Champions League - Il Barcellona vince senza brillare: 0-1 con lo Sporting Lisbona

La squadra di Valverde batte quella di Jesus grazie a un'autorete di Coates all'alba del secondo tempo.

SPORTING LISBONA
0 1
BARCELLONA
SPORTING LISBONA: RUI PATRICIO; COENTRAO (74' SILVA), MATHIEU, COATES, PICCINI, BATTAGLIA, CARVALHO, ACUNA (73' BRUNO CESAR), BRUNO FERNANDES, MARTINS, DOUMBIA (44' BAS DOST). ALL. JORGE JESUS
BARCELLONA: TER STEGEN; SEMEDO, PIQUE, UMTITI, JORDI ALBA, RAKITIC, SERGIO BUSQUETS, INIESTA (80' PAULINHO), SERGI ROBERTO (87' ANDRE GOMES), MESSI, SUAREZ (89' ALEIX VIDAL). ALL. VALVERDE
SCORE: 0-1 49' AUT.COATES
ARBITRO: HATEGAN AMMONITI: MARTINS, PICCINI, COATES COENTRAO, ACUNA (S), SEMEDO (B), VIDAL (B)
NOTE: STADIO JOSE ALVALADE INCONTRO VALIDO PER IL GIRONE D DI CHAMPIONS LEAGUE

Minimo sforzo e massimo risultato per il Barcellona, che batte 0-1 lo Sporting Lisbona e resta in testa al girone a punteggio pieno. Successo, dicevamo, sofferto per la squadra di Valverde che espugna il Jose Alvalade grazie a un'autorete di Coates all'inizio della seconda frazione di gioco. Con questo successo, dunque, i catalani volano a punteggio pieno e fanno otto su otto tra Champions e campionato mentre lo Sporting Lisbona viene agganciato dalla Juventus al secondo posto. 

Per quanto concerne il capitolo formazioni 4-2-3-1 con Acuna, Bruno Fernandes e Martins a supporto di Doumbia mentre il Barcellona risponde con il 4-3-3 ed il tridente formato da Sergi Roberto, Messi e Suarez.

Ritmi alti in avvio di partita con lo Sporting Lisbona che pressa molto alto mentre il Barcellona non accelera subito. Infatti bisogna arrivare al 16' per assistere alla prima conclusione della sfida con Suarez che prova col destro piazzato dal limite, palla fuori. Su capovolgimento di fronte chance anche per i padroni di casa con Piccini che scappa sulla destra, si accentra e calcia col mancino ma la sfera si perde alta ma non di molto. Al 19' si fa vedere anche Messi che calcia col sinistro dal limite ma strozza troppo e Rui Patricio blocca.

Poco dopo il Barca costruisce l'occasione più importante della prima frazione con Sergi Roberto che trova in profondità Suarez che, dall'interno dell'area, calcia col mancino trovando la bella risposta dell'estremo di casa. La partita rimane molto scorbutica e poco bella esteticamente tanto che fino al duplice fischio non si vedono occasioni ma solo un cambio con Bas Dost che prende il posto dell'infortunato Doumbia. 

La ripresa si apre con il vantaggio del Barcellona che arriva al 49' con Messi che, sugli sviluppi di un calcio di punizione, mette in mezzo trovando la deviazione di Coates che infila nella propria porta, 0-1. I ritmi non sono trascendentali ma al 57' il Barca va ad un passo dal raddoppio con Suarez che imbecca alla grande Messi il quale calcia a botta sicura, dall'interno dell'area, ma Mathieu salva tutto. Poco dopo ancora Messi ci prova su calcio piazzato ma la sfera esce di poco alta. Lo Sporting non sta a guardare e al 71' sfiora il pareggio con Dos che riesce a imbeccar Bruno Fernandes che, a tu per tu con Ter Stegen, calcia di potenza sull'estremo ospite che para.

Jorge Jesus inserice Silva e Bruno Cesar mentre Valverde si copre gettando nella mischia Paulinho per Iniesta e all'86' l'ex Tottenham, servito da Rakitic, si ritrova a tu per tu con Rui Patricio ma gli calcia addosso. Nei minuti finali il Barcellona non rischia nulla e porta a casa una vittoria sofferta quando fondamentale nel prosieguo del cammino.