Barcellona, Luis Enrique prima del City: "Non c'è cosa più stimolante che battere un amico"

Le parole di Luis Enrique alla vigilia del big match del girone C tra Barcellona e Manchester City.

Barcellona, Luis Enrique prima del City: "Non c'è cosa più stimolante che battere un amico"
Barcellona, Luis Enrique: "Non c'è cosa più stimolante che battere un amico"

Domani sera al Camp Nou scenderanno in campo Barcellona e Manchester City per il big match della terza giornata di Champions League. Per la seconda volta a Barcellona si troveranno di fronte Luis Enrique e Guardiola ovvero il presente ed il passato glorioso dei Blaugrana. Il tecnico Asturiano ha appena parlato in conferenza spiegando che non c'è cosa più stimolante che giocare contro un amico e che la partita si deciderà attraverso il possesso. Poi parole anche per Messi ed il rinnovo di Neymar.

Sul Manchester City: "Abbiamo analizzato a 360 gradi il City e le soluzioni che hanno. Sappiamo la difficoltà della partita per la qualità individuale dei loro giocatori, ma anche per la loro qualità collettiva. Dall'inizio della stagione si può vedere la mano del suo allenatore. Per noi è un enorme stimolo, non solo ci gioca il primo posto nel girone ma qualcosa di più. Sappiamo che sarà difficile e cercheremo di fare bene sfruttando al massimo il possesso palla."

Su Guardiola: "Pep è un buon amico ed è molto facile da valutare positivamente. Penso che sia il miglior allenatore in questo momento, Io non sono in grado di valutare se è il migliore di sempre perchè non so come si ci allenasse 30 anni fa, ma sarà uno degli allenatori che segneranno la moderna storia del calcio. Gli allenatori devono cercare di creare il miglior gioco per valorizzare le capacità dei  giocatori. Pep è stato spettacolare, con i numeri unici e uno stile unico. In base ai giocatori che aveva al Barca è stato superiore a tutti per molti anni grazie all'immensa qualità di gioco. Ho cercato di fare la stessa cosa dai miei giocatori, l'idea alla fine è la stessa. Cercate di godere i nostri tifosi."

Sul recupero di Messi: "Avere un giocatore come Leo Messi ci permette di creare sempre la superiorità dal centrocampo in su e questo da benefici alle squadra. E' una notizia meravigliosa che Messi sia pienamente recuperato e possa far parte di nuovo nel tridente. Recuperare Leo, Sergi Roberto e Jordi Alba è una gioia e avere tutti i giocatori chiave è una buona notizia".

Sul rinnovo di Mascherano e quello imminente di Neymar: "Sono tutte ottime notizie: una settimana fa ha rinnovato Busquets, Mascherano ieri e tra qualche giorno Neymar. Ciò significa che sono soddisfatti con il club."