Champions League - L'Atletico spegne i sogni del Leicester: Al King Power finisce 1-1

La favola del Leicester finisce ai quarti di finale, infatti la squadra di Schemeichel non riesce ad andare oltre l'1-1 contro l'Atletico Madrid. Al gol del vantaggio siglato da Saul ha risposto Vardy nella ripresa. Vano il forcing finale dei padroni di casa.

Leicester City
1 1
Atletico Madrid
Leicester City: Schmeichel; Simpson, Morgan (Amartey, min.84), Benalouane (Chilwell, min.46), Fuchs; Mahrez, Drinkwater,Ndidi, Albrighton; Okazaki (Ulloa, min.46); Vardy. A disp: Zieler, Musa, King, Gray. All. Shakespeare
Atletico Madrid: Oblak; Juanfran (Hernandez, min.55), Savic, Godin, Filipe Luis (Correa, min.74); Saul Niguez, Gabi, Gimenez, Koke; Carrasco (Torres, min.69), Griezmann. A disp: Moyà, Gameiro, Thomas, Gaitan. All. Simeone
SCORE: 0-1, min. 26, Saul Niguez. 1-1, min. 61, Vardy.
ARBITRO: Gianluca Rocchi (ITA).
NOTE: Ritorno dei quarti di finale di Champions League. Stadio "King Power Stadium", Leicester.

Il Leicester non riesce nell'impresa, infatti l'Atletico costringe le Foxes ad un semplice 1-1, un risultato non sufficiente alla squadra di casa per qualificarsi alle semifinali. La formazione di Shakespeare non demerita, in quanto sopperisce alla differenza tecnica e di esperienza con un maggior dinamismo. La compagine inglese ha anche l'opportunità di mettere subito in discesa la partita, ma Okazaki manca l'occasione, permettendo così ai colchoneros di sbloccarla subito dopo con il gol di Saul. Nel secondo tempo il Leicester raggiunge subito il pareggio con Vardy, che poi ha più volte l'opportunità di rimpinguare il proprio bottino, ma il centravanti inglese non riesce a concretizzare alcuna delle occasioni create. L'Atletico quindi nonostante i numerosi rischi riesce a superare il turno, candidandosi anche quest'anno per la vittoria finale del torneo. Una qualificazione ottenuta anche grazie agli uomini chiave dello scacchiere di Simeone, posizionati in campo con il 4-4-2, con Carrasco e Griezmann a formare il reparto d'attacco. Dall'altra parte Shakespeare per continuare a coltivare il sogno ha confermato il 4-4-1-1 con Okazaki in sostegno all'unica punta Vardy.

La partita parte subito su ritmi alti, con il Leicester che prova immediatamente a trovare il gol che riaprirebbe il discorso qualificazione, ed infatti al 22' le Foxes sfiorano il vantaggio con Okazaki, che ottimamente servito Vardy, calcia incredibilmente sul fondo. Su capovolgimento di fronte l'Atletico trova la rete dell'1-0: Filipe Luis va al cross dalla fascia sinistra trovando al centro dell'area Saul Niguez che colpisce di testa prendendo in controtempo Schmeichel. A questo punto la partita si mette nelle condizioni migliori per i colchoneros, che continuano ad affondare con l'autore della rete che si accentra dalla fascia sinistra per scaricare poi un tiro di destro che viene controllato in due tempi dall'estremo difensore avversario. Il Leicester torna a farsi vedere in avanti con Mahrez che prova la conclusione improvvisa, ma Oblak non si fa sorprendere neutralizzando il tiro del centrocampista algerino. I padroni di casa continuano ad insistere per trovare il gol del pareggio, ma nonostante gli sforzi la difesa dei colchoneros riesce a tenere, concludendo il primo tempo in vantaggio per 1-0.

Il secondo tempo si apre con i colchoneros pericolosi in contropiede con Griezmann che va via sulla fascia destra per poi crossare in direzione di Carrasco che non arriva sul pallone per questione di centimetri. Su capovolgimento di fronte Chilwell sfiora il pareggio con una conclusione dalla distanza che termina di poco oltre la traversa. Il pari è solamente rimandato, infatti al 61' Vardy rifinisce in rete una conclusione imprecisa scoccata da Chilwell dall'interno dell'area di rigore. Le foxes provano a sfruttare il momento favorevole per riaprire il discorso qualificazione, ma Ulloa si fa ribattere la conclusione nel momento propizio dalla difesa avversaria. Poco dopo ci prova anche Vardy, ma anche il n.9 di casa si fa respingere la conclusione da Savic. L'attaccante delle foxes continua ad imperversare nell'area di rigore avversaria rendendosi pericoloso con un colpo di tacco su assist di Mahrez, ma la finezza del centravanti inglese viene raccolta senza troppi problemi da Oblak. I padroni di casa persistono nel loro forcing offensivo con Mahrez che va alla conclusione dalla distanza, ma il tiro del centrocampista algerino termina ben oltre la traversa. Ancora Vardy tenta d'impensierire Oblak con un colpo di testa su azione d'angolo, ma l'incornata del n.9 di casa viene facilmente abbrancata dall'estremo difensore avversario. E' l'ultima emozione del match, che termina sul risultato di 1-1.