Champions League, secondo turno preliminare: ok Apoel e Copenaghen

Tutto secondo copione nel secondo turno preliminare della Uefa Champions League. Copenaghen a valanga sui Crusaders.

Champions League, secondo turno preliminare: ok Apoel e Copenaghen
Preliminari: ok Apoel e Copenaghen

Mentre le big sono in ritiro in giro per il mondo ed aspettano il sorteggio di fine agosto – inizio settembre, dove verranno svelati i vari gironi della Uefa Champions League 2016/2017, le possibili cenerentole si sfidano per ottenere la qualificazione al terzo turno preliminare. Nelle partite giocate ieri sera non è andato in scena nessun ribaltone, anzi tutte le squadre favorite hanno aumentato lo scarto a loro vantaggio. A fare la voce grossa sono il Copenaghen e l'Apoel: i danesi hanno letteralmente annientato il Crusaders, squadra detentrice del titolo nazionale dell'Irlanda del Nord, per 6-0, facendo registrare la bellezza di ventidure tiri verso la porta avversaria; i ciprioti invece, dopo lo scialbo 0-0 dell'andata, hanno valorizzato a dovere il fattore casa imponendosi con un secco 3-0 sui gallesi del The New Saints. Oltre a queste due squadre, ci sono altre habituè della fase a gironi come Bate Borisov e Ludogorets, senza dimenticare una squadra dal glorioso passato come la Stella Rossa.

Oggi si disputeranno le restanti gare del secondo turno preliminare e tutti gli occhi saranno puntati al Celtic Park, dove i padroni di casa del Celtic Glasgow affronteranno la cenerentola di questo turno preliminare, il Lincoln, con i biancoverdi chiamati a rimontare la sconfitta patita a Gibilterra. Hanno invece un piede già nel prossimo turno preliminare il Rosenborg, vincente 3-1 all'andata, il Qarabag, avanti per 2-0, e la Dinamo Zagabria già vincente in trasferta per 2-1 contro il Vardar. In bilico tutte le altre qualificazioni, tra cui spunta quella possibile del Ferencvàros che darebbe ulteriore lustro al ritrovato calcio ungherese dopo gli anni d'oro di Ferenc Puskas.

GLI INCONTRI ODIERNI:

Astana – Zalgiris (0-0)

Dudelange – Qarabag (0-2)

Norrkoping – Rosenborg (1-3)

Ferencvaros – Partizani (1-1)

Trencin – Olimpija Lubiana (3-4)

Dinamo Zagabria – Vardar (2-1)

Celtic – Lincoln (0-1)

FH Hafnarfjordur – Dundalk (1-1)