Champions League, Lacazette regala una vittoria fondamentale al Lione contro la D. Zagabria

Un gol del n.10 francese a poco meno di 20 minuti dal termine permette al Lione di conseguire una vittoria fondamentale in chiave qualificazione, infatti gli uomini di Genesio si giocheranno l'accesso agli Ottavi affrontando il Siviglia in casa nell'ultima giornata della fase a gironi di Champions League.

Champions League, Lacazette regala una vittoria fondamentale al Lione contro la D. Zagabria
Alexandre Lacazette. Fonte: the18.com
Dinamo Zagabria
0 1
Lione
Dinamo Zagabria: Livakovic; Matel (Henriquez, min.15), Sigali, Benkovic, Pivaric; Situm, Pavicic (Machado, min.74), Knezevic, Gojak, Coric (Jonas, min.52); Fernandes. A disp: Semper, Hodzic, Schildenfeld, Fiolic. All. Petev
Lione: Lopes; Rafael, Yanga-Mbiwa, N'Koulou, Morel; Ferri, Gonalons, Darder (Tolisso, min.66); Valbuena (Rybus, min.88), Lacazette, Cornet (Fekir, min.66). A disp: Gorgelin, Diakhaby, Kalulu, Tousart. All. Genesio
SCORE: 0-1, min. 73, Lacazette.
ARBITRO: Pavel Kralovec (CZE). Ammoniti Gojak (min. 37), Jonas (min. 81), Tolisso (min. 81), Knezevic (min. 91)
NOTE: Quinta giornata Gruppo B. Stadio "Stadion Maksimir", Zagabria.

Il Lione vince 1-0 in trasferta contro la Dinamo Zagabria e rimane in corsa per la qualificazione agli Ottavi di Champions League, mentre i croati possono già dire addio alla massima competizione continentale. Petev per mantenere vive le residue speranze di agguantare il 3° posto sceglie una formazione piuttosto difensiva, schierata con il 4-5-1 con Fernandes come unico riferimento offensivo. Genesio invece adotta il 4-3-3 con il trio d'attacco composto da Valbuena, Lacazette e Cornet. La partita è fin da subito molto vibrante ed aperta con occasioni da una parte e dall'altra, ma nessuna delle due squadre riesce ad essere sufficientemente precisa per passare in vantaggio. Tra le due compagini è il Lione quello più propositivo grazie ad un ispirato Rafael, che mette più volte in difficoltà la retroguardia croata. I transalpini vanno vicini al vantaggio con la traversa colta da Ferri, ma il primo tempo si conclude solamente a reti bianche. Nel secondo tempo le due squadre si scoprono di meno, anche se il Lione continua ad assediare la metà campo avversaria alla ricerca del gol dell'1-0 che arriva solamente al 72' con Lacazette abile a deviare in rete l'ottimo cross di Rafael. Nel finale gli uomini di Genesio hanno anche le opportunità per raddoppiare ma soprattutto con Tolisso falliscono le chance per realizzare il 2-0. Una vittoria quindi essenziale per i transalpini, mentre per la Dinamo Zagabria è la quinta sconfitta consecutiva in Champions League.

                                                      LA GARA

La prima occasione della partita è per il Lione con Valbuena che serve Rafael sulla destra, l'ex terzino dell'United si accentra in area di rigore e scarica il sinistro che viene neutralizzato senza problemi da Livakovic. Al 12' ancora Valbuena crossa dalla destra per Lacazette che colpisce di testa ma in maniera troppo centrale facilitando così la parata dell'estremo difensore avversario. Si fa vedere in avanti la Dinamo con Gojak che cerca la penetrazione nell'area di rigore avversaria, ma viene chiuso dalla retroguardia francese, che poi regala palla a Coric il quale tira col destro spedendo però la palla abbondantemente sul fondo. Ancora Dinamo, Situm va col destro, che deviato non inganna Lopes, il quale blocca la sfera in tuffo. L'esterno croato ex Spezia è ancora protagonista: serve al limite Gojak, il quale scarica il destro che termina di poco a lato.

Al 22' Pavicic si rende pericoloso con un inserimento senza palla, che lo porta alla conclusione di destro parata da Lopes. Due minuti dopo Fernandes scambia con Henriquez e tira col sinistro, ma la sfera finisce abbondantemente sul fondo. I croati dominano, ma rischiano: Coric s'incarica della battuta di un calcio d'angolo, la difesa del Lione respinge la sfera che giunge sui piedi di Knezevic, il quale conclude però in maniera imprecisa infatti la palla termina lontana dai pali della porta avversaria. Capovolgimento di fronte e Ferri coglie la traversa col mancino, sulla ribattuta giunge Darder che però spedisce la sfera ben oltre la traversa. Rafael attacca la fascia destra e crossa in mezzo dove trova Lacazette che calcia da posizione defilata, la palla finisce sull'esterno della rete ben controllata da Livakovic.

Valbuena e Rafael scambiano sulla corsia destra, dopodichè la sfera giunge a Darder che tira in porta costringendo l'estremo difensore avversario alla parata in due tempi. Al 38' Lione vicino al vantaggio con Cornet che raccoglie una respinta della difesa avversaria ad un calcio d'angolo battuto da Gonalons, il tiro dell'esterno francese viene provvidenzialmente ribattuto da Benkovic. Sul corner successivo Livakovic rischia la "frittata" con un'uscita così e così, ma riesce ugualmente a spedire la sfera in fallo laterale. Al 41' Valbuena prova la conclusione in diagonale da posizione angolata ma il portiere croato con un gran intervento in tuffo riesce a deviare la palla. La Dinamo prova a rendersi pericolosa in contropiede con Fernandes che crossa dalla sinistra per l'inserimento di Gojak, il quale di testa manda la sfera sul fondo. Prima dell'intervallo Lopes è costretto all'uscita disperata su Henriquez lanciato a rete. Il primo tempo quindi si conclude a reti inviolate, nonostante le numerose occasioni da rete da ambo le parti.

La ripresa si apre con Gonalons che prova a sorprendere Livakovic dalla distanza, ma la palla finisce abbondantemente a lato rispetto ai pali della porta avversaria. Insiste il Lione con Rafael che percorre ottimamente la fascia destra e serve a rimorchio Ferri, il quale tira in porta col sinistro ma la palla finisce tra le braccia dell'estremo difensore avversario. Al 51' ancora Rafael impegna Livakovic con un tiro da posizione defilata, che viene controllato con difficoltà dal n.40 croato.

Al 64' il terzino ex United riceve largo a destra, si accentra e scarica il mancino che viene raccolto senza problemi dall'estremo difensore avversario. Al 69' Rafael si guadagna un calcio di punizione da buona posizione, alla battuta va Fekir ma il suo sinistro finisce di poco oltre la traversa. Al 73' Lacazette sblocca l'incontro: il n.10 del Lione si fa trovare pronto sull'ottimo cross dalla destra di Rafael. A questo punto i francesi prendono fiducia ed attaccano con Tolisso che viene chiuso provvidenzialmente da Sigali. All'89 Tolisso prova a sorprendere Livakovic con una conclusione dalla lunghissima distanza che però finisce abbondantemente sul fondo.  E' l'ultima emozione della partita che termina con la vittoria dei francesi per 1-0.