Champions League - Ronaldo trascina il Real con una doppietta, ancora 0 punti per il Dortmund (1-3)

Il Real espugna con tre reti il campo del Dortmund, coi tedeschi che giocano bene ma non reggano l'urto offensivo dei Blancos. Vantaggio di Bale, raddoppio di Ronaldo, poi Aubameyang e ancora Ronaldo.

Champions League - Ronaldo trascina il Real con una doppietta, ancora 0 punti per il Dortmund (1-3)
Il momento della rete di Bale | Daily Mirror
Borussia Dortmund
1 3
Real Madrid
Borussia Dortmund: Burki; Piszczek, Sokratis, Toprak, Toljan (Dahoud, min.60); Castro, Sahin (Weigl, min.60), Gotze (Pulisic, min.76); Yarmolenko, Aubameyang, Philipp
Real Madrid: Navas; Carvajal, Varane, Ramos, Nacho; Modric (Ceballos, min.90+1), Casemiro, Kroos; Isco (Asensio, min.76); Ronaldo, Bale (Vazquez, min.85)
SCORE: 0-1, min.18, Bale. 0-2, min.49, Ronaldo. 1-2, min.54, Aubameyang. 1-3, min.78, Ronaldo
ARBITRO: BJÖRN KUIPERS (NED). AMMONISCE: Bale (min.29), Carvajal (min.39), Modric (min.40), Toprak (min.52), Weigl (min.63)
NOTE: Partita valida per la seconda giornare della fase a gironi della UEFA Champions League 2017/2018, Girone H. Incontro fra Borussia Dortmund e Real Madrid, Sigal Iduna Park di Dortmund

Gara spumeggiante quella del Signal Iduna Park, che vede però i padroni di casa essere battuti 1-3 dal Real Madrid, che in Europa si conferma quantomai inarrestabile. Il Borussia Dortmund prepara bene la gara e la gioca allo stesso modo, il Real si dimostra semplicemente superiore in fase di realizzazione. Il vantaggio è firmato da un gran gol di Gareth Bale, oggi compagno di reparto di Ronaldo. E' proprio il portoghese a raddoppiare e a firmare poi la doppietta del 1-3 dopo il gol di Aubameyang.

​ Ronaldo e Bale esultano per il gol dell'1-2 | Eurosport.com ​
​ Ronaldo e Bale esultano per il gol dell'1-2 | Eurosport.com ​

La prima occasione della gara arriva al decimo minuto di gioco per il Real Madrid: grandissima discesa di Carvajal sulla fascia di competenza, dribbling secco su Toprak con la finta a rientrare, in mezzo ci sono ben tre soluzioni, ma il terzino spagnolo decide di tirare con il mancino e lo fa con poca decisione, facilitando le operazione per Burki. Un minuto dopo è ancora il Real a sfiorare il gol con un filtrante col contagiri di Carvajal che imbecca Ronaldo: il portoghese potrebbe tirare, ma decide di guardare in mezzo e darla a Bale, il quale viene anticipato prima di colpire a botta sicura da un grandissimo intervento di Piszczek. Al quattordicesimo risponde il Borussia Dortmund, palla per Yarmolenko che crossa un pizzico troppo alto per Aubameyang: ci arriva invece Philipp, la cui conclusione viene parata da Navas e poi rinviata sulla liena Ramos, anche se lo fa chiaramente con la mano. 

E' ancora Carvajal, palesemente il migliore dei suoi in questi primi 18 minuti di gara, a servire a Bale l'assist per il vantaggio dei Blancos: lob dalla destra che trova il gallese bravissimo ad inserirsi dietro la difesa tedesca e segnare un gol fantastico di prima col piattone mancino, nulla da fare per Burki, palla che si insacca all'incrocio. Sei minuti dopo Bale rischia la doppietta su un'altra conclusione di sinistro parata da Burki dopo essere stato servito da Luka Modric. Il Dortmund prova a reagire, ma senza trovare l'affondo decisivo, prendendo solo un palo con Aubameyang che però era in posizione di fuorigioco. Il Real Madrid invece sembra essere capace di fare male ogni volta che accelera e al 45' sfiora nuovamente il raddoppio, stavolta con Ronaldo, co-protagonista uno straripante Carvajal: uno due fra di loro all'interno dell'area del Dortmund, che porta Ronaldo a concludere di potenza con il sinistro, sfiorando il palo di pochi centimetri. Poco prima il portoghese ci aveva provato praticamente allo stesso modo, colpendo però Toprak.

E' l'ultima vera azione del primo tempo, che finisce sullo 0-1 per i Blancos grazie ad una perla impacchettata da Carvajal e Bale.

Foto Sports Illustrated
Foto Sports Illustrated

Parte forte il Dortmund nel secondo tempo confezionando subito un'occasione da gol: lancio di Gotze perfetto per Yarmolenko, che di testa prolunga sul secondo palo, dove Philipp aspetta di segnare a porta vuota ma viene anticipato da Varane, il quale manda in calcio d'angolo salvando il Real Madrid. I Blancos però reagiscono subito e lo fanno nel migliore dei modi: Kroos lancia Bale con un filtrante rasoterra, il gallese stoppa, guarda nel mezzo e trova puntuale all'appuntamento con la rete Cristiano Ronaldo, che con il sinistro devia in rete e batte Burki per lo 0-2. Non si lascia scoraggiare il Dortmund e nell'azione successiva accorcia le distanze con il solito Aubameyang, trovato alla perfezione in area da un cross di Castro. L'ex Milan anticipa la difesa del Real Madrid e trova la zampata vincente per superare Navas e riportare i tedeschi in partita. Al minuto 58, punizione dalla destra guadagna da Carvajal, sullo svolgimento il cross trova nel mezzo Nacho Fernadez, che di testa anticipa anche Ronaldo e impegna Burki in una parata non facile. La partita dopo il gol del Dortmund si fa frizzante, c'è più spazio e le squadre creano pericoli con più facilità. Bisogna aspettare il 68' però per avere la successiva palla gol, dopo qualche tiro dalla distanza da ambo le parti non molto pericoloso. E' ancora Aubameyang a sfiorare la rete, sempre allo stesso modo, attaccando la profondità in area e anticipando la difesa del Real.

Stavolta la sua deviazione non trova la porta, ma di poco e grazie alla pressione portata dall'uscita di Navas. Il Real non ci sta e ha una doppia occasione con Isco in pochi minuti, il primo tiro finisce poco alto oltre la traversa, con il secondo invece indirizza la palla all'angolino, ma Burki dice di no e tiene in vita il Dortmund. Era però solo il preludio a ciò che stava per succedere pochi minuti dopo, quando al 78' Ronaldo viene lanciato in area sul lato destro e non ha neanche bisogno di stoppare, lascia scorrere la palla e poi il suo diagonale è perfetto e imprendibile per Burki, che deve arrendersi per la seconda volta al portoghese. Partita che si mette nettamente in discesa per i Blancos, mentre il Dortmund deve rimboccarsi nuovamente le maniche e provare nuovamente a portare ad un solo i gol di distanza per l'assedio poi al pareggio. I tedeschi ci provano spingendosi avanti ma senza trovare la sferzata vincente, anzi, si espongono ad un paio di contropiedi madrileni che rischiano di sancire la parola fine definitivamente. Il più pericoloso negli ultimi minuti è ancora Aubameyang, unito a Dahoud che più volte prova il tiro dalla distanza, ma venendo sempre murato.

Nulla da fare per il Dortmund, in vetta in Bundesliga ma a 0 punti in Champions. Il Real invece fa sei punti su sei, mentre in campionato rincorre la capolista Barcellona. Nell'altra partita del girone il Tottenham si impone sull'Apoel portandosi a pari punti coi Blancos.