Playoff Champions League: la Roma sorride a metà con il Porto, turno agevole per il Manchester City

I ragazzi di Spalletti non avranno vita facile contro i dragones, per quanto siano ancora favoriti. Non dovrebbe avere problemi il City, davvero fortunato nel beccare i rumeni dello Steaua. Tanta incertezza anche tra Monaco e Villarreal, mentre tra le 'piazzate' ci sarà da divertirsi con Dundalk-Legia.

Playoff Champions League: la Roma sorride a metà con il Porto, turno agevole per il Manchester City
www.newscalciomercato.eu

Delineati finalmente e dopo tanta attesa i play-offs di Champions League, valevoli per decidere le ultime squadre meritevoli di vivere il torneo continentale dalla fase a gironi, primo step per sognare magari l'ambita coppa dalle grandi orecchie. Non sorride la Roma, che pesca i portoghesi del Porto, formazione arcigna e composta da alteti ormai esperti in questa competizione. I dragones lusitani giocano un calcio veloce, simile a quello giallorosso e molto verticale. Peccano in difesa, soprattutto se li si prende in contropiede, difetto che sicuramente verra studiato dal mister Luciano Spalletti. Statisticamente parlando, Porto e Roma si sono incrociate solo altre due volte, nel lontano 1981. All'andata il Porto si impose per 2-0 grazie alle reti di Walsh e Costa, al ritorno fu invece 0-0. Un doppio incrocio troppo lontano, per averne paura. 

Va benissimo, invece, il Manchester City, che prende i romeni dello Steaua Bucarest e prenota, salvo clamorose eliminazioni, un posto nei gironi di Champions. Una squadra, lo Steaua, tutt'altro che imbatibile, l'avversario migliore per il collettivo inglese, ancora al centro di profondi cambiamenti targati Pep. Altra sfida interessante, invece, Villarreal-Monaco, con i francesi reduci dal bel 3-1 in casa e contro il Fenerbanche. I biancorossi hanno ritrovato in Falcao il bomber che mancava da tempo, occhio però al sottomarino giallo, rinforzatosi in questa prima metà di mercato estivo. 

Incerto anche l'esito del doppio confronto tra Young Boys e Borussia Mönchengladbach, con i tedeschi favoriti per il migliore tasso tecnico. Il Boys è riuscito, contro ogni pronostico, a superare i turni precedenti e il sorteggio non totalmente sfortunato potrebbe dargli quel plus in più per continuare a  sognare. Più facile per l'Ajax, che prende con grande sollievo i russi del Rostov, collettivo guizzante ma comunque poco favorito al via. Occhio però alla tendenza auto-lesionista dei lancieri, spesso autori di clamorosi autogol che ne hanno impedito la conquista di traguardi importanti. Ancora brucia, infatti, il titolo perso all'ultima giornata a causa di un imprevisto pareggio contro il Graafschap.

Tra le compagini del percorso "campioni", interessante Dinamo Zagabria-Red Bull Salzburg, mentre è un vero e proprio doppio confronto fra Cenerentole quello che vedrà il Dundalk sfidare il Legia Varsavia. Ugualmente incerto, poi, Copenaghen-APOEL, collettivi equilibrati e spesso sui più importanti palcoscenici europei. Percorso davvero fortunato invece per il Celtic, che becca gli israeliani dell'Apoel Beer Sheva. Occhio però agli irriducibili ragazzi di Bakhar, capaci di superare la delicatissima doppia sfida contro l'Olympiakos, non di certo collettivo agevole. Chiude il sorteggio di Champions, in attesa di quello per l'Europa League, Ludogorets-Viktoria Plzen: i bulgari hanno rischiato nel precedente incontro, i cechi non vogliono fermarsi qui. Ne vedremo delle belle. 

SORTEGGIO PIAZZATE
Steaua Bucarest (ROU) – Manchester City (ENG)
Porto (POR) – Roma (ITA)
Ajax (NED) – Rostov (RUS)
Young Boys (SUI) – Borussia Mönchengladbach (GER)
Villarreal (ESP) – Monaco (FRA)

SORTEGGIO CAMPIONI
Ludogorets (BUL) – Viktoria Plzen (CZE)
Celtic (SCO) – Hapoel Beer-Sheva (ISR)
Copenhagen (DEN) – APOEL (CYP)
Dundalk (IRL) – Legia Varsavia (POL)
Dinamo Zagabria (CRO) – Red Bull Salzburg (AUT)