Champions League 2017/18, preliminari - CSKA Mosca ed Olympiacos archiviano la qualificazione

2-0 per i russi in casa dell'AEK Atene, mentre i greci di Atene passeggiano a Belgrado in casa del Partizan. Vincono Slavia Praga e Vardar rispettivamente contro Bate e Copenaghen, solo pari per Qarabag e Plzen.

Champions League 2017/18, preliminari - CSKA Mosca ed Olympiacos archiviano la qualificazione
Champions League 2017/18, preliminari - CSKA Mosca ed Olympiacos archiviano il passaggio

E' iniziato ieri sera il penultimo turno di preliminari dell'edizione della Champions League 2017/18 - che vedrà il Napoli di Maurizio Sarri protagonista successivamente - con sei partite che hanno caratterizzato il martedì europeo. Tra conferme e sorprese, partiamo da quest'ultime, con il sempre più sorprendente Vardar, squadra macedone, che batte per 1-0 i più quotati danesi del Copenaghen, compagine che nell'ultima edizione ha partecipato ai gironi eliminatori. A decidere la sfida, il gol di Jonathan Balotelli, attaccante brasiliano, in acrobazia. 

Nessun problema invece per le favorite CSKA Mosca e Olympiacos, che vincendo in trasferta rispettivamente 2-0 ad Atene, sponda AEK, e a Belgrado contro il Partizan per 3-1, archiviano il discorso qualificazione, che dovrà esser tuttavia confermato a ritorno davanti al pubblico amico. Russi avanti con Dzagoev allo scadere del primo tempo, prima del raddoppio di Wernbloom al decimo della ripresa; di Ben e Tawamba, in apertura di primo tempo, i primi fuochi d'artificio a Belgrado, dove nella ripresa i padroni di casa cedono il passo alla doppietta di Ben e, soprattutto, al 3-1 firmato da Emenike al 91'. Marcatura che potrà risultare molto decisiva ai fini del passaggio del turno. 

L'esultanza di Skoda dopo il penalty realizzato - Foto Champions League
L'esultanza di Skoda dopo il penalty realizzato - Foto Champions League 

Vince anche lo Slavia Praga, di misura, grazie ad un calcio di rigore realizzato da Skoda al minuto venti del primo tempo. Il fallo di Yablonski, con conseguente espulsione, inguaia e non poco il BATE, che tuttavia riesce a contenere la sfuriata nella ripresa dei padroni di casa che non riescono a raddoppiare e sigillare già parte della qualificazione. Discorso molto aperto in vista del ritorno in Bielorussia. Il quadro si chiude con due pareggi, quello tra Qarabag e Tiraspol, per 0-0, con gli azeri che non riescono a superare la muraglia dei macedoni, mentre più scoppiettante ed emozionante il 2-2 tra la Steaua Bucarest ed il Viktoria Plzen: doppio vantaggio dei cechi con Krmencik nel primo tempo e Kopic nella ripresa, marcature alle quali i rumeni rispondono con Budescu e Teixeira. Ospiti avanti, nel discorso complessivo, per risultato ottenuto e qualità individuale e di gioco. 

I risultati delle gare di martedì

Percorso piazzate
AEK Atene - CSKA Moska 0-2
Steaua Bucarest - Viktoria Plzeň 2-2

Percorso campioni
Qarabağ - Sheriff 0-0
Slavia Praga - BATE Borisov 1-0
Vardar - Kopenaghen 1-0
Partizan - Olympiacos 1-3

Il programma e la presentazione delle gare odierne.