Champions League - Il Paris Saint Germain disintegra il Barcellona: 4-0 al Parco dei Principi

La squadra di Emery da spettacolo stravicendo grazie alle reti di Di Maria (2), Draxler e Cavani. Capolinea Barca.

Champions League - Il Paris Saint Germain disintegra il Barcellona: 4-0 al Parco dei Principi
Champions League  - Il Paris Saint Germain disintegra il Barcellona: 4-0 al Parco dei Principi
PARIS SAINT GERMAIN
4 0
BARCELLONA
PARIS SAINT GERMAIN: TRAPP; MEUNIER, MARQUINHOS, KIMPENBE, KURZAWA, RABIOT, VERRATTI (69' NKUNKU), MATUIDI, DI MARIA, CAVANI, DRAXLER (86' PASTORE). ALL. EMERY
BARCELLONA: TER STEGEN; JORDI ALBA, PIQUE, MATHIEU, SERGI ROBERTO, SERGIO BUSQUETS, INIESTA (73' RAKITIC), GOMES (58' RAFINHA), MESSI, SUAREZ, NEYMAR. ALL. LUIS ENRIQUE
SCORE: 4-0. 1-0 18' DI MARIA, 2-0 40' DRAXLER, 3-0 55' DI MARIA, 4-0 72' CAVANI
ARBITRO: MARCINIAK AMMONITI: RABIOT (P), BUSQUETS, GOMES (B)
NOTE: STADIO PARCO DEI PRINCIPI INCONTRO VALIDO PER L'ANDATA DEGLI OTTAVI DI FINALE DI CHAMPIONS LEAGUE

Clamoroso al Parco dei Principi. Il Paris Saint Germain umilia il Barcellona 4-0 e vede i quarti di finale ad un passo. Partita a senso unico con gli uomini di Emery che chiudono il primo tempo sul 2-0 grazie alle reti di Di Maria e Draxler mentre nella ripresa la chiudono con Il Fideo (doppietta per lui) e Cavani che regalano una notte da incubo a Messi e compagni, non pervenuti. Adesso la squadra di Emery vede i quarti di finale, mentre per Luis Enrique potrebbe essere il capolinea. 

Per quanto concerne il capitolo formazioni Emery deve rinunciare a Thiago Silva, al suo posto il giovane Kimpenbè mentre in attacco spazio al tridente formato da Draxler, Di Maria ed Edinson Cavani con Lucas inizialmente in panchina. Luis Enrique risponde con il classico 4-3-3 con Iniesta, Busquets e Gomes a centrocampo mentre in attacco c'è la MSN.

Inizio forsennato del Paris Saint Germain che pressa in ogni zona del campo lasciando briciole di campo al Barcellona che non riesce a mantenere le giuste distanze tra i reparti. Dopo sei minuti la squadra di Emery si fa vedere con Di Maria che rientra sul sinistro e cambia per Cavani. Roberto lo tiene e ribatte il tiro, poi sfera a Draxler che calcia di prima ma non inquadra la porta. Ancora Parigini pericolosi all'11' con un pallone per Matuidi in area, che leggermente sbilanciato riesce a sparare il sinistro. Ter Stegen è reattivo e dice di no con un intervento super. Conclusione in ribattuta di Rabiot, murata dalla retroguardia. Il gol è nell'aria e arriva al 18' con Di Maria che, dai venti metri, pennella una punizione fantastica che si insacca nel sette, 1-0.

Il Barcellona prova a scuotersi e al 27' sfiora il pari con Neymar che esce benissimo in mezzo a quattro persone, poi sfera a destra per André Gomes, non seguito da Kurzawa. Trapp esce e chiude lo specchio. Emery chiede ai suoi di giocare in contropiede, la sua squadra lo segue e per poco Draxler non trova il raddoppio con Ter Stegen che si oppone. Il gol è solo rimandato di qualche minuto perchè al 40' recupero palla di Rabiot dai piedi di Messi, Verratti poi avanza palla al piede e coi tempi ineccepibili fa filtrare per Draxler. Dalla destra il tedesco trova il diagonale perfetto e spedisce all'angolino, 2-0 e prima frazione agli archivi.

Nella ripresa il monologo Parigino continua e al 55' arriva il tris con Draxler che gioca con Matuidi, sfera sulla trequarti per Di Maria, che si inventa di tutto. Dribbling secco, finta vincente, tiro a giro dal limite e palla all'angolino, 3-0. Luis Enrique prova a rianimare i suoi inserendo Rafinha per Andre Gomes mentre Emery concede la standing ovation a Di Maria per Lucas. Il Brasiliano entra subito del match cercando la conclusione, dopo una progressione di cinquanta metri, ma calcia debolmente e la sfera viene bloccata da Ter Stegen. 

E' solo il preludio al poker che arriva al 72' con Meunier va via con un doppio tocco a Neymar. Percussione palla al piede del belga, che poi imbuca per Cavani. Conclusione di prima dell'ex Napoli, che buca Ter Stegen sul suo palo, 4-0 clamoroso. Il Barca, stritolato, prova a reagire al 79' con Messi che pesca a suo modo Jordi Alba il quale mette in mezzo per Neymar che al volo spara a lato. Più clamorosa l'occasione che capita a Umtiti cinque minuti dopo ma il difensore Francese colpisce il palo con un colpo di testa da calcio d'angolo.

La squadra di Luis Enrique prova a trovare il gol della speranza, nel finale, ma non arriva. Al Parco dei Principi il Psg umilia 4-0 il Barcellona e vede i quarti ad un passo.