Champions League, gruppo B: Besiktas e Benfica si giocano tutto

Ad Istanbul, turchi e portoghesi si sfidano alla ricerca della vittoria che varrebbe un pezzo di qualificazione.

Champions League, gruppo B: Besiktas e Benfica si giocano tutto
Champions' League, gruppo B: Besiktas e Benfica si giocano tutto
Besiktas
Benfica

Partita da dentro o fuori alla Vodafone Arena di Istanbul dove Besiktas e Benfica si contendono la qualificazione agli ottavi nel quinto turno di group stage di Champions League. La situazione nel girone B è apertissima, con i lusitani appaiati al Napoli in testa con 7 punti, ma per in svantaggio negli scontri diretti con i partenopei (aspettando l'ultimo scontro a Lisbona), avendo perso 4-2 al San Paolo, ed i turchi subito dietro a -1. La partita di andata disputata al Da Luz terminò 1-1, con le aquile raggiunte a tempo scaduto dalla punizione di Talisca, tra l’altro ex di turno, dopo il vantaggio firmato da Cervi in avvio. Una sconfitta significherebbe salutare la competizione: il Besiktas sarebbe matematicamente eliminato con la contemporanea vittoria del Napoli, in casa contro la Dinamo Kiev che ha raccolto solamente 1 punto finora, mentre il Benfica si giocherebbe tutto nell’ultimo match in casa contro il Napoli che sarebbe già qualificato battendo gli ucraini.

I padroni di casa sono ancora imbattuti in stagione, tra campionato, in cui si trovano al secondo posto, e Champions’ League. Il tecnico Senol Gunes si affida ai goal di Cenk Tosun, capocannoniere di squadra in campionato con 7 reti ma ancora a secco in Europa, dove ha collezionato 4 presenze, ma sempre da subentrato. Il terminale offensivo nel 4-2-3-1 è l’ex Porto Aboubakar, il quale però non sta rispettando le attese in termini realizzativi: due goal in Champions’, tutti e due al Napoli al San Paolo, e due in campionato. Le altre stelle da tenere d’occhio nei bianconeri sono l’ex Inter Quaresma, a segno 2 volte quest’anno, entrambe in Champions’ League, ed il capitano Ozyakup, vicino alla cessione in estate ma che è fondamentale nell’equilibrio di centrocampo bianconero. Peserà molto l’assenza del brasiliano Talisca, che ha riportato una frattura al metatarso e sarà fuori uso fino a gennaio. Mancherà anche il carneade nerazzurro Erkin, alle prese con una lesione al tendine d’achille che gli ha fatto terminare anzitempo la stagione.

Probabile formazione:

Il Benfica viaggia tranquillo nel campionato portoghese, in testa con 5 punti di vantaggio sul Porto, che ha affrontato nell’ultimo turno prima della sosta, pareggiando 1-1 e ponendo fine alla serie di 7 vittorie consecutive che gli avevano fatto prendere il largo. Rui Vitoria dovrà fronteggiare diversi problemi di formazioni, dovendo rinunciare a Fejsa e Horta a centrocampo, Grimaldo in difesa e Jonas in attacco. Potrà però contare sulla vena ritrovata del greco Kostas Mitroglu e soprattutto sul gioiellino Gonçalo Guedes, che sta facendo impazzire le big. In difesa, al fianco del capitano Luisao, ci sarà l’altro oggetto del desiderio di mezza Europa, lo svedese Lindelof. In porta ci sarà il brasiliano Ederson, diventato titolare al posto di un altro ex Inter, il connazionale Julio Cesar. Nel ruolo di terzino sinistro, al posto di Grimaldo, giocherà l’ex Lazio Eliseu.

Probabile formazione: