Champions League - Aboubakar stende il Monaco: vince il Porto 0-3

Una doppietta dell'attaccante e il gol di Layun nel finale regalano il successo ai portoghesi che adesso salgono al secondo posto

MONACO
0 3
PORTO
MONACO: BENAGLIO; JORGE, JEMERSON, GLIK, SIDIBE, GHEZZAL (74' KEITA), LEMAR (64' LOPES), MOUTINHO, FABINHO, DIAKHABY (46' CARRILLO), FALCAO. ALL. JARDIM
PORTO: CASILLAS; PEREIRA, FELIPE, MARCANO, TELLES, S. OLIVEIRA (86' REYES) , HERRERA, DANILO, BRAHIMI (72' LAYUN), MAREGA, ABOUBAKAR (71' CORONA). ALL. CONCEICAO
SCORE: 0-3. 0-1 31' ABOUBAKAR, 0-2 69' RIG. ABOUBAKAR, 0-3 89' LAYUN
ARBITRO: VINCIC AMMONITI: DIAKHABY, FABINHO (M), HERRERA, SERGI OLIVEIRA, DANILO, CASILLAS (P)
NOTE: STADIO LOUIS II INCONTRO VALIDO PER IL GIRONE G DI CHAMPIONS LEAGUE

Fa festa il Porto che al Louis II umilia il Monaco 3-0 e sale al secondo posto del Girone G di Champions League. Successo strameritato per i ragazzi di Sergio Conceicao che si portano in vantaggio nel finale del primo tempo con Aboubakar. Nella ripresa tutti si aspettano la reazione dei Monegaschi ma è il porto ad andare in rete ancora con Aboubakar che fa doppietta. Nel finale c'è anche spazio per la rete del neo-entrato Layun che fissa il punteggio sul definitivo 0-3. 

Per quanto concerne il capitolo formazioni 4-5-1 per il Monaco con Falcao unica punta mentre il Porto risponde con uno scolastico 4-4-2 con la coppia d'attacco composta da Marega e Aboubakar. 

Parte bene il Monaco che dopo cinque minuti sfiora il vantaggio con un errore madornale di Brahimi che regala palla a Ghezzal il quale serve Falcao che calcia col mancino dall'interno dell'area ma blocca Casillas. La risposta del Porto arriva al 13' con un pericolosissimo tiro-cross di Brahimi ma Jemerson salva in maniera provvidenziale. La partita non è spettacolare con le due squadre che, al contrario delle previsioni, guardano molto alla tattica senza scoprirsi molto.

E' il Monaco che fa la partita ma al 31' il Porto passa con un'azione che si sviluppa su un fallo laterale con Danilo che calcia trovando la parata di Benaglio, sulla respinta c'è Aboubakar che viene murato dall'estremo di casa al primo tentativo ma al secondo non sbaglia, 0-1. La squadra di Jardim prova a reagire ma lo fa in maniera confusionaria e al 42' è il Porto a rendersi pericoloso con  una girata di Brahimi su cross di Pereira, palla fuori non di molto. L'ultimo sussulto è del Monaco con un colpo di testa di Glik, sugli sviluppi di un corner, ma Casillas blocca. Il primo tempo si chiude con il vantaggio del Porto. 

Nell'intervallo Jardim cambia inserendo Carrilo per Diakhaby ma la primo squillo della ripresa è del Porto che arriva al 56' con una conclusione di Sergio Oliveira che però viene respinta. Poco dopo ospiti pericolosissimi con Marega che, lanciato a rete, controlla e tira da ottima posizione ma Benagli risponde presente e salva. Al 62' ci prova ancora Brahimi che ci prova di venti metri ma la sfera termina di poco fuori dopo una deviazione. La squadra Portoghese domina e al 69' arriva il raddoppio con Aboubakar che, servito da Marega, non può sbagliare davanti a Benaglio, 0-2. Il Monaco prova a reagire e al 72' va ad un passo dal gol con Falcao che, sugli sviluppi di un cross dalla sinistra, va in spaccata ma colpisce in pieno la traversa. 

Nel finale arriva anche la terza rete degli ospiti con il neo-entrato Layun che, dopo un'azione confusionaria, batte Benaglio da due passi con un potente destro, 0-3 e fischio finale. Con questo successo il Porto sale al secondo posto mentre il Monaco resta a uno insieme al Lipsia.