Champions League, Zidane in conferenza: "Non faccio calcoli, il Real Madrid deve solo pensare a vincere"

L'allenatore delle merengues è sicuro: vincere aiuta a vincere. Parlando di Cristiano Ronaldo, Zidane ha parlato di tutta la rosa, collettivo davvero importante e sicuramente attrezzato per la vittoria finale.

Champions League, Zidane in conferenza: "Non faccio calcoli, il Real Madrid deve solo pensare a vincere"
www.europacalcio.it

La partita dovrebbe essere agevole, almeno sulla carta, eppure Zinedine Zidane non vuole fare calcoli, mettendo "le mani avanti". In conferenza stampa, infatti, l'allenatore del Real Madrid ha risposto con decisione alle domande dei giornalisti, ricordando la delicatezza delle sfide di Champions League, al di là dell'effettiva forza dei rispettivi avversari. "Non sono affatto sorpreso della prestazione dello Sporting, all'andata. Hanno giocato molto bene ed abbiamo vinto con difficoltà. Ogni gara è a sé, domani dovremmo giocare al meglio dall'inizio alla fine, su un un campo difficile. Non faccio calcoli, ho studiato l'avversario e metterò in campo la migliore formazione possibile".

Un monito per i portoghesi, dunque, consci della sfida difficile che li aspetta. E, a proposito di lusitani, Zizou si è soffermato su Cristiano Ronaldo, al centro di uno straordinario momento di forma suggellato con l'eccellente prestazione nel derby, vinto dal Real per 3-0 sul campo dell'Atletico. "E' impressionante - ha detto - perché mentre si pensa che stia facendo male risulta essere decisivo. Può segnare tre gol in qualsiasi momento, come quando ne ha fatti tre contro l'Alaves". Il Real, però, non è solo Ronaldo, come confermato proprio dal mister delle merengues, che ha subito elogiato la BBC, formata da Cristiano, Bale e Benzema, senza dimenticare altri interpreti della rosa. "Sono i migliori e sicuramente sono quelli che giocheranno di più. Dispongo però di una rosa di livello, ognuno può apportare beneficio alla squadra."

Un beneficio che dovrà sicuramente portare il Real alla vittoria, unico obiettivo per Zidane e compagni nonostante la curiosa tendenza secondo la quale, in un eventuale ottavo di finale, è meglio arrivare secondi pur di non prendere molte big momentaneamente al secondo posto nel proprio girone: "Non faccio calcoli - ha sottolineato decisamente Zidane - perché il Real deve pensare solo a vincere le partite e niente più. Domani faremo di tutto per vincere e solo dopo guarderemo la partita". Parole sagge, da parte di chi ha vinto tanto e disputato numerosissime partite in Champions. Gli spagnoli sono sicuramente favoriti, ma guai a sottovalutare un avversario spesso capace di metterli in difficoltà nella gara di andata.