Champions League, il Siviglia rifila un poker alla Dinamo Zagabria

La squadra di Sampaoli domina in lungo e in largo contro un avversario decimato dall'espulsione di Stojanovic prima dell'intervallo. Gli andalusi passano in vantaggio con Vietto, per poi raddoppiare con Escudero, triplicare con N'Zonzi ed infine completare il tabellino con Yedder.

Champions League, il Siviglia rifila un poker alla Dinamo Zagabria
Siviglia-Dinamo Zagabria. Fonte: goal.com
Siviglia
4 0
Dinamo Zagabria
Siviglia: Rico; Ferreira, Rami, Mercado, Escudero; Kranevitter, N'Zonzi; Vazquez (Yedder, min.60), Ganso (Kiyotake, min.75), Vitolo (Sarabia, min.74); Vietto. A disp: Carrico, Iborra, Correa, Sirigu. All. Sampaoli
Dinamo Zagabria: Livakovic; Stojanovic, Sigali, Schindelfeld, Benkovic, Pivaric; Soudani (Matel, min.46), Machado (Peric, min.59), Pavicic, Coric (Situm, min.53); Fernandes. A disp: Hodzic, Semper, Gojak, Henriquez. All. Petev
SCORE: 1-0, min. 31, Vietto. 2-0, min. 67, Escudero. 3-0, min. 80, N'Zonzi. 4-0, min. 87, Yedder.
ARBITRO: Felix Zwayer (GER). Ammoniti Stojanovic (min. 11), Pivaric (min. 21), Pavicic (min. 28) Espulso Stojanovic (min. 46)
NOTE: Quarta giornata Gruppo H. Stadio "Sanchez Pizjuan", Siviglia.

Il Siviglia non sbaglia e, dopo il successo dell'andata, si conferma anche davanti ai propri tifosi con una prestazione che vale il 1° posto nel Girone H. Sampaoli per non incorrere in sorprese sceglie i suoi uomini migliori, disposti in campo con il 4-2-3-1, con Vitolo, Ganso, Vazquez a servire l'unica punta Vietto. Dall'altra parte Petev sceglie uno schieramento più difensivo, il 5-4-1, con Fernandes a sostenere il peso di tutto l'attacco. Gli andalusi comandano da subito il gioco, costringendo gli avversari ad agire unicamente in contropiede. La partita viene sbloccata alla mezz'ora da Vietto che sfrutta al meglio un'azione dalla sinistra condotta da Ganso e Vazquez, con l'ex Palermo bravo a servire l'attaccante argentino che supera la marcatura di Schildenfeld ed è cinico nel battere l'estremo difensore avversario. La Dinamo prova a reagire affidandosi alla qualità di Coric, che però può ben poco dinanzi all'organizzazione tattica ed al pressing asfissiante degli andalusi. Sul finire del primo tempo l'episodio che indirizza il match, infatti Stojanovic (già ammonito) si rende autore di un brutto fallo su Vitolo, l'arbitro non può far altro che estrarre il secondo giallo ed espellere il terzino croato. Nel secondo tempo si assiste ad una partita a senso unico, con i padroni di casa che dilagano con la stupenda azione di Escudero, il colpo di testa perentorio di N'Zonzi e la deviazione vincente di Yedder su perfetto cross di Mariano. La vittoria permette agli spagnoli di conservare l'imbattibilità, che andrà difesa nel prossimo turno nella sfida interna contro la Juventus, mentre i croati cercheranno la prima vittoria nel girone contro il Lione tra le mura amiche.

                                                        LA GARA

La prima conclusione del match la effettua Ganso con un tiro dalla distanza che si spegne a lato. La Dinamo risponde con un'azione di Coric che trova a centro area Soudani, il quale anticipa tutti di testa, ma la sua incornata termina abbondantemente sul fondo. Al 23' gli andalusi sfiorano il vantaggio con Escudero che crossa dalla sinistra per N'Zonzi che colpisce perfettamente di testa, ma Livakovic si supera con un grande intervento spedendo la palla sul palo e successivamente in corner. Il Siviglia insiste con Ganso che serve in profondità Vazquez, ma l'ex Palermo non riesce ad agganciare il pallone che viene bloccato dall'estremo difensore avversario. Ancora Ganso allarga il gioco per Mariano che crossa in area per Vitolo, il quale schiaccia di testa, ma un difensore della Dinamo impedisce che la palla finisca in rete. Sul corner successivo la difesa croata riesce ad allontanare, sulla respinta arriva N'Zonzi che calcia in porta, ma la sfera termina di poco a lato. Al 31' il Siviglia passa in vantaggio: Ganso libera Vazquez sulla sinistra, che serve Vitolo, il quale si libera della marcatura di Schildenfeld per la conclusione mancina in area di rigore, Livakovic si allunga ma non ci arriva. La Dinamo reagisce con Fernandes che entra in area di rigore avversaria e calcia in porta, ma Rico respinge la conclusione del centrocampista croato con un intervento reattivo. Il Siviglia non si limita e va alla ricerca del raddoppio con Ganso che conclude dalla distanza, ma la palla sorvola di poco la traversa. Al 42' Vietto ha una grandissima occasione su azione d'angolo, ma la sua conclusione dall'interno dell'area di rigore viene ribattuta provvidenzialmente da Schildenfeld. In pieno recupero Stojanovic interviene in maniera scomposta su Vitolo, l'arbitro estrae il secondo giallo espellendo il terzino della Dinamo. E' l'ultima emozione dei primi 45 minuti che terminano sul risultato di 1-0 in favore dei padroni di casa.

Il Siviglia parte subito all'attacco con Vazquez che riceve in area di rigore e conclude in porta, ma la mira è completamente sbagliata, infatti la sfera finisce abbondantemente sul fondo. Ganso, scambia con Vazquez, supera in dribbling due avversari e tira in porta, ma la palla termina a lato rispetto alla porta avversaria. Vazquez conduce la transizione andalusa concludendo poi dal limite dell'area con il mancino, ma la sfera si spegne oltre la traversa. Su un'azione da corner la palla giunge ai 16 metri per Rami che tira in porta, ma Livakovic non ha problemi nel bloccare il pallone. Al 52' torna a farsi vedere la Dinamo con Fernandes che conduce un buon contropiede, dopodichè prova a servire il meglio posizionato Coric che però non arriva sul passaggio del compagno. Il Siviglia attacca con N'Zonzi che tira a giro con il destro dal limite dell'area, ma l'estremo difensore avversario si fa trovare pronto nella parata. Al 56' occasionissima per gli andalusi: Ganso scucchiaia per Vitolo che calcia a volo, ma Livakovic si supera respingendo la sfera con la mano destra aperta. Al 62' Vitolo conclude dalla lunga distanza, ma la palla termina ben oltre la traversa. Gli andalusi insistono con Mariano che crossa dalla destra, il pallone viene deviato dalla difesa croata, sulla respinta giunge Kranevitter che tira al volo, ma la sfera supera il montante alto della porta avversaria. Al 67' stupendo raddoppio siglato dal Siviglia: Escudero si accentra dalla sinistra e scambia con Vitolo, giunge in area di rigore, dribbla un avversario e col destro supera un incolpevole Livakovic. Gli andalusi continuano a spingere con Mariano che crossa dalla destra, Vietto svetta più in alto di tutti, ma la palla viene abbrancata dall'estremo difensore avversario. All'80' arriva il 3-0 dei padroni di casa: Sarabia s'incarica della battuta di un calcio d'angolo, sulla traiettoria disegnata dal centrocampista spagnolo si avventa N'Zonzi che sovrasta Sigali e supera imparabilmente Livakovic. All'87' il Siviglia realizza anche il 4-0: Mariano crossa dalla destra per Yedder che sul secondo palo deve solamente depositare il pallone in fondo alla rete. E' l'ultima emozione del match che termina sul risultato di 4-0 in favore degli andalusi.