Champions League - Simeone e Gabi caricano l'Atletico: "Crediamo nella rimonta, faremo una grande partita"

Il tecnico dell'Atletico Madrid, in compagnia del mediano, hanno parlato nella classica conferenza stampa della vigilia, analizzando i tempi della sfida di domani sera al Vicente Calderon.

Champions League - Simeone e Gabi caricano l'Atletico: "Crediamo nella rimonta, faremo una grande partita"
Cholo e Gabi

Questione di orgoglio. L'Atletico Madrid si affaccia sulla semifinale di ritorno contro i cugini rivali del Real Madrid consapevole delle oggettive difficoltà che presenta la sfida, soprattutto dopo il 3-0 netto, rotondo, dell'andata. Una settimana per schiarirsi le idee, per provare la remuntada che non è mai riuscita a nessuno: un tentativo, però, va fatto, nel nome soprattutto del Vicente Calderon, che domani sera saluterà definitivamente il palcoscenico Europeo per lasciar posto al nuovo impianto dei Colchoneros. 

In vista della sfida di domani sera, il Cholo Diego Simeone si è presentato quest'oggi nella classica conferenza stampa della vigilia mostrando i temi principali della stessa. Si parte, ovviamente dalle motivazioni che spingono l'Atletico verso la rimonta, anche se il tecnico argentino appare leggermente meno carico del solito, quasi remissivo: "Crediamo molto in noi stessi, nella nostra forza. Conosciamo quale è la situazione della partita di domani. Le parole, le chiacchiere, non conteranno nulla. Quando l'arbitro fischierà l'inizio, proveremo a fare la nostra partita, di voglia e di battaglia. Non conterà nemmeno la rivalità, c'è la partita che va oltre questi aspetti. Le motivazioni per passare il turno l'abbiamo. La ricetta per batterli? Siamo capaci di fare tutto, confido molto nei miei giocatori, li conosco da tempo, sono sicuro che domani faremo una grande partita". 

Lo sguardo del Cholo Simeone - Foto Facebook - UEFA Champions League
Lo sguardo del Cholo Simeone - Foto Facebook - UEFA Champions League

E sul tipo di gara da affrontare, Simeone parla così, non guardando affatto all'aspetto offensivo: "Domani sarà necessario difendere bene, dobbiamo restare nella partita, concentrati, ogni secondo, ogni minuto. Sarà fondamentale difenderci bene, perché non possiamo permetterci di prendere alcun gol. La squadra del Real è quella migliore del mondo, assieme a Barcellona e Bayern. Siamo però in grado di competere con loro, ce la possiamo giocare anche domani. Li affronteremo con le nostre armi, proveremo a metterli in difficoltà e proveremo a passare il turno fin quando l'arbitro non fischierà la fine". 

Ed infine, il Cholo proverà a smussare emozione e voglia di rivalsa, soprattutto quelli di un derby, nell'intento di far prevalere lucidità e raziocinio nell'intento di coronare una storica rimonta: "L'emozione dovrà essere messa da parte, anche se è chiaro che condizionerà i giocatori. L'atteggiamento sarà importante, ma resta una partita di calcio e in una partita di calcio non puoi farti prendere dalle emozioni, devi giocare a calcio. Non mi preoccupa questo aspetto, ripeto, sono sicuro che i ragazzi saranno concentrati e faranno una grande partita"

Vista del Calderon, all'ultima serata di Champions - Foto Champions League
Vista del Calderon, all'ultima serata di Champions - Foto Champions League

In compagnia di mister Simeone c'era, come detto, Gabi, che ha così preso parola poco prima del tecnico argentino: "Questa squadra è consapevole delle difficoltà che presenta questa partita, sappiamo che sarà difficile ribaltare il risultato dell'andata, ma abbiamo tutta la voglia di dimostrare davanti al nostro pubblico quali sono le nostre qualità, anche morali. Daremo tutto in campo. Abbiamo la necessità di fare una partita migliore rispetto all'andata. E' chiaro. Proveremo a fare un passo alla volta, un gol alla volta, per provare la remuntada. Inoltre, dobbiamo dimostrare di essere all'altezza dei nostri tifosi, che dopo l'andata erano ancora al Bernabeu a cantare il nostro inno a cappella. Gli dobbiamo una grande partita". 

Ed infine, la chiosa sul Real Madrid: "Sappiamo di affrontare una grande squadra, che ha un grande vantaggio, ma ciò non toglie che giocheremo sempre con la nostra grinta e con una grande voglia, provando a fare la nostra partita. Poi vedremo al termine della sfida quale sarà il punteggio".