Live Roma-Porto in Play-Off UEFA Champions League (0-3): notte fonda Roma, tris del Porto

Live Roma-Porto in Play-Off UEFA Champions League (0-3): notte fonda Roma, tris del Porto
Live Roma-Porto, diretta Play-Off UEFA Champions League | Fotomontaggio VAVEL
Roma
0 3
Porto
Roma: (4-3-3) Szczesny; Bruno Peres, Manolas, De Rossi, Juan Jesus; Nainggolan, Paredes (Emerson Palmieri 40'), Strootman; Salah, Dzeko (Iturbe 59'), Perotti (Gerson 86'). All. Spalletti L.
Porto: (4-3-3) Casillas; Maxi Pereira (Layun 45+2'), Felipe, Marcano, Telles; Herrera, Danilo, Andrè Andrè; Corona, Silva (Adrian Lopez 66'), Otavio (Sergio Olivera 56'). All. Espirito Santo N.
SCORE: 0-1, 7', Felipe; 0-2, 73', Layun; 0-3, 75', Corona
ARBITRO: Marciniak S. (POL). Ammoniti: Herrera (14'), Otavio (31'), Sergio Olivera (57') Espulsi: De Rossi (39'), Emerson Palmieri (50')
NOTE: Stadio Olimpico, Roma. Match valido per il ritorno dei Play-Off di UEFA Champions League 2016/17.

Per Roma - Porto è tutto. A nome di Andrea Ciaramellano la redazione calcio di Vavel Italia Vi ringrazia per aver seguito in nostra compagnia il match e Vi rimanda ai prossimi appuntamenti, sempre live, qui su Vavel Italia.

22.53 - Chiudiamo la serata con la perla del messicano Corona, il tre a zero che chiude l'incontro e spedisce il Porto ai gironi di Champions League.

22.50 - Alcune immagini della partita tra Roma e Porto 


Una serata da dimenticare per la Roma e i tifosi giallorossi. Il goal subito in avvio con Felipe, l'espulsione senza senso di Daniele De Rossi per un fallaccio su Maxi Pereira. Poi, il neo entrato Emerson che rimedia ad inizio ripresa un altro rosso diretto, lasciando la squadra in nove uomini e condannandola di fatto a subire le ripartenze lusitane. Il Porto colpisce nell'ultimo quarto d'ora con Layun e il gioiello personale del tecatito Corona. Uno 0-3 che fa male, una sconfitta da cui apprendere per il futuro. Ora l'Europa League, altra italiana fuori ai preliminati di Champions League. Un incubo, una maledizione. 

90' - Dopo il giallo di Strootman, termina la partita! Finisce 0-3 per il Porto, a segno Felipe, Layun e Corona.

90' - E' praticamente finita la partita in campo, si aspetta soltanto il triplice fischio dell'arbitro 

86' - Qualche minuto anche per il gioiellino Gerson, entrato al posto di Perotti 

84' - Giro palla del Porto 

81' - RADJA NAINGGOLAN! Il ninja dimostra ancora una volta di essere il migliore tra i suoi con una bordata dalla distanza che sfiora l'incrocio dei pali alla sinistra di Casillas 

80' - Tentano di far circolare il pallone i calciatori giallorossi, quanto meno per non subire altri attacchi da parte degli avversari 

75' - GOALLLLLLLLLL DEL PORTO CON CORONA! AZIONE PERSONALE DEL GIOCATORE MESSICANO CHE SCARAVENTA SUL PRIMO PALO IL TERZO GOAL DELLA SERATA. 

74' - La Roma sbilanciatissima in avanti, spalanca le porta al contropiede lusitano con Layun lanciato nello spazio. Szczesny esce lasciando sguarniya la porta, il laterale avversario lo salta e deposita in rete

73' - GOALLLLLLLLLLLL DEL PORTO! RADDOPPIANO I PORTOGHESI IN CONTROPIEDE CON LAYUN! 0-2

71' - ANCORA NAINGGOLAN! Cross di Juan Jesus per il numero 4 che addomestica e gira verso la porta con un tiro-cross insidiosissimo 

67' - E' entrato anche Adrian Lopez in campo per il Porto, fuori Andrè Silva 

67' - Due uomini in meno ma non si direbbe. I giallorossi stanno creando molto in zona offensiva con cross laterali insidiosi

66' - Prova a spingere la Roma con la grinta e la personalità del proprio capitano Kevin Strootman

65' - Perotti va sul fondo, frena, rientra e crossa in mezzo per l'inserimento di Nainggolan: pochi millimetri troppo alto, è comunque calcio d'angolo 

64' - Giostra il pallone in avanti il Porto, Layun prova il cross al centro ma Juan Jesus riesce a sventare la minaccia spazzando lontano

59' - Intanto, sostituzione nell'attacco della Roma: dentro Juan Iturbe, fuori Edin Dzeko 

57' - LA ROMA CON IL CUORE! BRUNO PERES SI INVOLA E CALCIA AD INCROCIARE SUL SECONDO PALO: DI POCO FUORI!

56' - Cambio per il Porto, entra Sergio Olivera per Otavio 

55' - Contropiede dei portoghesi: Otavio esplode un bolide dal limite dell'area, la sfera lambisce il palo alla sinistra di Szczesny e sfila sul fondo 

54' - Giallorossi comunque in proiezione offensiva sulla destra del campo con Nainggolan e Bruno Peres

50' - CLAMOROSO! ALTRO CARTELLINO ROSSO, QUESTA VOLTA PER EMERSON PALMIERI! ROMA IN NOVE UOMINI.

49' - Cross basso di Diego Perotti, Casillas blocca facilmente 

47' - Tanti errori tecnici per i calciatori giallorossi, Perotti sbaglia e dà il via alla ripartenza del Porto che però viene sbagliata 

46' - SI RIPARTE ALL'OLIMPICO!

21.45 - Alcune immagini di questa prima frazione tra Roma e Porto. 

La delusione sul volto di Spalletti | Foto: asroma.com
La delusione sul volto di Spalletti | Foto: asroma.com
Edin Dzeko | Foto: asroma.com
Edin Dzeko | Foto: asroma.com
Diego Perotti contro Herrera | Foto: asroma.com
Diego Perotti contro Herrera | Foto: asroma.com
Radja Nainggolan | Foto: asroma.com
Radja Nainggolan | Foto: asroma.com
Bruno Peres | Foto: asroma.com
Bruno Peres | Foto: asroma.com
Kostas Manolas | Foto: asroma.com
Kostas Manolas | Foto: asroma.com

Primo tempo quasi da dimenticare per la Roma di Luciano Spalletti, per la legge di Murphy quando qualcosa può andare storto, ci va. Ed è così. Prima il vantaggio firmato da Felipe, che si riscatta dell'autorete dell'andata, poi le occasioni come sempre mal sfruttate in attacco ed infine il cartellino rosso ingenuo di De Rossi. Menzione speciale per Radja Nainggolan, vero ed unico trascinatore di questa squadra: la Roma dovrà affidarsi al proprio ninja nella ripresa per sperare di arrivare ad una qualificazione che ora sembra una chimera. 

45+6' - TERMINA QUI IL PRIMO TEMPO! 0-1 IL PARZIALE TRA ROMA E PORTO!

49' - BRIVIDO ROMA! Ripartenza Porto con Otavio che appoggia per il rimorchio Hector Herrera: pallone ad incrociare che sfiora il palo alla destra di Szczesny

48' - Pallone fantastico di uno strepitoso Nainggolan per Edin Dzeko: provvidenziale l'anticipo di misura di Felipe che leva dalla testa del bosniaco una palla d'oro 

47' - Entra ora in campo Miguel Layun, sostituisce lo sfortunato Maxi Pereira 

45' - Ben 6 minuti di recupero!

44' - Esce dal campo Maxi Pereira, problemi dopo lo scontro con De Rossi in occasione del rosso al numero 16 romanista 

42' - SUBITO EMERSON! Scatenato il brasiliano che si mangia il campo e calcia verso la porta, la conclusione si trasforma quasi in un assist per Dzeko che per poco non finalizza 

41' - Pronto all'ingresso in campo Emerson Palmieri. Esce Leandro Paredes, Juan Jesus si sposta al centro della difesa con Manolas. 4-4-1 il nuovo assetto: Strootman-Nainggolan a metà campo, Perotti e Salah esterni di centrocampo con Dzeko unico riferimento offensivo

39' - CARTELLINO ROSSO! CARTELLINO ROSSO PER DANIELE DE ROSSI! Fallo durissimo, con il piede a martello, su Maxi Pereira!

36' - CASILLAS SALVA TUTTO! La Roma vicinissima al pareggio con Mohamed Salah! L'egiziano riceve da una sponda intelligente di Dzeko e spara un rasoterra in porta, il numero 1 salva tutto con i piedi

35' - Non sembra grave il problema del giovane portoghese che rientra sul terreno di gioco 

34' - Problemi per l'attaccante classe '95, Andrè Silva. Si scalda Adrian Lopez.

33' - Cross dentro per Juan Jesus, decisivo l'anticipo di Herrera per togliere la sfera dalla testa del brasiliano 

32' - Pallone decisamente invitante quello di Bruno Peres per Edin Dzeko: il bosniaco, però, non arriva. 

30' - Sfuriata giallorossa alla mezz'ora con Dzeko e Nainggolan che hanno tentato di riequilibrare le sorti dell'incontro. Nulla da fare, Casillas&co dicono di no 

29' - Molto ben disposto in campo il Porto, molto meglio della partita d'andata. In avanti danno sempre la sensazione di creare problemi, in difesa non impeccabili: sta alla Roma sfruttare gli errori tecnico-tattici 

27' - Provano la combinazione in contropiede i tre attaccanti giallorossi: Perotti lancia Salah, l'egiziano effettua un tacco all'indietro per Dzeko che è anticipato dal ritorno di Pereira 

24' - Ancora pericoloso il Porto sui piazzati: Otavio in mezzo, Marcano prova la torre al centro ma Szczesny esce in tempo e va in presa 

22' - Due cross di Paredes, entrambi sballati 

20' - Paredes appoggia per la botta di Nainggolan: pallone deviato e corner giallorosso

19' - Esce male Felipe su Dzeko, venendo anticipato: calcio di punizione dai 30 metri per la Roma. Paredes e Nainggolan sul pallone

17' - E' chiaramente visibile sul terreno di gioco la posizione avanzata di Nainggolan, sulla linea di Mohamed Salah e Diego Perotti. Arma importante sia in fase offensiva, sia nel pressing sui portatori di palla portoghesi 

16' - Profondità interessante di Dzeko per Salah, esce tempestivamente Iker Casillas spazzando in out 

15' - L'uomo in più della Roma si chiama Radja Nainggolan: cross dentro di Jesus, incornata del belga che non trova la porta sorvolando di poco la traversa

14' - Primo giallo dell'incontro è per Hector Herrera, fallo su Nainggolan 

13' - Errori tecnici della Roma in uscita dalla difesa: Paredes appoggia a Strootman, l'olandese è anticipato rischiando un 2vs2 in difesa. Per fortuna, nulla di fatto per Corona e Silva. 

12' - Nainggolan di forza, sfugge ad Alex Telles e mette dentro un cross rasoterra avvolgente: esce Casillas e cattura la sfera

9' - Prova a reagire la Roma, subito pericolosa dalle parti di Casillas 

7' - GOALLLLLLLLLLL DEL PORTO CON FELIPE! OTAVIO PENNELLA IN MEZZO, IL DIFENSORE SI RISCATTA DELL'AUTORETE DELL'ANDATA SCHIACCIANDO IN PORTA!

6' - Portoghesi veloci, rapidi e intelligenti nel cambiare il gioco e ribaltare l'azione con Corona ed Andrè Andrè. Tamponano Bruno Peres e Manolas

5' - Porto insidioso: Corona recupera palla in mezzo al campo, filtrante del messicano per Andrè Andrè che non calcia perfettamente e il pallone termina innocuo tra le braccia di Szczesny 

4' - Fallo su Dzeko, Marcano affonda il bosniaco sovrastandolo fisicamente 

3' - Bruno Peres rischia da ultimo uomo sul pressing di Otavio ma il brasiliano se la cava appoggiando dietro a Szczesny

2' - Angolo Roma, dalla bandierina Paredes in mezzo e Manolas ha provato un colpo di tacco, deviato: altro corner 

1' - NAINGGOLAN! PRIMO ACUTO DELLA ROMA CON UN BOLIDE TERRA-ARIA DEL BELGA!

1' - SI COMINCIA! E' INIZIATA ROMA-PORTO!

20.45 - La Roma attaccherà da sinistra verso destra, primo pallone per i giallorossi 

20.44 - I due capitani, De Rossi ed Herrera, a centrocampo per decidere di pallone e campo

20.44 - Foto di squadra per Roma e Porto

20.43 - Le note della Champions League ora nello Stadio Olimpico!

20.38 - Mai come stasera, l'inno composto da Venditti mette i brividi. Le note risuonano ora nello stadio e migliaia di voci si uniscono per spingere la Roma verso la qualificazione. 

20.37 - Campo innaffiato a dovere come ordinato dal tecnico Spalletti, 40.000 presenze sugli spalti e meno di dieci minuti al via. Roma-Porto è qui!

20.31 - Arrivano le prime istantanee del riscaldamento giallorosso all'Olimpico. 

Run Run Run | Foto: @OfficialASRoma
Run Run Run | Foto: @OfficialASRoma
Kevin Strootman | Foto: @OfficialASRoma
Kevin Strootman | Foto: @OfficialASRoma
Radja Nainggolan | Foto: @OfficialASRoma
Radja Nainggolan | Foto: @OfficialASRoma
Edin Dzeko | Foto: @OfficialASRoma
Edin Dzeko | Foto: @OfficialASRoma

20.22 - Intanto le due squadre sono già sul terreno di gioco per il warm-up. Meno di venticinque minuti alla partenza. 

20.20 - Anche il ds Mauro Baldissoni ha esternato le proprie considerazioni ai microfoni di Premium Sport: "Il pubblico ha risposto alla grande, speriamo ci sia di aiuto. Il nostro obiettivo è migliorarci e restare in pianta stabile in Champions League, non sarà semplice perchè gli episodi possono variare molto il corso delle partite ma vogliamo passare il turno. Nainggolan e il rinnovo? Eventualmente ci incontremo a fine mercato, con calma, per vedere il da farsi anche perchè ha rinnovato da poco. La storia di Lupo, passato dai play-off fino alla finale delle Olimpiadi può essere una storia di sport da prendere come esempio e simbolo. Si affrontano le avversità, si fanno sacrifici per raggiungere gli obiettivi. Il mercato? La squadra è abbastanza completa in tutti i reparti, nonostante diverse defezioni".

20.15 - Radja Nainggolan ha parlato ai microfoni di Premium Sport: "Siamo pronti, non sarà facile perchè il risultato non è rassicurante ma vogliamo passare il turno. Tocca a noi di dimostrare di essere all'altezza della Champions League. L'Olimpico deve essere il nostro 12esimo uomo, nel passato non sempre lo è stato speriamo ci sia continuità".

20.11 - Nell'attesa, spulciamo tra i numeri del match d'andata che ha mostrato sicuramente un doppio volto: prima frazione a tinte giallorosse, secondo tempo totalmente dei dragoni. 

Porto v Roma 1-1 - Tiri totali: 31-12, Tiri in porta: 6-9, Possesso palla: 50,7%-49,3%, Passaggi totali: 407-412, Cross totali: 38-14, Precisione passaggi: 85,7%-74,9%, Tackles: 16-24.  

19.55 - Direttamente in campo, ora. Prime immagini dal terreno di gioco e dagli spalti dell'Olimpico. 

Foto: @FCPorto
Foto: @FCPorto
Foto: @FCPorto
Foto: @FCPorto
Foto: @OfficialASRoma
Foto: @OfficialASRoma

19.51 - Eccoli i calciatori giallorossi scendere dal pullman e dirigersi verso gli spogliatoi

Radja Nainggolan, Edin Dzeko e Daniele De Rossi  | Foto: @OfficialASRoma
Radja Nainggolan, Edin Dzeko e Daniele De Rossi | Foto: @OfficialASRoma
Mohamed Salah | Foto: @OfficialASRoma
Mohamed Salah | Foto: @OfficialASRoma
Kevin Strootman | Foto: @OfficialASRoma
Kevin Strootman | Foto: @OfficialASRoma
Juan Jesus | Foto: @OfficialASRoma
Juan Jesus | Foto: @OfficialASRoma

Nuno Espirito Santo ha sciolto gli ultimi dubbi: Danilo Pereira è confermato a centrocampo a discapito del giovane Ruben Neves mentre el tecatito Corona scalza Adrian Lopez e forma il tridente con Andrè Silva e Otavio. 

Spalletti stravolge i pronostici della vigilia, rivoluziona l'undici atteso inserendo Daniele De Rossi nel cuore della difesa e dirottando Juan Jesus sulla sinistra (stesso ruolo interpretato ad Oporto). Leandro Paredes sarà in cabina di regia componendo il trio con Nainggolan e Strootman. In avanti confermati Salah, Dzeko e Perotti. Szczesny titolare.  

PORTO (4-3-3) Casillas; Maxi Pereira, Marcano, Felipe, Telles; Herrera, Danilo, Andrè Andrè; Corona, Andrè Silva, Otavio. 

Foto: @FCPorto
Foto: @FCPorto

ROMA (4-3-3) Szczesny; Bruno Peres, Manolas, De Rossi, Juan Jesus; Nainggolan, Paredes, Strootman; Salah, Dzeko, Perotti. 

Foto: @OfficialASRoma
Foto: @OfficialASRoma

19.38 - ECCOLE, LE FORMAZIONI CHE SCENDERANNO IN CAMPO! DIVERSE NOVITA' NELLA ROMA!

19.36 - Ci siamo, sempre più vicini al kick-off! Poco più di un'ora per il fischio d'inizio della sfida tra Roma e Porto. 

19.35 - Benvenuti alla diretta scritta live e dell'incontro Roma-Porto, match valido per il ritorno dei play-off di UEFA Champions League. I giallorossi partono con un leggero vantaggio grazie al pareggio in terra lusitana; i portoghesi tenteranno il tutto per tutto sfruttando le diverse assenze tra le fila avversarie. 

Si accendono i riflettori nella capitale. Serata di stelle, pensieri e sensazioni che soltanto la competizione della Champions League può regalare. Una sfida che si rivela cruciale per il cammino prossimo della Roma di Luciano Spalletti: essere tra le Grandi o in Europa League fa tutta la differenza del mondo, circa 28 milioni nel breve periodo. Lo stadio Olimpico farà certamente la sua parte, spingerà la squadra nei momenti di difficoltà, proverà a trascinarla verso una qualificazione che varrebbe oro. Inutile negare il vantaggio che gli odierni padroni di casa hanno acquisito in terra lusitana: si riparte dall'1-1 dell' Estadio do Dragão. Prestazione in sè, che fa ben sperare per le sorti dei capitolini anche se le assenze in difesa sono diverse e potrebbero incidere non poco. 

La Roma festeggia la rete contro i portoghesi | Foto: postbreve.com
La Roma festeggia la rete contro i portoghesi | Foto: postbreve.com

Dentro o fuori. Non esistono altre vie da calcare questa sera per la squadra di Spalletti. La partita di sei giorni fa, nella trasferta a Oporto, ha offerto al tecnico toscano ottime indicazioni ed una certezza: i Dragões non sono affatto superiori alla Roma. Un dominio totale, nel primo tempo, con il pallino del gioco sempre tra le mani e un buon numero di chances non concretizzate se non con l'autorete di Felipe. Il Porto è stato surclassato, lentamente avvolto nella morsa giallorossa fino all'episodio che ha mutato il volto al match: fallo da ultimo uomo di Vermaelen e rosso diretto. L'altra ingenuità di Emerson Palmieri ha consegnato il pareggio, con il rigore di Andrè Silva a battere Alisson. 

Nel match d'apertura con l'Udinese, invece, la Roma ha amministrato le proprie energie lasciando in panchina alcuni elementi importanti e accelerando il ritmo soltanto nel finale con l'ingresso di Diego Perotti (4-0 il finale). Buona impressione ha destato il nuovo acquisto Bruno Peres sulla corsia destra. Con tutta probabilità il brasiliano sarà nuovamente schierato dal 1' per sopperire al forfait di Alessandro Florenzi. Nel cuore della difesa, al posto dello squalificato Vermaelen, ci sarà Juan Jesus mentre Daniele De Rossi riprende il proprio posto in mezzo al campo, sostituendo Paredes. In porta è ballottaggio tra Alisson e Szczęsny, con il secondo leggermente favorito. Confermatissimo il tridente d'attacco con Salah-Džeko-Perotti. 

(4-3-3) Szczęsny; Bruno Peres, Manolas, Juan Jesus, Emerson; Nainggolan, De Rossi, Strootman; Salah, Džeko, Perotti. 

Anche il Porto di Nuno Espirito Santo è alla ricerca del pass per l'accesso ai gironi di Champions League. Un'idea comune che premierà, però, soltanto una delle due squadre. I lusitani hanno dimostrato di possedere un arsenale offensivo di notevole pericolosità: agile, sgusciante e abile nel saltare l'uomo quando ha il pallone tra i piedi. Otavio, Andrè AndrèAdrian Lopez sono soltanto alcuni degli intrepreti di Espirito Santo: l'abilità in proiezione offensiva si è manifestata nella ripresa, con un assedio asfissiante, causa anche della superiorità numerica, che ha portato alla rete del pareggio e altre occasioni non sfruttate per il definitivo sorpasso. Diversi giudizi che accompagnano la fase difensiva, certamente non impeccabile e, come dimostrato, vulnerabile dall'attacco giallorosso. 

Nella sfida di campionato contro il Rio Ave, vinta per 1-0, il tecnico portoghese ha effettuato un leggero turnover nell'undici iniziale. Fuori Alex Telles, Andrè Andrè, Danilo Pereira e Adrian Lopez; al loro posto spazio a Layun, el tecatito Corona, Ruben Neves e Varela. Nel ritorno di Champions si dovrebbe tornare alla formazione tipo, esattamente quella di una settimana fa contro la Roma: l'unico dubbio è legato all'impiego del 19enne Ruben Neves, in ballottaggio serrato con Danilo per affiancare gli intoccabili Herrera-Andrè Andrè. In porta ancora Casillas, nonostante le incertezze nel match d'andata; nella linea a quattro ci sono Maxi Pereira e Alex Telles sulle fasce, Felipe-Marcano in mezzo mentre in avanti, a supporto di Andrè Silva, ecco nuovamente Adrian Lopez e Otavio

(4-3-3) Casillas; Maxi Pereira, Felipe, Marcano, Telles; Herrera, Danilo, Andrè Andrè; Adrian Lopez, Andrè Silva, Otavio.  

Luciano Spalletti in conferenza ha chiarito subito l'importanza della partita e gli obiettivi della Roma: "Parlare di questa partita è facile. Non è la partita che aspetta noi, siamo noi che vogliamo incontrare lei. Siamo noi che abbiamo lavorato per essere qui. Era quello che volevamo, desideravamo. Siamo pronti a giocarla, perché è da otto mesi che vogliamo essere lì domani sera. Facendo troppi calcoli si rischia di abbassare il livello di pericolosità. Dobbiamo fare la nostra parte e la nostra parte è dimostrare che vogliamo vincere le partite difficili."

Clicca qui per la conferenza integrale 

Nuno Espirito Santo alla vigilia delinea il percorso da tracciare per la propria squadra: "Abbiamo già dimostrato di essere una rosa che non si arrende, mai. Siamo una squadra che vuole raggiungere la fase a gironi e che vuole competere sul campo". L'assenza di finalizzazione è uno dei talloni d'achille del Porto: "Dobbiamo essere più concreti, ma non solo domani ma sempre. All'andata abbiamo creato ma senza sfruttare le occasioni. Abbiamo anche subito un gol, ma meritavamo un altro risultato. Domani sarà necessario avere equilibri, consapevolezza che sarà un ambiente ostile e dovremo essere concentrati. Il match dell'andata è alle spalle. La doppia sfida resta aperta, giochiamo in uno stadio difficile e importante, ma come squadra siamo in grado di superare le difficoltà e raggiungere i nostri obiettivi".

Clicca qui per la conferenza integrale