Jardim punta la Juve a suon di gol: "Se ne prenderemo qui, ne faremo altri in trasferta"

Il tecnico portoghese parla in conferenza stampa alla vigilia della supersfida di Champions contro la Juventus.

Jardim punta la Juve a suon di gol: "Se ne prenderemo qui, ne faremo altri in trasferta"
Fonte immagine: Facebook UEFA Champions League

Partire senza i favori del pronostico, ma con una consapevolezza forte del proprio potenziale. Sono queste le premesse che accompagnano il Monaco verso la semifinale d'andata di Champions League, nella quale affronterà la Juventus

Idee chiare per la squadra del principato, idee chiare per Leonardo Jardim, tecnico del Monaco, che presenta così il doppio scontro, con tanta fiducia: "Domani sarà una partita importante, ma la qualificazione si deciderà a Torino. Se prenderemo gol qui, ne faremo altri in trasferta. L'importante domani è vincere".

Il portoghese passa poi all'analisi della partita, spiegando le peculiarità della Juve e i punti di forza dell'avversaria, oltre a mantenere al centro le motivazioni, lasciandosi indietro i precedenti: "La Juve è una squadra forte, con tanta esperienza, è forte nei calci piazzati. Sarà difficile contro loro, è molto diversa dalle altre squadre che abbiamo affrontato, il Dortmund è più offensivo, la Juve è forte in attacco e in difesa. Dovremo essere forti in difesa, cercando di fare contropiede. Non mi fa paura la difesa della Juve, sono due partite diverse, loro non pensano ai nostri sei gol contro il Dortmund, noi non pensiamo al fatto che loro non hanno subito gol con il Barcellona".

Champions o campionato, il diktat è sempre lo stesso: vincere, afferma Jardim. "Per il Monaco non deve cambiare assolutamente niente, che sia campionato o Champions. Dobbiamo sempre cercare di vincere le partite che affrontiamo. Per noi essere qui rappresenta tante cose, è il frutto del lavoro dei giocatori durante questi mesi, questa competizione per noi rappresenta tantissimo. Abbiamo affrontato già 16 partite (compresi tre turni preliminari, ndr)".

Nonostante la lunghissima corsa e il poco turnover effettuato, per il Monaco non c'è stanchezza che tenga: "Domani contro la Juve saremo al 100% fisicamente, ciò che conta è la fatica mentale, ma i giocatori sono preparati per affrontare fino al limite la stagione".

Riguardo la formazione, invece, Jardim parla del dubbio Bakayoko, alle prese con problemi al naso, dopo un contrasto in allenamento rimediato domenica: "Dobbiamo valutare, ha ancora la protezione sul viso, dovremo vedere domani se sarà in grado di giocare".

"Io sono sempre ottimista - conclude Jardim - Ai giocatori dico di sfruttare il momento, stare attenti all'organizzazione e lottare per 90 minuti".