bel traversone dalla mancina, ma Torres è stretto nel panino tra Pepe e Ramos e non può colpire.

51' - Simeone abbraccia e rincuora Griezmann, mentre un mestissimo Dani Carvajal è costretto ad uscire in lacrime! Tristissimo il momento per il terzino spagnolo, subentra Danilo.

50' - Rimane a terra Carvajal, che si è accasciato vicino alla sua area.

48' - Sbracciano Juanfran e Benzema sulla sinsitra, Clattenburg punisce lo spagnolo. Punizione interessante per il Real.

47' SBAGLIA GRIEZMANN! SBAGLIA GRIEZMANN! SBAGLIA ANTOINE GRIEZMANN! TRAVERSA! Calcia fortissimo il francese che stampa la conclusione sulla trasversale! CLAMOROSO A SAN SIRO!

47' - RIGOREEEEEEEE! RIGORE PER L'ATLETICO MADRID! RIGORE! NEMMENO IL TEMPO DI RIENTRARE DAGLI SPOGLIATOI! Griezmann porta palla sulal trequarti ed imbuca dentro per Torres che protegge col corpo e fa scorrere la palla. Pepe arriva in netto ritardo e lo colpisce chiaramente! RIGORE!

47' - Subito attivo Saul che mette dentro per Torres, tempestivo Marcelo in anticipo di testa.

46' SI RIPARTE! UNO A ZERO, ALTRI QUARANTACINQUE MINUTI.

21.51 - Come predetto, rischia Simeone! Rientrano in campo le due squadre, e c'è Carrasco al posto di Augusto Fernandez! Probabilmente sarà Koke e scalare come centrale, con Saul ed il belga sulle fasce.

21.50 - Vedremo se Simeone vorrà ricorrere al belga Ferreira Carrasco per cercare di dare una scossa ai suoi e garantire un minimo di imprevedibilità in più. Dall'altra parte, si scaldano con intensità James Rodriguez e Jesé.

21.40 - Molto positivo Gareth Bale, scatenato in questo primo tempo. Bene tra le fila di Zidane anche Casemiro, sempre attivo in mezzo al campo. Colchoneros mancati un po' nell'approccio alla gara, intrapreso a gambe e mente (sembra) scarichi. Meglio la seconda parte di primo tempo, grazie soprattutto agli acuti di un Griezmann in perpetuo movimento.

21.37 - Primo tempo più di intensità che di qualità, basato molto sulla circolazione del pallone. Prima fase più favorevole alle Merengues, che la sbloccano con Ramos (deja vu) sugli sviluppi di una punizione. Nell'ultimo quarto d'ora ha ripreso campo l'Atletico, più volte dalle parti di Navas con manovre piuttosto pericolose. Mai davvero in pericolo però i Galacticos.

45+1' FINISCE QUI! FINE PRIMO TEMPO, IL REAL E' AVANTI 1-0 GRAZIE A SERGIO RAMOS. MANTENENDO IL RISULTATO, SAREBBE L'UNDICESIMA COPPA PER LE MERENGUES!

45' - Brivido Atletico! Benzema controlla e allarga per Carvajal: cross di prima su cui arriva (tanto per cambiare) Gareth Bale che però travolge di peso Filipe Luis. Fallo, un minuto di recupero assegnato dall'arbitro.

43' - Strana decisione di Clattenburg: ennesima progressione di Bale che si allunga la palla e subisce il contatto con Godìn. Non fischia l'arbitro inglese, ma seppur accentuato il fallo sembrava esserci.

42' - Sempre palla filtrante, sempre Griezmann perfetto tra le linee: stavolta da fuori va al destro, basso e teso ma di poco largo.

41' - Sta aspettando troppo il Real, adesso Simeone può portare tutti i suoi effettivi nella metà campo avversaria.

40' - Ottima palla di Filipe Luis che dal centrocampo cerca il mancino in mezzo: Ramos perfetto nel ritrovare la posizione ed allontanare di testa.

39' - Simeone ha il suo condottiero: ancora Griezmann a provarci dalla distanza, conclusione debolissima per Navas.

36' - Cresce l'Atletico, che sta trovando buoni sbocchi coi dialoghi sulle fasce.

34' - GRIEZMANN! Si accentra Filipe Luis, scarico centrale per Gabi che dal limite scodella sul secondo palo: mancino al volo di ottima fattura per il francese, si oppone alla grande Navas coi pugni. Ma era tutto fermo per offside.

33' - Griezmann! Filtrante di Renato, Griezmann perde l'attimo dal limite e prova un mancino abbastanza velleitario: blocca Navas.

31' - Contatto tra Bale che tocca duro Filipe Luis salvo poi chiedere scusa. Il brasiliano, per così dire, non le accetta a cuor leggero.

31' - Casemiro! Capisce tutto sul possesso Atletico, intercetta il passaggio e lancia in contropiede Benzema: cross dalla destra, esce bene Oblak che ci mette una mano.

30' - Sugli sviluppi del corner è Koke a trovarsi la pala sulla sinistra. Cross sciabolato, attraversa tutta l'area senza tocchi.

30' - Va lungo Gabi per Griezmann, ma il mancino dal fondo è chiuso in corner da Sergio Ramos.

28' - Elegantissimo Augusto Fernandez in mezzo al campo, sul filtrante è Pepe a proteggere su Antoine Griezmann.

26' - Spunto di Benzema al limite, azione che si sviluppa sulla destra ma Casemiro sbaglia il cross dal fondo. Docile preda di Oblak.

25' - Prova a pressare la truppa di Simeone, ma il Real gioca a due tocchi e non sbaglia in fase di possesso.

24' - Juanfran! Cambio di gioco perfetto verso Filipe Luis che rimette dentro col mancino. Palla deviata, torna proprio a Juanfran che però spara alle stelle dai venti metri.

23' - Che primo tempo di Bale! Giocata di classe e trangolo con Benzema sulla fascia destra, lo perdono troppo spesso quelli dell'Atletico.

22' - Percussione di Ronaldo sulla sinistra col cambio di passo, ma è ancora Savic a murare il mancino da fuori.

21' - Filtrante di Gabi, Griezmann non controlla in mezzo a tre al limite.

19' - Prova a riorganizzarsi l'Atletico, ma il Real gioca sul velluto.

16' - Qualche dubbio sulla posizione di Ramos dopo il tocco di Bale, lo spagnolo era in linea con l'ultimo Colchoneros.

14' - RAMOOOOOS! SERGIO RAMOOOOOS! SERGIO RAMOOOOOS! SEMPRE LUI, L'UOMO DELLE FINALI, L'UOMO DEL DESTINO! HA SEGNATO SERGIO RAMOS! Punizione messa in mezzo da Kroos dalla fascia, anticipa sul primo palo Bale che spizza e permette a Ramos di intervenire a pochi metri dalla porta col destro. VANTAGGIO REAL MADRID A MILANO!

11' - Grande spunto di Gabi che anticipa Kroos in mezzo al campo, poi Casemiro lo tira giù, non fischia Clattenburg.

10' - Primo giallo nel match: Carvajal trancia in scivolata Griezmann in ripartenza. Clattenburg calma le scintille e sventola il cartellino con annessa ramanzina.

9' - Kroos! Mancino da 25 metri dopo il dribbling, Savic devia in corner.

8' - Meglio il Real in questa prima fase, aggresivi i Blancos.

6' - Ancora splendido Bale, che insegue Filipe Luis fino alla propria area di rigore per scippargli palla di velocità.

6' - OBLAAAAK! OBLAAAAK! SALVA COL PIEDE! Primo brivido a San Siro! Bale calcia meravigliosamente una palla tesa nel mezzo, sbuca Benzema che ci mette il mancino ma trova il piede dello sloveno! Miracolo di Jan Oblak!

5' - Splendida azione di pura classe sulla destra del Real: Bale fa secco Gabi che lo stende, punizione pericolosa dallo spigolo dell'area.

4' - KOKE! Primo tiro in porta del match. Juanfran sul fondo mette dentro per Koke che gira verso la porta ma non riesce a dare potenza al tiro. Facile facile, blocca Navas.

4' - Fase di forcing dell'Atletico, pressione del Real che cerca di spingere gli avversari all'errore.

3' - Intensità al massimo da subito: Torres duro su Pepe in pressing.

2' - Non si scherza per niente: doppia gamba tesa di Casemiro e Koke, nessuno molla un centimetro!

1' ECCOLI! SI PARTE! INIZIA LA FINALE DI CHAMPIONS LEAGUE!

20.47 - Gabi e Sergio Ramos si scambiano convenevoli e saluti con Clattenburg, pochissimi secondi al via.

20.45 - Eccoli! Leggermente in ritardo, squadre in campo! Bocelli intona l'inno della Champions, le curve si colorano con splendide coreografie, ora è davvero tutto pronto!

20.43 - Ora è il momento di Andrea Bocelli, che colora con la sua voce San Siro.

20.42 - Squadre nel tunnel, termina il mini-concerto.

20.37 - Splendida la prestazione canora di Alicia Keys, davvero una supertar dietro al suo pianoforte!

20.34 - Inizia la cerimonia di apertura! Il prato (coperto) si riempie di ballerini per la performance di Alicia Keys.

20.30 - Riscaldamento ultimato, la tensione si taglia col coltello. Tra quindici minuti sarà finale di Champions, sarà Real-Atletico!

20.27 - Tra le due panchine potrebbero celarsi uomini decisivi: da un lato Jesé Rodriguez, dall'altro Ferreira Carrasco sono i principali indiziati a subentrare a partita in corso.

20.23  Sfida in campo, sfida sugli spalti! Rumorosissimi i due schieramenti di tifosi: Merengues contro Colchoneros! "Mes que un partido", più che una semplice partita, come dicono in Spagna.

20.20 - Immagini letteralmente mozzafiato quelle che arrivano da Milano!

20.18 - Riscaldamento in corso a San Siro! 

20.15 - Arbitro sarà il britannico Mark Clattenburg, da anni tra i migliori oltremanica. Inglesi anche gli assistenti Beck e Collin, come gli addizionali di porta Taylor e Marriner. Quarto ufficiale l'ungherese Kassai.

Atletico Madrid (4-4-2): (4-4-2): Oblak; Juanfran, Savic, Godìn, Filipe Luis; Koke, Gabi, Fernandez, Saul; Torres, Griezmann. All. Simeone

20.04 - Piccola sorpresa, al contrario, tra le fila del Cholo: dentro l'ex-Fiorentina Savic, che prende il posto dell'uruguayano Gimenez vincendo il ballottaggio. Saul e Koke sulle fasce, Torres-Griezmann di punta.

Real Madrid (4-3-3): Navas; Carvajal, Pepe, Ramos, Marcelo; Modric, Kroos, Casemiro; Bale, Benzema, Ronaldo. All. Zidane

20.03 - Tutto da previsioni per Zizou: fuori Varane, c'è Pepe in difesa. Casemiro preziosissimo con il suo lavoro nel mezzo, davanti la devastante BBC: Benzema, Bale, Cristiano.

20.02 - SONO ARRIVATE LE FORMAZIONI UFFICIALI!

20.00 - Nel pomeriggio, la città è stata letteralmente invasa da ondate di tifosi madrileni, sempre sotto rigido controllo delle forze dell'ordine.

19.57 - Eccoci collegati! Tutto pronto a San Siro, tutto pronto alla Scala del calcio!

Buonasera a tutti! Io sono Stefano Fontana e vi do il benvenuto alla diretta scritta in tempo reale della finale di Champions League. L'appuntamento è noto oramai da mesi: alle 20.45 riflettori accesi sullo stadio Giuseppe Meazza in San Siro di Milano. Sulle due panchine ci saranno il Cholo Simeone e Zizou Zidane: è derby di Madrid, è Real contro Atletico!

Atmosfera caldissima oramai da una settimana in Spagna, nella capitale iniziano già a sventolare bandiere bianche e blu o bianco-rosse: un'intera città è schierata! Le due squadre non scendono in campo in gare ufficiali dalla fine della Liga, ovvero quattoridici giorni fa, ed entrambi gli allenatori hanno concesso qualche giorno libero ai giocatori per evitare di arrivare con troppi carichi di lavoro sulle gambe ma sopratutto in condizione psicologica ottimale.

Dopo aver centrato la tanto agognata "decima" con Carlo Ancelotti, proprio a scapito dei cugini in quella che è una delle finali più avvincenti del nuovo secolo, ora le merengues sognano il trionfo di Zinedine Zidane, che potrebbe essere il settimo allenatore a vincere la coppa dalle grandi orecchie da subentrato: prima di lui ci sono riusciti solo Di Matteo (Chelsea, 2012), Del Bosque (Real Madrid, 200), Raymond Goethals (Marsiglia, 1993), Tony Barton (Aston Villa, 1982), Dettmar Cramer (Bayern Monaco, 1975), e Miguel Munoz (Real Madrid, 1960).

Dall'altra parte, Diego Simeone vuole entrare nella storia portando la prima coppa nell'altra sponda di Madrid, e prendendosi la rivincita proprio contro chi ha stroncato i sogni di gloria dell'intero popolo Colchoneros nel 2014, quando il colpo di testa di Sergio Ramos pareggiò il vantaggio di Godin a pochi secondi dal fischio finale. 

Il momento delle due squadre

Ottimo finale di stagione per il Real Madrid: le Merengues non perdono dal 6 aprile (2-0 a Wolfsburg poi ribaltato in casa). Da quel momento, dieci partite e nove vittorie: unico pareggio lo 0-0 sul campo del City. La cavalcata in Liga - dodici vittorie nelle ultime dodici partite con 39 gol fatti e 9 subiti - non è bastata a soffiare il titolo al Barcellona: col 3-0 sul Granada gli uomini di Luis Enrique hanno tenuto un punto di vantaggio sugli acerrimi rivali.

Stagione che potrebbe avere un finale positivo dopo mesi molto travagliati: l'annata di Rafa Benitez è cominciata male e finita peggio, tra i bombardamenti della stampa ed uno spogliatoio spaccato, fino alla decisione di Florentino Perez di rimpiazzarlo con l'allora allenatore della squadra B, Zinedine Zidane, durante la pausa natalizia. L'abilità dell'ex-Juventus è stata proprio quella di dare tranquillità e compattezza ad una squadra in vera tempesta.

Meno brillante il finale di stagione dell'Atletico: in corsa serratissima fino alla penultima giornata per la vittoria finale in Liga, il crollo esterno contro il Levante (2-1) ha sbriciolato il sogno di "doblete" (poi centrato proprio dal Barça) dei Colchoneros. Comunque, nelle ultime dieci giocate tra tutte le competizioni sono solo due  le sconfitte: oltre a quella firmata da Giuseppe Rossi, l'altro 2-1 è quello indolore che ha permesso a Simeone di passare il turno sul campo del Bayern Monaco.

Il cammino in Champions

Girone da schiacciasassi per il Real Madrid: cinque vittorie ed un solo pareggio, quello sul campo del PSG, hanno permesso a Benitez di usare la coppa come "salvagente", finchè questo ha funzionato. Al rientro dalle vacanze, Zidane ha alternato buone prestazioni a prove meno convincenti: il doppio 2-0 per eliminare la Roma (Ronaldo e Jesé in Italia, ancora Ronaldo e James Rodriguez al ritorno) agli ottavi ha posto subito i madrileni in testa alla classifica delle favorite, ma l'intoppo esterno a Wolfsburg (2-0 firmato da Rodriguez ed Arnold, poi ribaltato da una tripletta di Ronaldo a Madrid) e le due prestazioni poco brillanti contro il City, sconfitto solo da un'autogol di Fernando propiziato da Gareth Bale all'Etihad, hanno ridimensionato al rialzo le quote dei bookmakers riguardo alla vittoria finale. Comunque, i Galacticos possono vantare il capocannoniere assoluto del torneo: Cristiano Ronaldo, con ben sedici reti e quattro assist.

Ottima prestazione anche dell'Atletico, caduto solo una volta nel girone C, subendo il 2-1 del Benfica al Vicente Calderòn. Per il resto, quattro vittorie (tre a reti inviolate) ed un pareggio per 0-0 contro l'Astana. In totale, sono undici reti segnate dai Colchoneros nella prima fase. Agli ottavi, non è stato per niente facile superare il PSV, che ha ceduto solo al'ottava tornata di rigori, con l'errore di Narsingh, dopo due 0-0 consecutivi. Da lì in poi, però, solo champagne per i ragazzi di Simeone, capaci di ribaltare due volte il pronostico: dati per spacciati dopo il 2-1 del Camp Nou contro il Barcellona, dove Suarez con una doppietta sigilla il risultato dopo il gol e l'espulsione al 35' di Torres, Koke e compagni hanno fatto un vero capolavoro calcistico nel ritorno di Madrid, schiantando i campioni in carica con una doppietta di Griezmann, nonostante il 72% del possesso palla blaugrana. Altra impresa titanica quella delle semifinali: il favoritissimo Bayern cade al Calderòn per 1-0 grazie al giovanissimo Saul Niguez. All'Allianz, il catenaccio del Cholo tiene ma i tedeschi passano comunque con la punizione di Alonso deviata da Gimenez. Da lì in poi succede di tutto: Muller sbaglia il rigore dopo tre minuti, Griezmann colpisce fulmineo col contropiede nel secondo tempo, Lewandowski riapre il discorso qualificazione ed il Nino Torres sbaglia di nuovo dal dischetto per il k.o. Alla fine, però, passano i biancorossi.

Le ultime dal campo 

Un solo assente tra i Galacticos: è Raphael Varane, che salterà anche Euro 2016 per noie muscolari. Quindi, sarà classico 4-3-3 di titolarissimi per Zizou, con l'eccellente Keylor Navas tra i pali. La difesa fa a meno, come detto, di Varane: al suo posto ci sarà Pepe accanto a Sergio Ramos. Sugli esterni il tecnico francese si affida alle sicurezze: Carvajal a destra e Marcelo a sinistra. Nel centrocampo l'uomo cardine, identificato anche da Simeone in conferenza stampa ("è più importante di Ronaldo") è Casemiro, ma accanto a lui il livello è altisssimo: Luka Modric e Toni Kroos. Davanti, poi, la BBC arriva alla finale con il motore acceso a massimo regime: straripanti nelle ultime giornate di campionato, Cristiano Ronaldo, Karim Benzema e Gareth Bale proveranno a conquistare la loro seconda Champions insieme.

Anche El Cholo Simeone farà affidamento su modulo e uomini che più gli garantiscono sicurezze: in gare come questa non c'è spazio per sperimentare. Così, solito 4-4-2 previsto per i Colchoneros, con la coppia uruguayana Godìn-Gimenez a proteggere Jan Oblak. Sulle fasce spazio ai due motori sempre accesi: Juanfran a destra, Filipe Luis sulla mancina. Come al solito, i due sterni di centrocampo (che dovrebbero essere Koke e Saul Niguez) avranno libertà di accentrarsi sia come supporto alle punte in fase offensiva che per fare schermo assieme a Gabi ed Augusto Fernandez in copertura. Davanti, la vera speranza di tutti i tifosi Colchoneros: Fernando Torres, El Niño, tornato a casa nel Gennaio 2015 in prestito per 18 mesi dal Milan, dopo la brillante esperienza a Liverpool e quelle (meno positive) con Chelsea e appunto con i rossoneri. Assieme a lui, l'altra stella dell'Atletico: Antoine Griezmann, per lui 32 gol in 53 partite in questa stagione.

Le probabili formazioni

Real Madrid (4-3-3): Navas; Carvajal, Pepe, Ramos, Marcelo; Modric, Kroos, Casemiro; Bale, Benzema, Ronaldo. All. Zidane

Atletico Madrid (4-4-2): Oblak; Juanfran, Gimenez, Godìn, Filipe Luis; Koke, Gabi, Fernandez, Saul; Torres, Griezmann. All. Simeone

Le parole della vigilia

Zinedine Zidane: "Sarà una partita dura, ma lo sappiamo già. Il loro gioco funziona con tutti, non solo contro di noi. Sarà molto importante non subire gol e rimanere sempre concentrati. Ci sarà da correre e da stare attenti quando non avremo il pallone tra i piedi, poi in attacco abbiamo le nostre armi per colpirli. Ho un gran ricordo di Ancelotti, gli sono rimasto molto affezionato. Cristiano Ronaldo? E' al cento per cento, ha avuto un problemino in settimana, ma nulla a che vedere con l'infortunio che aveva subito un mese fa durante la semifinale contro il City".

Diego Pablo Simeone: "Nessuna vendetta. Siamo qui per vincere, ciò che è accaduto a Lisbona è il passato. Questa è un'altra partita, loro sono cambiati molto, ma noi siamo pronti ad affrontare qualsiasi situazione. Arriviamo a Milano in ottime condizioni, dobbiamo solo eseguire il nostro piano partita".

I precedenti

Sfida davvero suggestiva quella tra le due madrilene, che negli ultimi anni si sono affrontate un po' ovunque: ovviamente in Liga, dove l'Atletico non perde dal 2013 (quattro vittorie e due pareggi); ma anche in Copa del Rey. Dopo la finale 2013, quando Miranda al decimo del supplementare garantì il 2-1 ai suoi nel derby contro Mourinho, il Real si è preso la rivincita passando con un totale di 5-0 nella doppia sfida di semifinale l'anno successivo. Nel 2015, invece, è stato Simeone a spuntarla dagli ottavi.

In Champions, il ricordo più nitido è proprio quello della finale di Lisbona del 2014, quando Sergio Ramos svettò al 94' per interrompere il sogno ad occhi aperti propiziato da Godìn. Nei supplementari fu assolo Merengues, con Bale, Marcelo e Ronaldo a firmare il 4-1 finale. L'anno scorso, la sorte ha rimesso contro i cugini nei quarti di finale, ed ancora una volta l'ha spuntata il Real a tempo quasi scaduto: il Chicharito Hernandez ha firmato l'1-0 decisivo a due minuti dalla fine della gara di ritorno.