Champions League, Nasri regala la vittoria al Siviglia

Un gol del francese al 38' permette alla formazione di Sampaoli di espugnare Zagabria e di portarsi in vetta al Gruppo H in coabitazione con la Juventus.

Champions League, Nasri regala la vittoria al Siviglia
Dinamo Zagabria
0 1
Siviglia
Dinamo Zagabria: Livakovic; Stojanovic, Schildenfeld, Sigali, Sosa; Pavicic (Jonas, min.52), Benkovic, Knezevic (Henriquez, min.87), Antolic (Fiolic, min.46); El Soudani, Fernandes. A disp: Coric, Matel, Semper, Situm. All. Petev
Siviglia: Rico; Mercado, Rami, Pareja, Ferreira; Mariano, Nzonzi, Nasri, Vitolo; Vietto, Vazquez (Iborra, min.89). A disp: Ganso, Ben Yedder, Kiyotake, Kranevitter, Sarabia, Sirigu. All. Sampaoli
SCORE: 0-1, min. 38, Nasri.
ARBITRO: Michael Oliver (ENG). Ammoniti Vitolo (min. 28), Stojanovic (min. 31), Pareja (min. 63), Jonas (min. 65)
NOTE: Terza giornata Gruppo H. Stadio "Maksimir", Zagabria.

Il Siviglia non sbaglia e batte la Dinamo Zagabria grazie ad un gol di Samir Nasri. Ciò che sorprende è il risultato un pò risicato, ma la squadra spagnola è brava ad andare in vantaggio e a condurre poi la vittoria in porto eseguendo tanto possesso palla. Sampaoli per evitare sorprese schiera i suoi uomini migliori, con Nasri, Vitolo, Vietto e Vazquez a comporre il reparto offensivo. La Dinamo Zagabria si pone a specchio, con la speranza di trovare spazi nella retroguardia spagnola. La partita presenta fin da subito un canovaccio tattico abbastanza chiaro, con il Siviglia che ha il predominio territoriale e la Dinamo che prova a chiudere tutte le linee di passaggio per poi recuperar palla e partire in contropiede. Chi fa la differenza tra gli spagnoli è Vazquez, è abilissimo a muoversi tra le linee rendendosi così imprendibile per la difesa croata, sempre costretta a rincorrere il n.22, il quale smista costantemente il pallone sulle fasce favorendo la corsa e la qualità di Mariano e Vitolo. Vietto cerca di rendersi pericoloso attaccando la profondità, ma a segnare è Nasri, che arriva con i tempi giusti sul cross dalla destra di Ferreira. Nel secondo tempo la Dinamo Zagabria prova ad alzare il baricentro, ma non riesce mai a crearsi l'occasione per agguantare il pareggio. La partita termina dunque con la vittoria del Siviglia, ma i croati hanno l'opportunità di riscattarsi nel prossimo turno proprio in casa degli andalusi. 

                                                     LA GARA

Parte forte la Dinamo Zagabria, con il tiro dalla fascia sinistra di Fernandes che termina sul fondo. Il Siviglia si fa vedere in avanti con Vietto che penetra nell'area di rigore avversaria, ma viene fermato provvidenzialmente dalla retroguardia croata prima della conclusione in porta. Al 14' gli spagnoli si rendono pericolosi con Mariano che calcia al volo col destro, ma Semper si distende sulla sua sinistra e devia la sfera in calcio d'angolo. Al 20' Fiolic ruba palla a centrocampo e attacca l'area di rigore, poi da buona posizione calcia col sinistro, ma la mira risulta completamente sbagliata in quanto la sfera finisce ben oltre la traversa. Il Siviglia prova a rendersi pericoloso in contropiede con Vazquez, che, una volta giunto al limite dell'area, lascia partire un sinistro a giro che si spegne a lato. Al 23' Escudero scende sulla fascia sinistra e crossa per Nasri, il francese, a pochi metri dalla linea di porta, manda la palla clamorosamente sul fondo. Al 27' Rami tenta la sortita personale dalla distanza, ma la sua conclusione termina abbondantemente a lato. Alla mezz'ora Vazquez gira di testa il cross di Escudero, ma la palla finisce a lato. Subito dopo l'ex Palermo ci riprova sul cross dalla destra di Ferreira, ma la sua conclusione termina di poco sul fondo. Al 38' il Siviglia passa in vantaggio: Ferreira crossa dalla destra per Nasri che anticipa tutti spedendo il pallone in fondo alla rete. Il primo tempo quindi termina sul risultato di 1-0 in favore degli spagnoli.

Il secondo tempo si apre come si era chiuso il primo e cioè con il Siviglia in avanti: Escudero scende sulla fascia sinistra e crossa per Vazquez che viene provvidenzialmente anticipato da Schildenfeld. Al 59' gli spagnoli sprecano l'occasione del raddoppio: Vietto viene servito da Vazquez e da ottima posizione calcia in porta, ma la palla termina clamorosamente a lato. Al 74' Soudani prova la conclusione dalla distanza, deviata da Pareja, finisce di poco sul fondo. Sul corner successivo stacca di testa Schildenfeld, ma la palla si spegne oltre la traversa. Al 78' Sosa cerca il gioiello da fuori area, ma la sua conclusione termina di poco oltre il montante alto della porta avversaria. All'80' Vazquez assiste Vitolo che conclude in porta, ma Semper esce in maniera provvidenziale riuscendo a parare il tiro dell'esterno del Siviglia. Nasri prova la conclusione dal limite dell'area, ma il portiere croato non ha problemi nel bloccare il pallone. E' l'ultima emozione del match che termina sul risultato di 1-0 in favore del Siviglia.